L'Ue rincara la dose con Mosca Sanzioni ancora per un anno

L'Unione europea mette ancora una volta nel mirino la Russia di Vladimir Putin con l'estensione delle sanzioni fino a giugno 2019

L'Unione europea mette ancora una volta nel mirino la Russia di Vladimir Putin. Nonostante la posizione del governo italiano che ha chiesto una riapertura del dialogo per revocare le sanzioni contro Mosca, arriva la decisione di Bruxelles che complica sempre di più i rapporti tra Ue e Cremlino. L'Unione Europea ha infatti deciso l'estensione per un anno delle sanzioni fino al 23 giugno del 2019. Le misure di fatto verranno applicate a tutte le persone e le società residenti nell'Unione europea con il divieto di import di prodotti della Crimea o di Sebastopoli.

È rimasto dunque inascoltato l'appello del premier Giuseppe Conte che proprio qualche giono fa aveva chiesto una linea più morbida su Mosca: "Saremo fautori di una apertura alla Russia, che ha consolidato negli ultimi anni il suo ruolo internazionale in varie crisi geopolitiche. Ci faremo promotori di una revisione del sistema delle sanzioni, a partire da quelle che rischiano di mortificare la società civile russa", aveva detto il presidente del Consiglio. Insomma il braccio di ferro tra l'Ue e Mosca prosegue. Ma il fronte europeo potrebbe spaccarsi come già accaduto al G7. E sulla scelta di Bruxelles è arrivato il commento del vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli: "E’ deleteria e irrazionale la scelta del Consiglio Europeo di rinnovare le sanzioni economiche europee alla Russia nella parte relativa alla Crimea. Una decisione politica contraria a quanto chiesto dall’Italia, e contraria anche alle aperture che arrivano dagli Stati Uniti, e che fa presumere il successivo rinnovo delle sanzioni economiche riguardanti tutta la Russia nei prossimi mesi. Dall’Europa un comportamento assurdo. Ma finalmente l’Italia in Europa ha rialzato la testa e non si presenta più ‘zerbinata’ ai diktat di Bruxelles e Berlino, non siamo più i tafazzisti che, con i Governi Renzi e Gentiloni, votavano a favore delle sanzioni economiche europee alla Russia, con danni miliardari per il nostro export e i nostri produttori".

Commenti

agosvac

Lun, 18/06/2018 - 13:06

Non è l'Europa che vuole continuare a mettere sanzioni alla Federazione Russa, anzi la maggior parte dei paesi europei queste sanzioni non le vuole più. E' l'UE a volerlo, ma la cosa strana è che chi comanda in UE, ovvero il regime franco/ cruccolandese, gli accordi con la Russia li vuole e come se li vuole ma li vuole solo "bilateralmente" non per tutta l'Europa. Ne devono approfittare solo loro!!!

Albius50

Lun, 18/06/2018 - 13:11

Putin abbi pazienza può darsi che con le elezioni europee 2019 il problema sarà risolto; chiaramente bisognerà fare pulizia a fondo di tutti gli ex che hanno governato la UE e cacciarli in esilio magari dai loro amici UCRAINI.

audionova

Lun, 18/06/2018 - 13:13

e che volete che faccia la ue che ascolti conte?ma ragazzi noi siamo un pulviscolo e non nell'occhio rispetto alla ue,abbiamo un debito che oramai e' incolmabile,nonostante cio'si continua a fare politiche di spesa.ruberie,elusione,evasione,corruzzione a tutto spiano.volete fare il vostro comodo?uscite dalla ue,poi morirete tutti,i ricchi(il 10%)sopravviveranno il resto a fare gli accattoni con i restanti benestanti che a richiesta di un soldino vi tireranno un pezzo di pane.

Pigi

Lun, 18/06/2018 - 13:13

A furia di tirare la corda si spezza. Le sanzioni alla Russia sono impopolari, e la Ue, l'istituzione più impopolare che ci sia, dovrebbe capire che se non hai la gente dietro, ti mollano. Basta qualcuno che decida di revocare le sanzioni unilateralmente perché il castello di carte crolli. Speriamo di essere noi.

steacanessa

Lun, 18/06/2018 - 13:15

Minus quam allo sbaraglio.

ginobernard

Lun, 18/06/2018 - 13:16

mi fa morire la Germania ... decide sanzioni a Putin ma continua a comprare gas a man bassa. Addirittura raddoppia il tubo nel mar baltico. C'è qualcosa che non mi torna del tutto. Credo che dalla Russia a parte il caviale si importino soprattutto gas e petrolio. Il bello è che invece noi non possiamo comprare gas russo. Ma ci trattano come lo scemo del villaggio ? Non capisco bene quale sia il razionale dietro queste sanzioni. Mentre Putin nel mediterraneo sì che potrebbe proteggere la Europa dalla invasione africana.

Griscenko

Lun, 18/06/2018 - 13:19

L'Italia ha il diritto di veto? Se ha questo diritto lo ponga senza cianciare. Se parla e poi si accoda agli altri,le parole del premier suonano come vaniloquio.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 18/06/2018 - 13:21

Poveri sciocchi europei, che credono di mettere in difficoltà la Russia con queste sanzioni (in realtà sono più le difficoltà per le mancate vendite e i mancati fatturati da parte dei paesi europei, tra i quali l'ITA)... Putin stà vendendo il suo OIL (e i suoi GAS, in grande quantità) ad un cliente molto vicino, assai vorace di tali materie prime (la China) visto che questa, a differenza della Russia, non ne possiede a sufficienza da estrarre nel proprio sottosuolo per muovere la sua poderosa industria...

Ritratto di adl

adl

Lun, 18/06/2018 - 13:23

LE CHIACCHIERE, QUOTANO "ZERO", 16 I MILIARDI DI EURO CORRISPOSTI ALLA NATO + 4 ALLA UE. FANNO UN TOTALE DI 20 MLD, per avere oltre alle sanzioni alla Russia, l'Africa in Italy. Prepararando inoltre la guerra alla Russia per la gioia dei DEMONEOCON, e degli SGUATTERBINI (associano sinergicamente e contemporaneamente la funzione di sguatteri e di zerbini) antiitaliani d'Italia PANTALON RETRIBUITI.

Malacappa

Lun, 18/06/2018 - 13:25

Sai quanto le frega a Putin

rossono

Lun, 18/06/2018 - 13:26

"Nonostante la posizione del governo italiano" Hanno una paura ora in Europa dell'Italia. Si salvi chi può...

Ritratto di adl

adl

Lun, 18/06/2018 - 13:34

Salvini deve parlare meno ed agire di più. L'Italia deve imitare il modello Austria. Ossia essere "equidistante" tra America e Russia, intanto risparmia 16 mld. l'anno non partecipando alla Nato, fa dumping fiscale e ci sottrae imprenditori del Nord Est, manda l'esercito al Brennero e ciliegina sulla torta vorrebbe sottrarci il SUD TIROLO. MICA FESSI QUESTI AUSTRIACI.

roberto zanella

Lun, 18/06/2018 - 13:42

Una pagliacciata che la NATO vuole mantenere . Comnciamo a pensare di dire NO .

leopard73

Lun, 18/06/2018 - 13:53

Sono un branco di segugi che seguono un allevamento di conigli poveri NOI ITALIANI che dobbiamo stare alle loro regole.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 18/06/2018 - 14:05

Chiunque abbia preso questa decisione, è un povero scimunito, gentaglia che non si rende conto della realtà. Chissà quali interessi economici ci sono dietro ad una tale decisione. A me pare che, come in quel detto, che per fare un dispetto alla moglie, il marito si tagliò i maroni.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 18/06/2018 - 14:08

mandare a quel paese l'UE è ormai indispensabile per la nostra sopravvivenza. Bruxelles sembra ormai la fotocopia dei "trenta tiranni" di Atene

Ritratto di s@ndrino.

s@ndrino.

Lun, 18/06/2018 - 14:09

conte, CHI?

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Lun, 18/06/2018 - 14:11

Essere in europa e sottostare alle sue regole folli è stata la rovina commerciale dell'Italia, se non se ne libera sarà la fine.

Mefisto

Lun, 18/06/2018 - 14:14

Come si vede che sono tutti lì ad ascoltare Conte... e poi dicono che non bisogna battere i pugni sul tavolo !

fabiano199916

Lun, 18/06/2018 - 14:18

ma perché non è possibile non applicare le sanzioni tra Italia e Russia?

Luigi Farinelli

Lun, 18/06/2018 - 15:02

@ agosvac 13:06. E' proprio così. La Germania sta continuando a fare accordi, affari e porci comodi vari con la Russia. Sarebbe ora che al prossimo Consiglio europeo si cominciasse a menare qualche tavolo; magari col sistema Krusheviano della scarpa battuta sul ripiano (anche senza essersi lavati i piedi, per sfregio!).

Luigi Farinelli

Lun, 18/06/2018 - 15:03

@ agosvac 13:06. E' proprio così. La Germania sta continuando a fare accordi, affari e porci comodi vari con la Russia. Sarebbe ora che al prossimo Consiglio europeo si cominciasse a menare qualche tavolo; magari col sistema Krusheviano della scarpa battuta sul ripiano (anche senza essersi lavati i piedi, per sfregio!).

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 18/06/2018 - 15:17

Ignorata la linea morbida suggerita da Conte ... ... ... Conte, quando vai a fare i giretti nella UE, MOSTRA LE PALLE SE LE HAI !!!!!

Adri2018

Lun, 18/06/2018 - 15:48

E il momento di mettere fine alla nostra pseudo-allianza con il NATO per cominciare à decidere di quello che vorremmo veramente fare. E un grave errore pensare che la RUSSIA sia il nostre nemico..

GioZ

Lun, 18/06/2018 - 15:51

Ancora un anno e altre migliaia di aziende agricole e manifatturiere italiane che esportano in Russia, come già successo, dovranno decidere se chiudere o svendersi a Germania e Francia. Sarebbe il caso di stringere un'alleanza Italo-Russa e metterlo in cxxo all'Unione Europea. I tedeschi e i francesi sbraiteranno ma non potrebbero farci niente. Potremmo avere il gas, petrolio e acciaio dalla Russia a prezzi di favore, stracceremmo tutta l'economia del nord Europa e poi...viaaa! (bello sognare)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 18/06/2018 - 16:05

Gli eurodementi hanno rotto con le sanzioni. Per far abbassare la cresta a quei rammolliti e depravati dell'Unione Eurodemenziale basterà qualcosa di tanto semplice quanto terribilmente efficace: Putin schieri lungo i confini con le repubbliche baltiche e la Bielorussia una decina di divisioni corazzate, centinaia di cannoni pesanti, 150.000 soldati e non meno di 200 cacciabombardieri. E poi faccia questo annuncio pubblico: "Ai nostri carri armati basterà qualche settimana per percorrere i 1200 km che separano i confini russi da Berlino". Poi vedremo che cosa faranno i rammolliti e depravati dell'Unione Eurodemenziale.

VittorioMar

Lun, 18/06/2018 - 16:18

.....siamo sicuri che sono Sanzioni contro la RUSSIA ??..sono Sanzioni "tafaziane" contro l'UE !!....così la Raccontavano e così Ridevano !!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/06/2018 - 16:35

RIPROVOOOO!!! Ovvero come farsi del male con le proprie MANI!!!! AMEN.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Lun, 18/06/2018 - 17:15

Forse mi sono perso una puntata. Non si era detto che l'Italia avrebbe messo il veto?

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Lun, 18/06/2018 - 18:02

Questi burocrati europei stupidi e miopi non si rendono conto che si stanno dando la zappa sui piedi. In realtà non sono stupidi secondo me, sono asserviti ai loro padroni USA, il ché è pure peggio! Andrebbero processati per alto tradimento e condannati all'ergastolo per attentato alla pace e alla stabilità internazionale e per intelligenza con il nemico a scapito dei legittimi interessi europei.

27Adriano

Lun, 18/06/2018 - 19:25

Una politica del genere danneggia in primis l'Italia. Al diavolo le decisioni UE, in particolare di micron e della Culona.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 18/06/2018 - 19:54

Com era la storia che l italia è tornata centrale e rispettata come non succedeva da anni? Chi mi aiuta a ricordare? Ahahahahah

Godric_Gryffindor

Lun, 18/06/2018 - 20:41

Non capisco come possa essere passata una simile decisione. Era presente un rappresentante italiano? Fate il nome, per cortesia. Ha votato a favore o contro le sanzioni? E una decisione simile può essere presa a maggioranza o occorre l'unanimità?

Lugar

Lun, 18/06/2018 - 20:45

E' probabile che questa Europa non sopravviverà a queste sanzioni.

Divoll

Lun, 18/06/2018 - 21:44

L'Italia potrebbe e dovrebbe abolire le sanzioni dalla sua parte, indipendentemente dalla UE. Che vadano al diavolo.

Luigi Farinelli

Lun, 18/06/2018 - 23:01

@ babbeipersempre: cerca di non essere coerente col tuo nick name e vedrai che la risposta te la ritrovi da solo.

mila

Mar, 19/06/2018 - 05:14

Ma l'Italia non puo' mettere il veto? O almeno fregarsene e non rispettare le sanzioni?

Duka

Mar, 19/06/2018 - 06:55

E' di certo una idea della super OCA inviata a Bruxelles dal bullo di Rignano.