Lubitz e quella passione per le Alpi

"La passione di Lubitz era volare sulle Alpi". A raccontarlo è Dieter Wagner, nel Centro volo di Montabaur, cittadina di origine del copilota di Germanwings responsabile del disastro

"La passione di Lubitz era volare sulle Alpi". A raccontarlo è Dieter Wagner, nel Centro volo di Montabaur, cittadina di origine del copilota di Germanwings responsabile del disastro. "Con l’Associazione - ha affermato l’uomo - abbiamo fatto delle escursioni sulle Alpi francesi. Lui era amico di mia nipote e volavano insieme". Nella missione in Francia con l’Associazione avrebbero sorvolato una zona a pochi chilometri da dove è avvenuto l’impatto dell’Airbus A320 con la montagna.

Intanto c'è vento sul massiccio dei Trois-Eveches, in Alta Provenza, dove per il terzo giorno consecutivo sono riprese le ricerche per il recupero delle vittime della Germanwings. Seyne-Les-Alpes, quartiere generale delle operazioni, sta cercando di abituarsi al via via degli elicotteri che decollano dal campo volo e ai numerosi mezzi di soccorso sulle sue strade. Una presenza destinata a protrarsi per settimane, se non addirittura per mesi: tanto ci vorrà per completare il recupero delle vittime e dei rottami dell’Airbus A320.