Spagna, la procura minaccia l'arresto di 700 sindaci pro-referendum

La procura spagnola ha dichiarato indagati 700 sindaci catalani favorevoli al referendum del primo ottobre sull'indipendenza della Catalogna

Questo referendum non s'ha da fare. Dopo aver impugnato la Ley de transitoriedad approvata dal Parlamento catalano, ora Madrid si scaglia contro i sindaci catalani. La procura spagnola ha infatti dichiarato indagati ben 700 sindaci favorevoli al referendum del primo ottobre sull'indipendenza della Catalogna. Solo qualche giorno fa, la Corte Costituzionale ha sospeso la convocazione del referendum proibendola e ha avvertito che le azioni mirate all'organizzazione della consultazione possono costituire reati. La convocazione dei sindaci in Procura arriva dopo che gli stessi hanno assicurato ai cittadini catalani la possibilità di usare le strutture pubbliche per il voto - considerato illegale da Madrid - del 1° ottobre.

Questa lista è stata pubblicata sul sito dell'Associazione dei Comuni per l'Indipendenza. Intanto il procuratore generale spagnolo, Jose Manuel Maza, avverte che il comportamento delle autorità pubbliche a favore dell'organizzazione del referendum può costituire reati come la prevaricazione e l'appropriazione indebita di fondi pubblici, che possono portare a pene fino a otto anni.

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 13/09/2017 - 16:04

E Salvini che dice?

QuebecAlfa

Mer, 13/09/2017 - 16:25

In previsione di tutto ciò, il presidente della Generalitat de Catalunya ha nominato quale comandante dei Mossos d'Esquadra una persona apertamente a favore della formulazione del referendum di indipendenza. I Mossos d'Esquadra hanno ampio margine di movimento e sono ben equipaggiati...

routier

Mer, 13/09/2017 - 16:34

Che fine ha fatto la tanta declamata "autodeterminazione dei popoli" ? Temo siano affermazioni di principio che sono valide finché non ledono gli sporchi interessi dei soliti noti. (quella ventina di dinastie che tengono in mano le redini del pianeta)

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 13/09/2017 - 20:10

La costituzione spagnola venne votata dai catalani ad ampia maggioranza e come in ogni paese democratico la costituzione e le leggi del paese si rispettano ... l'autodeterminazione dei popoli si applica nel concetto del diritto internazionale si nel dopoguerra si intende per territori ex coloniali o occupati militarmente ... negli altri casi non c'è un diritto vero e proprio