L'Isis attacca una nave egiziana: colpita con un missile

Gruppi affiliati all’Isis nel Sinai hanno annunciato su Twitter di "avere distrutto una nave della marina egiziana al largo di Rafah nel nord del Sinai questa mattina"

Gruppi affiliati all’Isis nel Sinai hanno annunciato su Twitter di "avere distrutto una nave della marina egiziana al largo di Rafah nel nord del Sinai questa mattina". La rivendicazione non è stata confermata dalle forze armate e al momento resta tutta da verificare. Ore prima il portavoce militare egiziano Mohamed Samir aveva parlato di uno scontro a fuoco con terroristi a largo delle coste del Sinai, che "aveva causato un incendio a bordo della nave senza però registrare perdite umane".

Ma a testimoniare la presenza dell'Isis dietro l'attacco arriva un comunicato dell'Isis rilanciato dal sito Site: "L’Isis ha rivendicato un attacco missilistico contro un’unità della Marina egiziana nel Mediterraneo orientale e ha postato alcune foto dell’imbarcazione in fiamme". Nessuno dei militari a bordo è rimasto ferito. (Gallery)

Secondo testimoni, l’imbarcazione si trovava a diversi chilometri dalla riva. L'attacco sarebbe comunque un atto di guerra che poptrebbe avere conseguenze pesanti nel contesto mediorientale.

Commenti
Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 16/07/2015 - 18:17

ma il mistero continuna...come mai ISRAELE non fa nulla!! eppure il fatto è avvenuto difronte alle sue coste....mah!! io qualche sospetto che USA e Israele giochino sporco, ce l'ho!

Raoul Pontalti

Gio, 16/07/2015 - 18:24

Bel colpo! Bisogna riconoscerlo. Chissà come mai le immagini le ha diffuse il sito della Rita Katz, il SITE...Ah dimenticavo, lei proprio perché ebrea ha l'esclusiva dei video ISIS. Al largo di Rafah? Se si può dire al largo di Padova o di Pordenone allora va bene...Forse era al largo di Al Arish che sta sul mare a differenza di Rafah e soprattutto è sufficientemente lontana dalla Striscia di Gaza le cui acque sono controllate dalle navi e dagli aerei di IDF.

Alessandro10

Gio, 16/07/2015 - 20:43

Fatti la domanda alla rovescio! Come mai l' IS non attacca Israele?! Io ho una certezza....se IS attacca Israele l' IS sarebbe polverizzato...meglio così per IS. Volenti o nolenti l'IS è per il Medio Oriente come la Turchia per l' Europa: un cancro!! Se il cancro sta a casa sua, mi sta bene, se viene a casa mia non mi sta bene! Se Obama non avesse appoggiato le primavere arabe e non avesse destabilizzato la Siria l'IS sarebbe già estinto. La Siria è molto più forte dell' IS... i curdi combattono per se stessi e di conseguenza favoriscono la Siria, l' Iran idem..credete che la Russia faccia cadere Assad?!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 16/07/2015 - 23:23

Chissà che con questo caldo torrido qualcuno abbia confuso il fatto narrato con un salvagente da spiaggia.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 17/07/2015 - 00:28

Se hanno missili in grado di colpire e distruggere una nave NON OSO PENSARE A COSA POTREBBE SUCCEDERE SE LI USASSERO PER COLPIRE ROMA.

FRANZJOSEFF

Ven, 17/07/2015 - 06:21

E SE AFFONDANO LE NAVI TAXI DELLA MARINA MILITARE ITALIANA? CHE FARA' IL GOVERNO ITALIANO? REAGIRA'? VI RISPONDO. REAGIRA' COME HA REAGITO IL GOVERNO ITALIANO QUANDO LA NOSTRA NAVE DE CRISTOFARO NEL 1972 E' STATA ATTACCATA DAI MIRAGE LIBICI CON LA MORTE DI UN MARINAIO E IL FERIMENTO GRAVE CON INVALIDITA' DI ALTRI MARINAI. ANDREOTTI NON HA FATTO NULLA CONTRO GHEDDAFI. ANZI, GHEDDAFI RIDENDO HA DICHIARATO HO AMICI NEL GOVERNO ITALIANO.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 17/07/2015 - 12:25

Runasimi: non osare e, soprattutto, non pensare. Guarda che quella nave egiziana era a tre chilometri dalla costa dove c'era la base di lancio. Certo da una base di lancio a Termini potrebbero colpire anche il Colosseo. Ma non credo che abbiano basi di lancio a Termini. E nemmeno nemmeno nei paraggi!