Londra, movimento pro-casa contro le banche: occupata l’ex sede della RBS

Blitz degli Love Activist a Trafalgar Square: il gruppo dichiara guerra agli squali della finanza e combatte per la libertà degli alloggi

Le case non le occupano solo a Milano. II movimento pro casa londinese “Love Activist” ha preso possesso di un vecchio ufficio della banca RBS, vuoto da 18 mesi. Il The Guardian racconta che il primo piano di un palazzo vittoriano a Trafalgar Square è stato occupato da un gruppo di venti persone, che hanno ora intenzione di tenerlo aperto il giorno di Natale per offrire un pasto caldo agli homeless e protestare contro la crisi degli alloggi.

Il quotidiano d’oltre Manica riporta le parole di uno degli attivisti, il 22enne Danny Freeman. Il ragazzo racconta l’obiettivo dell’occupazione di Londra: creare una banca d’abbigliamento e del cibo in risposta agli squali della finanza, che sono in cima alla catena alimentare. In più, “dopo alcuni lavori di riparazioni, quando lo lasceremo sarà in uno stato migliore di come lo abbiamo trovato. E ancora: “Vogliamo fare di questo alloggio uno spazio sicuro per tutti. Siamo attrezzati per avere a che fare con persone violente o che hanno problemi di droga e alcol”.

All’esterno del palazzo svolazzano striscioni e bandiere. Lo slogan è “Sequestrati dalla gente per la gente”. Gli occupanti raccontano di aver ricevuto supporto economico da qualche passante, che ha donato qualche soldo per la spesa in vista del pranzo di domani. Il The Guardian cita dunque i dati di una ricerca dell’Empty Home Agency: sono circa 610.000 le case vuote in Inghilterra. I numeri del governo raccontano invece di 69.940 famiglie che vivono in alloggi temporanei (+6% rispetto all’ultimo censimento).