Martin Schulz potrebbe non candidarsi contro la Merkel

Si è parlato a lungo della possibilità che Martin Schulz, presidente uscente del Parlamento europeo, scenda in campo in Germania per sfidare il cancelliere Angela Merkel.

Una prospettiva dibattuta, ma che ora sembra subire una battuta di arresto con la notizia di una più probabile candidatura dell'attuale vice-cancelliere Sigmar Gabriel. È lo Spiegel a parlarne, senza tuttavia citare una fonte specifica.

Ma poi ci pensa Repubblica a confermare la notizia, con una fonte della Spd a sostenere che la cosa sia molto probabile e che la tesi della rinuncia a candidarsi nuovamente per il Parlamento europeo per una corsa più casalinga non fosse del tutto fondata.

Una fonte, quella citata dal quotidiano, che ritiene però possibile per Schulz un ruolo da ministro degli Esteri in un nuovo governo di grande coalizione. Il timore dei socialdemocratici è probabilmente che Schulz possa essere ritenuto troppo "europeo" e soffrire di fronte a un agone politica dove la lotta non sarà facile.

Commenti

Anonimo (non verificato)

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 31/12/2016 - 17:03

DALLA PADELLA UNA CORSA NELLA BRACE! QUESTO POVERO KAPO RESTERA' SEMPRE UN KAPO CON L' ASSURDA ASPIRAZIONE DI UN CQAPORALE CHE SPERA ESSERE NOMIATO GENERALE!

Altoviti

Dom, 01/01/2017 - 16:09

Ma come si può affidare le sorti del parlamento europeo ad un ex calciatore, tanto vale affidare la scatola dei biscotti ad un ghiottone. Non è una persona preparata per quella carica, non ha mica studiato niente di utile alla sua funzione attuale. La sua presunzione non gli permette neanche di migliorare, dovrebbe essere umile e invece è solo un politico di mestiere, borioso come Renzi e Boldrini.