L'Isis in cerca di medici: il video della propaganda

Una clip mostra un medico australiano che lavora in Siria: "Fratelli unitevi alla nostra battaglia"

L'Isis ha bisogno di medici. E per reclutarli lo Stato Islamico si affida lla propaganda. In una nuova clip diffusa dai jihadisti, parla un uomo che dichiara di essere un medico australiano che volontariamente ha lasciato il suo Paese per unirsi alla Jihad in Siria. Il presunto medico inoltre invita altri medici ad unirsi "alla battaglia dell'Isis contro l'Occidente". "Qui c'è bisogno di tutti i medici, infermieri e dentisti che vivono in Oriente. Qui gli islamici hanno medicine e apparecchiature, ma - afferma il medico - mancano professionisti in grado di usarle"

Nella clip, il medico appare dentro un ospedale con gli abiti da chirurgo e uno stetoscopio. L'uomo prala all'interno del reparto pediatrico dell'ospedale e tiene tra le sue barccia un nenato. L'australiano ha una barba appena accennata sul viso e un forte accento della sua terra d'origine, l'Australia. Si chiama Abu Yusuf e afferma di "aver viaggiato fino a Raqqa per offrire il suo aiuto alla jihad per l'Islam". Secondo Calrke Jones, un esperto australiano di terrorismo, il video sarebbe autentico.

Commenti

opinione-critica

Sab, 25/04/2015 - 21:42

Medici senza frontiere non sono sufficienti? Gino Strada non si impegna abbastanza?

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 26/04/2015 - 07:00

Gli serve carne fresca da sgozzare, ormai hanno finito gli ostaggi di un certo livello mediatico.

alberto_his

Dom, 26/04/2015 - 17:53

@opinione-critica: nemmeno i medici dell'IDF sono sufficienti allora

Sargas83

Mar, 30/06/2015 - 11:51

Ma come i miracoli di Allah che tutto può non sono sufficienti?