È stato arrestato in Turchia un uomo legato agli attacchi dell'Isis a Parigi

Secondo i media locali ha dato una mano a scegliere gli obiettivi. In manette anche due siriani

È un belga di origini marocchine uno dei tre uomini fermati questa mattina in Turchia, accusato di avere aiutato a progettare gli attacchi di Parigi, effettuando dei sopralluoghi sui luoghi che poi sarebbero stati presi di mira dai commando del sedicente Stato islamico, causando la morte di 130 persone.

È l'agenzia di stampa Doğan ad annunciare l'arresto di un ventiseienne, catturato in un hotel di lusso ad Antalya, sulla costa meridionale del Paese, insieme ad altri due uomini, siriani entrambi, che si ritiene siano stati inviati dall'Isis, per assicurare che l'uomo passasse la frontiera senza problemi.

In un'operazione separata i turchi hanno fermato anche un gruppo di otto marocchini che sospettano di avere cercato di unirsi alle forze jihadiste in Siria. Il gruppo aveva detto di essere arrivato all'aeroporto Atatürk di Istanbul martedì notte e di essere nel Paese per una vacanza. Ma chi li ha interrogati è convinto che non si tratti di semplici turisti.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Sab, 21/11/2015 - 11:09

La barzellette della ue e che queste bestie se le alleva in casa.

little hawks

Sab, 21/11/2015 - 11:46

Strano comportamento della Turchia! Prima aiuta e protegge l'Isis per continuare in santa pace islamica lo sterminio dei curdi, poi arresta questo vero credente. Speriamo che ai sinistri non torni in mente di accogliere questo stato barbaro nell'Europa o ci farà diventare tutti mussulmani.

nunavut

Sab, 21/11/2015 - 20:17

Erdogan ora fa il doppio gioco,Putin non é molto lontano dai suoi confini e quello non scherza e lui ora si comporta da bravo ipocrita.Inoltre mi chiedo come fanno a viaggiare avanti e indietro senza nessuna difficoltà.Io ho viaggiato e viaggio e mi faccio controllare e ricontrollare infinite volte,ora mi chiedo tutti questi controlli sono fasulli ed inutili oppure quei tipi hanno dei complici e sanno dove e quando passare?

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Sab, 21/11/2015 - 21:09

Non sarà che questo "belga" invece di chiamarsi Jules o Peter, porti il nome di Ahmed o Ben Ali?

istituto

Dom, 22/11/2015 - 00:01

Nella prima pagina il titolo dell'articolo é "Aiuto' a pianificare Parigi. Belga fermato in Turchia". E se uno non legge poi l'articolo alla pagina successiva pensa che gli europei si ammazzinno tra di loro;ed invece si tratta di un MAROCCHINO con PASSAPORTO BELGA. Facciamola finita per favore ,nell'equiparare (nei titoli dei giornali) i mediorentali con gli europei. Vi prego non prestatevi pure voi de il Giornale al politicamente corretto,vi prego. Dite marocchino con passaporto belga,GRAZIE.