Maiorca, salvo per miracolo il sub bloccato in una grotta per 60 ore

Aveva perso le speranze, quando un suo vecchio amico è riuscito a salvarlo: sub intrappolato per oltre due giorni in una grotta di a Maiorca

Salvo per miracolo un sub rimasto bloccato in una grotta sottomarina nel mare di Maiorca per più di due giorni. Se l'è vista brutta Xisco Gràcia, un insegnante di geologia di cinquantaquattro. Il 15 aprile scorso il geologo appassionato di immersioni si era calato nelle acque spagnole per proseguire il suo lavoro di mappatura del complesso sistema di grotte sottomarine dell’isola. Insieme a lui c’era un altro sub, Guillem Mascaró. Insieme avevano deciso di nuotare verso la grotta Sa Piqueta quando qualcosa è andato storto e il cavo di nylon che avevano usato come filo di Arianna si è rotto. Entrambi avevano consumato molta aria e l’ossigeno era sufficiente solo per uno di loro.

Gràcia ha cercato riparo in una tasca d’aria presente in quei cunicoli mentre l'amico, munito di aria sufficiente, è andato a chiedere aiuto.

Il 53enneè riuscito a raggiungere la camera dove c’era dell’aria ma, col trascorrere delle ore (60 in tutto) la situazione è diventata sempre più difficile. L’aria era diventata irrespirabile e il basso livello di ossigeno gli creava forti mal di testa e allucinazioni. Gràcia ha raccontato alla Bbc che era oramai certo che nessuno sarebbe riuscito a salvarlo. Ma, proprio quando stava perdendo le speranze, ha visto una luce in fondo alla grotta il suo vecchio amico Bernat Clamor si era immerso per salvarlo.

Commenti

cicikov

Lun, 17/07/2017 - 20:44

attuale e commovente

gallieno ferri

Mar, 18/07/2017 - 00:26

qualcosa non quadra: due giorni e 12 ore per trovare una bombola?

wintek3

Mar, 18/07/2017 - 10:22

Anche io credo che ci sia qualche inesattezza