L'uomo più cattivo del mondo ci ripensa: giù il prezzo del farmaco anti-Aids

Martin Shkreli, della Turing Pharmaceuticals ha deciso di far scendere il prezzo del Daraprim

L'uomo più cattivo del mondo ha deciso di fare marcia indietro. Martin Shkreli, Ceo della Turing Pharmaceuticals che qualche giorno fa ha acquistato il brevetto del farmaco anti-aids Daraprim e alzato il prezzo del 5000%, ha deciso di tornare sui sui passi e di abbassare il prezzo delle pillole.

Saranno state le valanghe di insulti ricevuti via social, oppure il tweet di Hillary Clinton che ha definito la sua condotta "vergognosa", oppure un semplice rimorso di coscienza, certo è che il prezzo scenderà, ma non senza conseguenze. Intervistato dal Guardian Shkreli ha detto che "saranno costretti a tagliare i costi per la ricerca dei trattamenti e probabilmente a licenziare parte del personale".

Il vero motivo alla base del dietrofront sembra però essere puramente finanziario. Nei giorni scorsi, mentre sulla stampa uscivano di versi profili poco lusinghieri nei confronti di Shkreli, il titolo è crollato in Borsa. A questo punto si è reso necessario arginare le perdite ribassando il prezzo.