Marò, Mattarella alza la voce: "Ci batteremo contro l'India"

Sale la tensione con l'India. Anche Gentiloni (a parole) minaccia ritorsioni. Ma servirà a liberare i marò una volta per tutte?

"L’Italia è un paese pronto a proteggere i propri cittadini e che intende continuare a battersi con determinazione per la liberazione dei due marò". Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella interviene in quello che è l'ultimo braccio di ferro sul futuro dei nostri marò. Dopo che Nuova Delhi ha deciso di dare battaglia nell'udienza del 10 agosto al Tribunale internazionale del diritto del mare (Itlos) di Amburgo, quando sarà esaminata la richiesta italiana di misure cautelari a favore di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, la politica italiana (e in particolar modo il governo) ha avuto un sussulto e si è schierata al fianco dei due fucilieri di Marina accusati di aver ucciso due pescatori keralesi nel febbraio 2012 mentre erano in servizio antipirateria a bordo della petroliera Enrica Lexie.

"Confermo l’impegno del governo a difendere le loro ragioni nelle sedi internazionali che abbiamo deciso di attivare". Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni (a parole) sembra determinato a tener testa all'India. Nella seduta che durerà due giorni Nuova Delhi contesterà, infatti, la competenza del tribunale ad occuparsi del caso, si opporrà alle misure cautelari (il rientro di Girone in Italia, la permanenza di Latorre in patria) e rivendicherà la sua giurisdizione sulla vicenda. "L’Italia farà valere con determinazione le sue ragioni nell’intento di addivenire ad una soluzione positiva della vicenda", fa sapere il capo della Farnesina ricordando che la procedura arbitrale avviata dall’Italia ai sensi della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare è vincolante per l’India, che ha già comunicato la nomina del proprio arbitro nei termini e nei tempi previsti. A difendere le ragioni dell’Italia nell’udienza di Amburgo sarà l’equipe giuridica anglo-italiana guidata da sir Daniel Bethlehem e sir Michael Wood, entrambi in passato consiglieri giuridici del Foreign Office britannico e massimi esperti di diritto internazionale marittimo.

"Davanti all’Itlos - ha spiegato l’Additional Solicitor General P.S. Narshima - sottolineeremo che solo l’India ha la giurisdizione per processare i reati commessi nel Paese e che il Tribunale non può interferire in questo". "L’India - ha aggiunto il magistrato - sosterrà anche che l’Italia non ha esaurito tutte le procedure locali a disposizione, un requisito necessario prima di presentare istanze all’organismo di Amburgo". Infine Nuova Delhi obietterà che "non vi sono circostanze stringenti tali da richiedere qualsiasi adozione di misure provvisorie" nel caso che coinvolge Latorre e Girone. Tuttavia, al di là delle precisazioni della Farnesina, anche altre fonti interpellate dall'Ansa a Nuova Delhi tendono ad escludere l’ipotesi che l’India possa contestare "a priori" il diritto del Tribunale di Amburgo di esaminare l’istanza italiana. Aderendo alla Convenzione Unclos infatti, entrambi i Paesi accettano come vincolante l’azione sia della Corte permanente di arbitrato (Cpa), derivante dalla sezione VII, sia dell’Itlos. La stessa sentenza che il Tribunale di Amburgo emetterà dopo le udienze del 10 e 11 agosto avrà una prima parte in cui i giudici ribadiranno (o no) la loro competenza a trattare la questione, e poi una seconda di verdetto sulle richieste italiane. È molto probabile quindi che l’India ripeterà davanti al collegio giudicante tutte le osservazioni anticipate dall’Additional Solicitor General nell’intervista a The Hindu. Anche se non sono da escludersi sorprese da parte indiana, perché in generale non è prassi comune che una parte espliciti in anticipo la strategia difensiva, perdendo così l’effetto sorpresa.

Commenti
Ritratto di ...wiwaliTaglia

...wiwaliTaglia

Lun, 27/07/2015 - 11:12

mattarello chi?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 27/07/2015 - 11:13

E quando Mattarella s'incaxxa, notoriamente, non c'è India che tenga!

mezzalunapiena

Lun, 27/07/2015 - 11:20

a parole e promesse nessuno altro paese può battere l'italia ora poi che si mosso anche il mattarella sicuramente niente cambierà.

freud1970

Lun, 27/07/2015 - 11:27

Il governo riuscirà a portare a casa il risultato? no.

Idliketofly

Lun, 27/07/2015 - 11:30

Giorgio Mattatella????....complimenti al giornalista!!!

magnum357

Lun, 27/07/2015 - 11:31

Tempi molto molto lunghi per l'arbitrato che non verrà accettato dall' India !!! Monti e Napolitano stati traditori della patria e della Costituzione della Repubblica Italiana e pertanto devono essere processati per alto tradimento.

giorgiandr

Lun, 27/07/2015 - 11:33

"L’Italia è un paese pronto a proteggere i propri cittadini e che intende continuare a battersi con determinazione per la liberazione dei due marò"....tanto pronto non mi sembra, non glielo ha detto nessuno al mattarello che sono passati più di tre anni ?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 27/07/2015 - 11:42

Dovete battervi le mani sulla testa per quanto avete fatto,per inguaiare i due marò,specialmente il bocconiano,e poi a seguire.Forse non vi rendete conto che il nostro paese non conta più nulla in campo internazionale,siamo solo un rifugio per tutti gli emarginati dell'asia ed africa.

Marcolux

Lun, 27/07/2015 - 11:51

Mattarella alza la voce? Ma con chi? L'Italia non conta più nulla nel mondo. L'Italia è solo sfruttata e bistrattata da tutti. Avrebbe bisogno di sostegno e solidarietà internazionale, sia da parte dell'Europa che degli USA, che usano a sbafo il territorio per le loro basi da 70 anni. Basterebbe che l'America prendesse posizione sulla vicenda per risolverla in un attimo, ma lasciano l'Italia nella mxxxa. Forse questo Paese si merita proprio e solo quello.

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 11:52

Ma batterci per cosa? Siamo ridicoli. Due militari che commettono omicidio e noi da tre anni ancora ad indignarci perchè sono, giustamente, in galera in India. Se ammazzi, paghi. Cosa c'è di strano? Fanno quasi pena questi due fucilieri di marina, perchè si è costruito intorno a loro un affaire mediatico e politico, ma la verità è che colpisce l'orgoglio di certi italioti a cui non va proprio giù sottomettersi alla giustizia di chi normalmente nel nostro paese vende rose. Siete caricature di voi stessi.

Ritratto di Rik1954

Rik1954

Lun, 27/07/2015 - 11:53

propongo uno scambio con l'India,Mattarella e Gentiloni al posto dei marò,due grandi statisti per due poveri fucilieri....scambio più che favorevole per l'India,no? In omaggio diamo anche Monti,3x2,che per 4 elicotteri ha creato il caso da oltre 3 anni insieme a Passera

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 27/07/2015 - 11:55

ma mattarella cosa ha fatto fino ad ora? non ha mai rimosso nessuno, né tantomeno ha sottoposto nessuno a indagini disciplinari, si è solo limitato a sgridare, cosa che non ha nessun effetto giuridico... :-) patetico comunista....

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Lun, 27/07/2015 - 11:55

Non ci sono cittadini indiani in Italia che non siano proprio virginei ed immacolati, o ditte indiane, od accordi commerciali con l'India, o licenze da verificare, o pratiche in corso che non siano proprio al di sopra di ogni sospetto e cui un'occhiatina della Finanza non sarebbe proprio benvenuta?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 27/07/2015 - 11:57

"Ci batteremo per i marò". Da bananas come tutti voi non ho ben capito , abbiamo dichiarato guerra all'India ? Adesso qualcuno dirà : "Spaccheremo le reni all'India".

Marcolux

Lun, 27/07/2015 - 11:59

Avanti che si arrivi a questo fantomatico arbitrato passeranno almeno altri tre anni, e intanto ai marò, uno in Italia e l'altro in India, spunteranno i capelli bianchi. Che pena essere cittadini di questo vergognoso Paese, deriso e sbeffeggiato anche dall'ultima delle repubblichette delle banane!

taniaes

Lun, 27/07/2015 - 12:01

presidente, siamo tutti con lei,la sosterremo noi fino alla fine della incresciosa vicenda

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 27/07/2015 - 12:01

"L’Italia è un paese pronto a proteggere i propri cittadini e che intende continuare a battersi con determinazione per la liberazione dei due marò". Per la liberazione dei Marò vedremo; fino ad ora non ho visto tanta determinazione. Per il "Paese pronto a proteggere i propri cittadini" se la poteva anche risparmiare; siamo invasi da ogni parte, dobbiamo difenderci da soli e secondo come ci si comporta prendiamo anche le bastonate dalla Polizia. Matterella, ma ci sei o ci fai ?

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 27/07/2015 - 12:08

se si incacchia mattarella allora possono dormire sonni tranquilli .

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 27/07/2015 - 12:10

la cosa giusta sarebbe scambiare i maro' col prof. monti e napolitano

Ritratto di fratelli mussulcratici

fratelli mussul...

Lun, 27/07/2015 - 12:10

Essere presidente dell'Italia contiene delle responsabilita! non solo intascare una ingente somma di euro per rappresentare l'Italia, ma anche il difendere i cittadini italiani e, anche i nostri militari che ingiustamente vengono tratti da un governo di vacche sacre come dei criminali. Líndia, un paese con il tasso di incontrollata criminilita en con una grande protezione delle vacche sacre ma magre, come si permette di giudicare i nostri Marò che solo anno eseguido ordini e protetto una nave da criminali Indiani. Sveglia Mattarella, proponga un cambio al governo Indiano. Dwieci vacche Italiane in buona salute in cambio de nostri Marò.

Ritratto di kinowa

kinowa

Lun, 27/07/2015 - 12:11

Caro presidente si accodi a quelli che a chiacchere hanno detto che si sarebbero imposti all'India. FATTI non chiacchere. Provi a ritirare da tutto il mondo sia le missioni bellicopacifistiche ed antipirateria Irtaliane, poiu si vede cosa succede.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 12:11

Paolo berlighieri, ed a lei chi glielo ha detto che sono stati i nostri due Maro' ad ammazzare i pescatori: era per caso presente al fatto, oppure parla per sentito dire? inoltre gli accordi internazionali parlano chiaro: in casi del genere la giurisdizione deve essere del paese di appartenenza della nave, quindi si informi sul serio prima di parlare a vanvera1

sergio_mig

Lun, 27/07/2015 - 12:17

Sarebbe il primo politico che dimostra di avere le palle.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 12:17

Marino Birocco, non scriva: "non ho capito", non ce n'è alcun bisogno ormai, mi creda... infatti non s'è nemmeno accorto che la frase è di Mattarella, non del Giornale...

ventonuovo

Lun, 27/07/2015 - 12:17

Che grinta questo individuo.Lo dico io cosa fare:sommergibile al largo delle coste indiane,invio di un gruppo scelto di incursori della Comsubin e liberazione ostaggi.E poi l'india ci dichiari pure guerra....Ah...Ah..Ma forse questo è solo un mio sogno. Siamo al punto di non ritorno a meno che.....

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Lun, 27/07/2015 - 12:19

Ahahahah! E poi spezzeremo le reni alla Grecia :)

massmil

Lun, 27/07/2015 - 12:21

"L'Italia è un paese pronto a difendere i propri cittadini...." ma presidente sono 3 dico TRE anni che l'India ci prende per i fondelli. Fossimo stati inglesi, francesi, americani, russi o chi volete, i nostri Marò erano già a casa. Ennesima figura di cacca.

vincenzo1956

Lun, 27/07/2015 - 12:27

Mi dispiace sinceramente affermare quanto segue,ma purtroppo l'india ha ragione.La giurisdizione e' sua.Infatti il reato non si e' commesso sulla nave italiana ( lo sparo per intenderci) ma sulla barca indiana ( la morte dei pescatori).Per affermare questo ho chiesto il parere di due legali.Posso solo dire " speriamo bene".

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 27/07/2015 - 12:28

Sta a vedere che riuscira dove il nostro bomba ha fallito! Mi ricordo che a Febbraio 2014 : ANSA) - ROMA, 22 FEB - Il premier Matteo Renzi, aprendo la prima riunione del Cdm, scherza con i ministri suonando la campanella: "La ricreazione è finita". Renzi, faremo di tutto per nostri marò Il premier, ho appena parlato con loro al telefono "Ho appena parlato al telefono con Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Faremo semplicemente di tutto". Così il premier Matteo Renzi, su twitter. Mica me lo sono invetato io ........infatti HA FATTO SEMPLICEMENTE DI TUTTO , ma i nostri marò sono ancora lì , ma la cosa più brutta è quando arriveranno in Italia.!

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Lun, 27/07/2015 - 12:29

Brava mummia! Guerra all’India!

kayak65

Lun, 27/07/2015 - 12:31

anche renzi ha fatto sentire la propria vove sulle quote rifugiati all'europa...su base volontaria e in 2 anni forse. ora che anche mattarella ha minacciato l'india tutto il mondo ci rispettera' e ci temera'. speriamo che il Burundi nei prossimi giorni non ci dichiari Guerra. potrebbe invaderci in poche ore dopo queste dichiarazioni ferme

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Lun, 27/07/2015 - 12:34

Quaquaraqua, come tutti altri pagliacci! Adesso l'India teme il male in peggio. Ne passerà acqua nel Gange!!! Wait and see!

ArturoRollo

Lun, 27/07/2015 - 12:38

Prepararsi, in ITALIA ed all' Estero. Siate pronti. Il Governo attuale non e' suffragato dal voto del Popolo Sovrano Italiano. Esso e' senza forza. L' INDIA lo sa ! Prepararsi , ripeto, in ITALIA ed all' Estero. Chi ha paura di perdere il lavoro o altro...resti a casa. All' Erta ....

paolo1944

Lun, 27/07/2015 - 12:40

E' ora di far capire a quegli assassini di donne col turbante che gli italiani cominciano ad odiarli. E al nostro governo che è ora di mandarli al diavolo. E di riportare a casa Girone, subito, con un blitz tipo Entebbe. E poi al diavolo l'india e gli indiani.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 27/07/2015 - 12:43

Dai renzi ...come mai non corri più , cominci a sentire il peso dell'età?

tatoscky

Lun, 27/07/2015 - 12:45

Alza la voce???

Riclivi

Lun, 27/07/2015 - 12:48

Almeno Msttarella ha detto qualcosa. Invece Napolitano, Monti e tutti i ministri del suo governo dovrebbero andare in galera per alto tradimento.

Raoul Pontalti

Lun, 27/07/2015 - 12:50

Vi batterete contro l'India? Sconsiglio il braccio di ferro, meglio ii tressette o chi beve più bicchieri di grappa.

Riclivi

Lun, 27/07/2015 - 12:52

Ventonuovo,sono assolutamente d'accordo

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Lun, 27/07/2015 - 12:59

Non so se sono innocenti o colpevoli ma di certo è scandaloso che tre anni non siano stati sufficienti per giudicarli. Giustizia indiana quasi come quella italiana!

idleproc

Lun, 27/07/2015 - 12:59

Blent. L'idea di scambiarli con Monti e Napolitano è ottima ma potrebbe essere interpretata che ce ne vogliamo liberare e troppo vantaggiosa per noaltri. Basta la minaccia di mandaglieli.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 13:02

Pontalti, lo suggerisca a Mattarella, visto che anche lei non pare essersi accorto che la frase è del PDR, non dei "bananas"...

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 27/07/2015 - 13:10

Paolo Berlinghieri, lei è sempre bastian contrari....lo fa apposto per farsi ridere dietro o è proprio nella sua indole di troll ?

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 27/07/2015 - 13:10

BRRR dopo queste autorevoli presidenziali frasi, il terrore in India regna sovrano.

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 13:12

@gian paolo cardelli Secondo lei? Sono tre anni in carcere in India per un complotto? Un po' di tempo fa ricordo anche una pagliacciata messa su da un sedicente perito chiamato da CasaPound per presentare una "controperizia" sui fatti dell'Enrica Lexie. Per favore, ma di cosa stiamo parlando? Quello che dovrebbe informarsi è lei mi pare, almeno abbia la decenza di tacere se non sa le cose perchè è veramente ridicolo ciò che ha scritto. Si saranno sparati da soli quei due pescatori, però con proiettili NATO 7.62 che non si sa come avevano tra le reti ed è tutto un complotto. Pagliacci.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 27/07/2015 - 13:14

Sono innocenti anche se sono colpevoli....sono militari e hanno eseguioto gli ordini contro i pirati...quindi tutti muti.....i nostri cannazioanli sono innocenti, l'India li deve rispedire a cadsa nostra e sarà la giustizia italiana a decidere...non lasciamoci prendere per i fondelli da tutto il mondo..già il Brasile ci ha giocato un brutto scherzo con battisti e perdi più abbiamo fatto entare l'ex presidente in Italia e gli abbiamo dato parola...siamo proprio dei c......i!

Ritratto di kikina69

kikina69

Lun, 27/07/2015 - 13:17

Dott. Rame, perchè fa del sarcasmo e continua a ripetere che le nostre più alte cariche difendono i Marò "a parole"? Non si è accorto che il diversamente muto e il ballista passano in un attimo dalle parole ai fatti?

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 13:18

Berlinghieri, secondo me il giudizio, a norma di Legislazione internazionale, va tenuto in Italia (art. 97 convenzione del Mare). Quanto alle sue esortazioni vale giusto la pena ricordarle, visto che parla di "informarsi", che i fucili in dotazione ai Maro' erano in calibro 5,56, non 7,62... Chi ha appena fatto la figura del pagliaccio dando per scontata una colpevolezza tutt'altro che dimostrata è stato quindi lei...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 27/07/2015 - 13:19

Prendetevi Mattarello Mattarello e ridateci il marò.Il primo è l'inutile sagoma di cartone necessaria a Renzi-no per governare sotto dettatura germanica,i secondi rappresentano tutti quei servitori dello stato e da questo traditi.

xgerico

Lun, 27/07/2015 - 13:19

@gian paolo cardelli- Giampi, spiegami un fatto. Il reato (l'uccisione di due pescatori) è avvenuto su nave Italiana o Idiana?

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Lun, 27/07/2015 - 13:20

Ora che la mummia si è svegliata, gli indiani tremano

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 27/07/2015 - 13:21

Paolo Berlinghieri: é difficile leggere commenti come i sui e non meravigliarsi del perché l'Italia va così male. Quelli come Lei ancora non hanno capito che i due fucilieri erano sulla nave per difenderla da attacchi di pirati indiani che operavano nella zona, pertanto hanno eseguito ciò che gli era stato comandato, difendere le proprietà italiane e se ammazzano qualcuno non può è omicidio. Se pensa che i pescatori vanno solitamente a pescare in alto mare sotto le mura di una petroliera, si metta in testa, visto che di spazio ne ha molto, che quelli dei pescatori non avevano proprio nulla. P.S. I pagliacci solitamente fanno ridere, quelli come lei fanno piangere.

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 27/07/2015 - 13:26

@Paolo Berlinghieri: egregio, a me non interessa una mazza se i "fucilieri" siano o non siano colpevoli. Loro erano in territorio italiota e dovevano essere giudicati in questa nazione da quattro palanche senza palle. Punto. Il resto sono chiacchiere da osteria.

fumonero

Lun, 27/07/2015 - 13:29

parole,parole,parole soltanto parole.....siamo solo dei grandi parolai che alle parole non aggiungono i fatti.Quale è il popolo che consegna i nostri soldati ad un altra nazione e poi dice un sacco di cazz@te e frasi ad effetto? gli italiani.....pizza e mandolino.

moshe

Lun, 27/07/2015 - 13:34

Mattarella alza la voce ..... QUESTA ME LA SEGNO NEL LIBRO DELLE BARZELLETTE!

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 13:39

@Cardelli se tu mi ammazzi un uomo in casa mia verrai giudicato a casa tua o a casa mia? Lei cita la convenzione del Mare, ma non ha letto la risoluzone 422/85 in materia giurisdizionale in acque nazionali a cui sono soggetti contingenti extraterritoriali, perchè quella che la Lexie era in acque internazionali è già stato dimostrato essere una bufala. I fucili in dotazione ai fucilieri di marina sono Beretta ARX 160 con munizioni NATO 7.62 variante camiciata, il Beretta SC 70/90 è in disuso dal '98. Purtroppo ho frequentato certi ambienti e conosco le cose. Si è appena tirato in faccia la sua stessa ignoranza, chi è il pagliaccio? Almeno rispetti sè stesso.

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 13:41

@Anna 17 se questo paese è devastato dalla becerità è anche per gente come lei. Non le rispondo altro.

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 13:42

@illuso lo è veramente, i fucilieri erano in territorio italiano??? Ci è andato giù pesante lei in osteria mi sa. La dice lunga su come voi commentatori della prim'ora vi informiate.

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 27/07/2015 - 13:45

@Anna 17: confermo, spesso vado per mare in barca a vela. Tutte le imbarcazioni da diporto e no che si avvicinano troppo ad una nave di una certa stazza hanno un equipaggio composto da c......i. Cordialità.

glf76

Lun, 27/07/2015 - 13:45

qualcuno non riesce a capire che ai nostri fucilieri non è stato ancora consegnato il capo di imputazione. Sono in prigione ma non si capisce il perchè.....forse, perchè hanno ucciso due pescatori mentre si trovavano in acque internazionali su un territorio italiano (la nave è considerata territorio del paese di cui espone la bandiera). Ed intanto i nostri eroi politici chiacchierano chiacchierano chiacchierano.....mi chiedo, e chiedo a voi, ma se girone e la torre fossero due marines, a che punto sarebbe lo stato dell'arte?????

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Lun, 27/07/2015 - 13:50

Titolo del Corriere " Mattarella in campo LOTTIAMO per farli tornare"..non so se ridere o piangere...di certo provo tanta vergogna..manco l'Istituto Luce arrivava a sti livelli..

moichiodi

Lun, 27/07/2015 - 13:58

Ma quale alzare la voce, quale Mattarella, quale gentiloni. Ci sonno stati due morti. È una causa delicatissima. Speriamo di limitare i danni per i due militari.dei quali il giornale sfrutta la situazione per scatenare sciacalli contro renzi, Mattarella, gentloni, e l'India. Una strumentalizzione che dia da due anni.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 14:10

Berlinghieri: ci cita la fonte "autorevole" che dimostra che l'incidente è avvenuto in acque territoriali indiane, ovvero che sono stati proprio i nostri Maro' a sparare? Ah, della faccenda del calibro ne parli con l'altro "esperto" colpevolista Pontalti: lui sostiene l'esatto opposto, ma raggiungendo le sue stesse conclusioni...

moichiodi

Lun, 27/07/2015 - 14:11

Sergio rame conosce i suoi polli: tutti a commentare:"Mattarella alza la voce..". Dei due militari non gliene frega a nessuno.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 14:11

Berlinghieri, dimenticavo: a tutte le ore ipotizzate come il momento dello scontro (e sono tante, una per ogni versione tirata fuori dagli indiani...), la Lexie eè sempre stata in acque internazionali, come i rilevatori GPS hanno sempre testimoniato... per lei il rispetto è solo un esercizio vocale ovvero letterario...

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 14:16

Berlinghieri: i due maro' erano su una nave battente bandiera italiana e quindi stavano su territorio italiano, e come le ho già scrittola Lexie non è MAI entrata in acque territoriali indiane. Ad ennesima conferma che lei parla solo in base ai preconcetti "di sinistra" su chi indossa un'uniforme... questi non sanno nemmeno cos'è territorio nazionale e cosa non lo è, ma pretendono di sapere cosa è successo laggiù, ad ennesima conferma del modo di sragionare dei "sinistri"!

Raoul Pontalti

Lun, 27/07/2015 - 14:17

gian paolo cardelli ovviamente ho letto l'articolo e anche, su altra testata, il contesto più ampio in cui il PdR si espresso sui marò. Visto che Ti ho a tiro vorrei consigliarTi, ritenendo che Tu abbia gli strumenti concettuali per apprezzarli, la lettura di alcuni documenti redatti da studiosi della materia o loro allievi. Di Fabio Caffi e Natalino Ronzitti "La pirateria: che fare per sconfiggerla?" Osservatorio di politica internazionale 44/2012 e la tesi di laurea " La controversia tra Italia e India nel caso dell'Enrica Lexie nel quadro della lotta contro la pirateria" del candidato Andrea Desogus e discussa presso la LUISS. Buona lettura!

paolonardi

Lun, 27/07/2015 - 14:18

Il ruggito dei conigli. Non e' con queste uscite che i due nostri soldati otterranno qualcosa. Gente tirate fuori gli attributi che non avete come dimostrano gli anni passati a disquisire sul nulla.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 14:19

xgerico, secondo tentativo: l'art. 97 della Convenzione di Montego Bay (se la vada a leggere che di fare copia-incolla non mi va) parla chiarissimo, e la giurisdizione, quando i fatti avvengono in acque internazionali, è del paese di bandiera della nave su cui stava chi ha sparato, non su cui stavano le vittime! Provi a fare qualche ricerca documentale ogni tanto, invece di affidarsi bolsamente sempre alla "pappina fatta dele fonti autorevoli"...

elgar

Lun, 27/07/2015 - 14:30

Mi sbaglierò, ma l'algido, onesto ed innocuo Mattarella non credo che avrà voce in capitolo più di tanto. Diciamo che anche lui ha detto la frase di rito. Freddo, incolore ed insapore come una zuppa surgelata di infima marca.

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Lun, 27/07/2015 - 14:38

Lo ripeto fino alla nausea : se una simile situazione si fosse verificata durante un governo Berlusconi, cosa avrebbero detto i cogl..ni benpensanti ?????

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Lun, 27/07/2015 - 14:47

Ci batteremo contro l'india ???? con le cerbottane ??? Mattarello : MA MI FACCIA UN PIACERE !!!!!!!!!

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 27/07/2015 - 14:49

@Paolo Berlinghieri: egregio, io non sono affatto sicuro che i fucilieri abbiano sparato, la vedo in altro modo. Erano su una nave italiota pagati per difenderla dagli attacchi pirateschi, una petroliera che di fatto è molto facile abbordare. Hanno sparato? Anche se così fosse lo hanno fatto in buona fede e non per il gusto sadico di ammazzare. Hanno sbagliato? Non me ne importa un cavolo, perchè in ogni caso avevano il diritto di essere giudicati da questo stato pusillanime e non che il medesimo vigliaccamente li abbia spediti in India dove rischiano la pena di morte. Cordialità e non offenda, solo i pavidi offendono di nascosto.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 27/07/2015 - 14:51

Mattarella:" ci batteremo con l'India, a tresette con il morto!"

Raoul Pontalti

Lun, 27/07/2015 - 14:53

gian paolo cardelli bisogna saper leggere e capire... L'articolo 97 UNCLOS che consideri parla di alto mare e non di acque internazionali e le acque internazionali includono la zona contigua e le ZEE che non sono alto mare. Inoltre l'incidente di navigazione è cosa ben diversa da una sparatoria con armi a guerra. Tanto è vero che la maggior parte degli esperti di diritto del mare ritengono che la giurisdizione sul caso sia concorrente non potendosi applicare l'art. 97.

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 14:56

@cardelli è diventato noioso e contorto, non ho più voglia di leggerla, ha abbassato talmente il livello della discussione che ora potrebbe dirmi che i due pescatori in realtà erano armati e hanno attaccato per primi. Ribaltare la realtà e non accettarla d'altronde vi si addice. Chissenefrega dei marò, chissenefrega di lei, quei due militari stanno in India intanto e aspettate e sperate che ve li ridiano. Non avete altri argomenti.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 14:57

Pontalti, letta (anche se velocemente): ed allora? l'India reclamerebbe un diritto a giudicare sulla base di un diritto inesistente ovvero frutto solo di un'interpretazione dottrinale e non ratificata da accordi espliciti: dobbiamo quindi dar loro la ragione del "più forte" ovvero del "primo che prevarica"? Risibile l'estensione unilaterale del diritto ad intervenire oltre le dodici miglia: ha già dimenticato Gheddafi, per caso? l'Incidente è avvenuto (se è avvenuto perchè la cosa è tutt'altro che pacifica) ad almeno ventidue miglia dalla costa indiana, non c'è ancora un capo d'accusa esplicitato dalla Magistratura indiana, uno dei maro' non è nemmeno detenuto, ma costretto nell'ambasciata/consolato italiano (sta quindi in territorio italiano): ce n'è d'avanzo per definire tutta questa storia un'ignobile farsa.

linoalo1

Lun, 27/07/2015 - 14:57

Quanto mai????Loro,i Sinistrati alzano la voce in Italia,per far credere,all'Opinione Pubblica,che stanno facendo qualcosa!!!Cone sempre,è solo Fumo negli Occhi per i soliti Ignorantoni che ci credono!!!!

gianrico45

Lun, 27/07/2015 - 14:57

Il governo italiano si rivolga a Putin,solo lui è in grado di risolvere la situazione dei Marò.

tommy1950

Lun, 27/07/2015 - 15:00

Berlinghieri!!Lei che fa tanto il saputello dovrebbe considerare che i marò non erano lì in gita di piacere ma per eseguire degli ordini.I pirati usavano la stessa tecnica di avvicinamento usata dai pescatori(molto spesso usati come scudi umani) per cui forse era facile sbagliare Eppoi quanto tempo ci vuole per un processo per appurare la verità ? Lei è un saputello antinazionale dal ruggito avvelenato pregno di ideologia pseudo umanitaria,degno solo di vivere in un paese dove c'è un Napolitano e un Monti che lo governano.In India abbiamo inviato aiuti alimentari e sanitari con cui si sono salvati migliaia di vite umane sopratutto bambini, altro che due pescatori che comunque meritano il dovuto rispetto.Per cui taccia e si vergogni per quello che dice.

acam

Lun, 27/07/2015 - 15:00

si si idea geniale

aronne1956

Lun, 27/07/2015 - 15:05

Ma che perdete tempo a fare a rispondere ai tal berlinghieri e pontalti. Sono in grado di dire tutto e il contratio di tutto nel tempo record di qualche secondo. Il loro cervello è così eroso dal tarlo dell'ideologia che quello che scrivono lo hanno sentito dire o letto su qualche rivista. E' difficile che riescano loro stessi a mettere insieme una frase di senso compiuto.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 27/07/2015 - 15:22

Il "ruggito" del coniglio!!!

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 27/07/2015 - 15:29

kikina69, perchè mi chiama dott. rame? mi piacerebbe di più dott. alluminio che ha una resistività minore quindi una conducibilità maggiore :)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 27/07/2015 - 15:29

@Paolo Berlinghieri:....vedo che anche su questo tema,sta raccogliendo un sacco di insulti...Bravo!Quindi lei sostiene,che i ns Marò,hanno sparato IN ACQUE INTERNAZIONALI,da una petroliera,in navigazione,solo per il gusto di accoppare dei pescatori Indiani,che si erano affiancati alla nave,per offrire del pesce fresco!!!....Non è così???

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 15:31

Pontalti, e lei accuserebbe gli altri di non saper leggere? 1) cos'altro c'è in "alto mare" SE NON LE ACQUE INTERNAZIONALI??? Oppure adesso vorrebbe sostenere che la "zona contigua" non rientra, in fattispecie del genere, nelle acque internazionali? 3) "In caso di abbordo o di qualunque altro incidente di navigazione nell’alto mare, che implichi LA RESPONSABILITA PENALE o disciplinare del comandante della nave o di qualunque altro membro dell’equipaggio,..." sparare, anche con una pistola ad aria compressa, rientra in un'azione con "responsabilità penale"? ma ci faccia il piacere, ci faccia!

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 15:34

Berlinghieri, no: non sono io ad essere contorto, ma lei ad essere pigro di mente, la cui conseguenza è appunto il parlare per sentito dire ovvero sulla base di meri preconcetti ideologici, come lei ha dimostrato di fare.

Ritratto di mrmapo

mrmapo

Lun, 27/07/2015 - 15:35

Maròcaibo, mare forza nove, spara al pescatore, bam bam!

Rossana Rossi

Lun, 27/07/2015 - 15:37

Altro raglio d'asino rosso che non sale in cielo.........intanto la vergognosa vicenda dei marò continua.........che schifo!

Vigar

Lun, 27/07/2015 - 15:38

Sìììi?! Ma và!....Allora è fatta!....Ma ci siamo accorti o no che tutto il mondo ride di noi?

Jack Sparrow

Lun, 27/07/2015 - 15:41

@paoloberlinghieri: complimenti per il fiuto investigativo, si capisce subito che lei ha naso. Ormai è fatta, i due fucilieri da militari in servizio antipirateria ad assassini. La penso come lei, non bisogna complicarsi troppo la vita, soprattutto quando è quella degli altri e quando fa così caldo. Trasmetta a Gentiloni le risultanze delle sue analisi investigative, sono sicuro che apprezzerà con sincera gratitudine e potrà così evitare un inutile e dispendioso arbitrato internazionale, pagato con i soldi dei contribuenti: soldi comunque sottratti ad altro e più sano utilizzo, come il mantenimento delle principali ed impagabili risorse nostrane, che vengono dal mare

acam

Lun, 27/07/2015 - 15:44

ALEX FORTY Lun, 27/07/2015 - 14:38 un se che non si pone

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 15:51

Sempre divertenti i partecipanti come Berlinghieri ovvero i suoi predecessori: vengono qui a ripetere a pappagallo le idiozie della loro propaganda e poi, quando gli vai ad approfondire l'argomento ecco puntuali le loro accuse di essere "contorti" ecc. ... che siano semplicemente loro ad essere ignoranti ovvero superficiali proprio no, vero Berlinghieri?

elio2

Lun, 27/07/2015 - 16:00

Caspita un vero terrore, per gli adoratori delle vacche si prospettano tempi duri.

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 16:04

@Zagovian legga meglio, sostengo il contrario. @cardelli ho già dimostrato di essere più informato di lei. @JackSparrow una persona che ne uccide un'altra lei come la chiama?Io assassino. Poi tutto il resto che ha scritto lo trovo piuttosto confuso, le dò una bella pacca sulla spalla.

elio2

Lun, 27/07/2015 - 16:10

Caro Paolo Berlinghieri, immagino che lei fosse presente quando hanno sparato, vero? Che poi ci siano 6 ore di differenza tra la posizione della nave e il momento del fatto, sono quisquiglie, che poi il fatto sia successo in acque internazionali, che il peschereccio riportasse fori di proiettili sparati a livello del mare mentre i marò si trovavano a 46 metri di altezza non ha nessuna importanza, come non ha importanza che abbiano bruciato i corpi e fatto sparire il peschereccio, ma le fotografie restano, è ininfluente, che poi in oltre 3 anni e mezzo non abbiano neppure intentato un processo perché manca il capo d'accusa, neppure questo è importante, vero? Vada alla casa del popolo, ma non credo si sia meritato il suo biscottino ideologico.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 16:25

Berlinghieri, talmente informato da non sapere che il Beretta XRA-160 NON E' CAMERATO per il calibro 7,62x51 NATO... Vada a studiare, che è molto meglio.

moshe

Lun, 27/07/2015 - 16:30

"Ci batteremo contro l'India" ... ... ... nel senso ... armiamoci e partite?

gianrico45

Lun, 27/07/2015 - 16:38

Paolo Berlinghieri l'india ha fatto parte dell'impero britannico,la pirateria la conosce bene.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 27/07/2015 - 16:40

3/3 Per quanto riguarda il calibro faccio notare che appartiene agli AK 47 (Kalashnikov) in dotazione alla Guardia Costiera dello Sri Lanka. I fori di entrata erano secondo l'autopsia in parallelo e quindi non compatibili con la traiettoria di fuoco dal ponte di una nave (compatibili però col quelli dei fucili mitragliatori montati sui motoscafi della Guardia Costiera). Infine i nostri Marò usano ancora i Beretta AR70/90 (6 fucili a bordo della Lexie) calibro NATO 5.56 e che i Beretta ARX-160 in dotazione al S. Marco vengono usati al momento solo dagli Incursori in Afghanistan. Ho anch'io contati in certi ambienti caro signore. Saluti.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 27/07/2015 - 16:42

Altro 8 settembre di quasta vigliacca nazione che si perpetua all' infinito, sostanzialmente sono stati lasciati soli a se stessi, per loro si sono spese solo parole,fumo,polvere su polvere e speculazioni.

Raoul Pontalti

Lun, 27/07/2015 - 16:50

gian paolo cardelli in via preliminare Ti invito nuovamente a leggere i testi suggeriti e altri di Ronzitti e Del Vecchio (esperti gettonati dal Governo e da questo Giornale) e poi Ti faccio notare che l'alto mare à sì acque internazionali, così come sono acque internazionali ZC e ZEE, ma una ZEE non è l'alto mare, così come una vacca e un toro sono bovini ma il toro non è una vacca e se si deve mettere l'anello al toro Tu non puoi metterlo alla vacca argomentando che anch'essa è della specie bovina come il toro. In altri termini la differenza giuridica tra species e genus non la puoi ignorare. E allora se l'articolo 97 si riferisce espressamente all'alto mare significa che solo all'alto mare è applicabile e non a ZC e a ZEE. Sul fatto che una sparatoria posta in essere da militari non sia incidente di navigazione oltre al buon senso ce lo ricordano diversi giuristi non solo indiani.

m.nanni

Lun, 27/07/2015 - 16:57

alza la voce? ha letto sottotono un documento. la magistratura romana, a prescindere da mattarella o renzi(gentiloni manco da nominare) deve "arrestare" Zirone in Italia. lo dovevano fare(altro che perseguitare Berlusconi!) quando erano entrambi in Italia, perchè non è ammesso dal diritto internazionale l'estradizione nei Paesi a regimi di pena capitale. Monti va cacciato dal senato perchè ha consentito l'estradizione. ma il centrodestra FI e Lega che fanno, non lo chiedono nemmeno di cacciare Monti dal senato?

Mario-64

Lun, 27/07/2015 - 17:40

Ancora a dividerci fra colpevolisti a priori e innocentisti. Cosa deve succedere perche' sia chiaro che questo processo e' una farsa?? Dopo tre anni e mezzo neanche si conoscono i capi d'imputazione , due sospettati di omicidio a cui viene tranquillamente concesso non una , ma due volta di andarsene all'estero , la seconda volta addirittura per votare , quando avrebbero potuto tranquillamente farlo in ambasciata a Delhi. Relitti affondati e poi ripescati , un capitano indiano che prima dice che dormiva , poi miracolosamente dopo una settimana si ricorda nome e colore della nave "assassina". Ce ne sarebbe abbastanza per ridere di gusto , se non ci fossero di mezzo dei morti e due poveri militari reclusi. Il caso e' tutto politico , col governo indiano che non puo' affrontare un processo serio e d'altro canto non puo' neanche dire ad un miliardo di elettori "ci siamo sbagliati"...

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 27/07/2015 - 17:41

Mattarella alza la voce? Ma se non lo si sente neanche col megafono!

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Lun, 27/07/2015 - 17:46

Mattarella ogni tanto risorge dalle tenebre, emette un sibilo, quindi torna nella cripta. Pensare che, da ingenua quale sono, ho creduto che volesse davvero occuparsi dell'Italia e degli italiani. L'ultimo vero Presidente della Repubblica che ho visto è stato Pertini, un uomo onesto, poi la razza si è estinta.

Jack Sparrow

Lun, 27/07/2015 - 17:48

@paoloberlinghieri 2°- le ripeto: la penso come lei e mi scuso se le sono apparso piuttosto confuso. Del resto ha perfettamente ragione, lei è una persona attenta, si capisce, mentre io sono stato un po' distratto invitandola a trasmettere il suo dossier al ministero competente omettendo di fornirle l'indirizzo. Capisco bene quanta confusione e turbamento le ho creato. Ma rimedio subito. Ecco, può inviare tutta la documentazione che inchioda i fucilieri alle loro responsabilità all'indirizzo: segreteria.generale@cert.esteri.it. Resto in attesa di ricevere sue informazioni. Cordialmente, due pacche sulla spalla

Renee59

Lun, 27/07/2015 - 17:55

Fino a che l'Italia umiliata non farà come ha fatto l'Inghilterra con l'Argentina, preparando i caccia, non tireremo fuori un ragno dal buco.

gian paolo cardelli

Lun, 27/07/2015 - 18:12

Pontalti (secondo tentativo): allora... 1) le acque territoriali si estendono fino a 12 miglia (art. 3); la Zona di esclusivo interesse economico si estende dalle 12 miglia fino alle 200 miglia (art.57: misura dalla fine del MARE TERRITORIALE...) e le prime dodici miglia della EEZ (dalle 12 alle 24 quindi) vengono denominate "zona contigua" (art. 33). Nella EZZ e quindi ANCHE nella CZ si applicano i disposti degli artt. da 88 a 115 (art. 58 comma 2)... ed uno scontro a fuoco è e rimane un "incident" con "responsabilità penale del comandante o di qualunque altro membro dell'equipaggio" (art. 97), come sa chiunque conosca il significato di questa parola INGLESE... va avanti a lungo con le sue tesi pseudo-giuridiche?

guerrinofe

Lun, 27/07/2015 - 18:36

ORA SIAMO A POSTO!

Maver

Lun, 27/07/2015 - 18:57

@Jack Sparrow complimenti per lo stile. Così si risponde.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 27/07/2015 - 19:04

Cotonato Mattarella che alza la voce? Per risposta merita il più classico editto Fantozziano: "Ma mi facci il favore"!!!

Ritratto di marystip

marystip

Lun, 27/07/2015 - 19:46

Ci batteremo, ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah.

19gig50

Lun, 27/07/2015 - 20:06

Ha alzato la voce?? Per sentirlo c'era bisogno di Amplifon fortuna che era sottotitolato alla pagina 777 di televideo.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 27/07/2015 - 20:45

Miiiiiiinchia! La voce alzò ù Mattarella... sai che paura le vacche sacre? Mandategli indietro tutti i loro straccioni che sono in Italia!

Paolo Berlinghieri

Lun, 27/07/2015 - 20:51

@JackSparrow a me non ne frega nulla dei fucilieri, per quanto mi riguarda sono solo due poveri cristi messi in mezzo a un delirio diplomatico. Detto questo, hanno sparato e ammazzato, a me danno pure del lavoro in altri scenari, ma davvero, me ne disinteresso totalmente, mi fa solo ridere e di gusto tutto questo teatrino tirato su da TRE ANNI su questa vicenda che, occorre ammetterlo, ha assunto ormai tratti grotteschi. Saluti a lei e a tutti i suoi colleghi commentatori della prim'ora

FRANZJOSEFF

Lun, 27/07/2015 - 21:46

MATTARERLLA QUANDO PARLA L'ITALIA HA MENO VOCE DELLA MOZZARELLA

Happy1937

Lun, 27/07/2015 - 22:06

Speriamo che sia vero che si cambia finalmente registro dopo il comportamento disdicevole di tutti I governi dall'arrogante e inetto Monti in poi e il disinteressamento di Re Giorgio.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 28/07/2015 - 01:02

Pare stia facendo ciò che non aveva fatto il suo predecessore. Quel megalomane comunista ex capo di stato che ce lo ritrovavamo ogni giorno in TV a cianciare di qualsiasi argomento fuorché delle cose che interessavano veramente gli italiani. SPERIAMO SIA INIZIATO UN NUOVO CORSO NELLA PRESIDENZA DEL NOSTRO PAESE.

eureka

Mar, 28/07/2015 - 08:06

1- Monti non doveva rimandarli indietro come asseriva il Ministro Terzi; 2-e' durante il semestre europeo che tanto decantava Renzi che dovevamo pretendere l'intervento Europeo. evidentemente nel mondo non siamo considerati ora con queste rappresentanze. L'unico che puntava i piedi è stato Berlusconi e vi siete alleati con Merkel & c. per farlo fuori e far fuori pure l'Italia

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 28/07/2015 - 09:10

Non so se crederci, comunque almeno un Presidente che a differenza del kompagno giorgio, e dei suoi accoliti monti, di paola e passera si espone in difesa dei Militari Italiani, traditi dai suddetti signori.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 28/07/2015 - 10:31

@Paolo Berlingheri 1/4 (innanzitutto in 'sé stesso' vuole la 'é' chiusa, vedo che ha poca cura per i dettagli), ma sorvoliamo. Nessuno Stato può vantare la sovranità sull’alto mare, e i principii che regolano la composizione degli interessi relativi ai fatti che accadono in quest’area sono variamente ispirati all’equo contemperamento degli interessi delle parti coinvolte. lo Stato costiero ha poteri speciali di controllo nella zona contigua (che si estende per 24 miglia) solo per la prevenzione e la sanzione degli illeciti in materia doganale, fiscale, sanitaria e di immigrazione (art. 33 UNCLOS). E quindi non per crimini.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 28/07/2015 - 10:31

@Paolo Berlingheri 2/4 Ergo, ammesso e concesso che fossero stati i nostri Marò a sparare, il reato si sarebbe consumato su territorio italiano (anche se con morte avvenuta su imbarcazione battente bandiera indiana in quanto a noi interessa l'ubicazione di chi avrebbe sparato). Il reato lo commette chi spara e non chi muore. In alto mare, cioè nelle acque internazionali, lo Stato costiero non può avanzare alcuna pretesa di giurisdizione esclusiva.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 28/07/2015 - 10:32

@Paolo Berlingheri 3/4 La norma consuetudinaria, codificata nell’art. 92 UNCLOS garantisce allo Stato di bandiera (lo Stato in cui è registrata l’imbarcazione) l’esercizio della giurisdizione esclusiva sulle sue navi, fatte salve le eccezioni derivanti dal diritto internazionale e dalla Convenzione stessa (come quelle,viste sopra e che qui non rilevano, relative alla zona contigua e alla ZEE). Quindi, di regola, lo Stato di bandiera può applicare il proprio diritto ed esercitare l’azione penale nel caso di un crimine commesso in alto mare.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 28/07/2015 - 10:32

@Paolo Berlingheri 4/4 Per quanto riguarda il calibro le faccio notare che appartiene agli AK-47 (Kalashnikov) in dotazione alla Guardia Costiera dello Sri Lanka. I fori di entrata/uscita erano, secondo l'autopsia, in parallelo e quindi non compatibili con un'eventuale traiettoria di fuoco proveniente dal ponte di una nave, (traiettoria compatibile però col calibro degli AK-47 montati sui motoscafi della Guardia Costiera dello Sri Lanka). Infine i nostri Marò durante la missione sulla Lexie usavano ancora i Beretta AR70/90 (6 fucili registrati a bordo della nave) che sono calibro NATO 5.56. I Beretta ARX-160 che cita lei sono in dotazione al battaglione S. Marco e vengono usati al momento solo dagli Incursori in Afghanistan. Ho anch'io ho contati in 'certi ambienti' caro signore. Saluti

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 28/07/2015 - 13:08

ohm: militari? Errato i due presunti sparacchiatori erano a bordo in qualità di contractors e rispondevano a una catena di comando CIVILE. Addirittura la Marina Militare (italiana) aveva sconsigliato alla nave di entrare in un porto indiano. Ma non aveva poteri. I poteri li avevano l'armatore e il comandante. E gli impuati attuali dovettero inchinarsi!

Paolo Berlinghieri

Mar, 28/07/2015 - 13:30

@ItaliaNostra Lei si sta attaccando ad inezie. Chissenefrega dei calibri, delle camiciature, dei rinculi di armi e pallottole. Millanta conoscenze con "certi ambienti", buon per lei, io ho semplicemente mio fratello in Marina e mio cognato in Accademia a Livorno, sa quanto me ne può fregare di starmela a menare con i cataloghi di tutte le armi che usano. Per quanto riguarda i tratti legali, la invito ad informarsi meglio in materia di diritto internazionale e della navigazione, perchè l'articolo 92 da lei citato dice tutt'altro. Capisco il voler fare la voce grossa, ma almeno abbia la decenza di tenere un basso profilo se non sa le cose. La saluto caramente e anche un po' divertito! PB

gian paolo cardelli

Mar, 28/07/2015 - 16:59

Sempre divertenti i "sinistri": Berlinghieri prima fa il piffero di montagna pavoneggiandosi con i calibri ed i fucili che sarebbero stati usati (dimostrando nel frattempo di non conoscere la differenza tra un 7.62x51 NATO ed un 7,62x39 Russian...) ovvero usando questi dati per dimostrare che sono stati proprio i nostri maro' a sparare e poi, dopo varie e prevedibili sputtanate, se ne esce con un patetico "chissenefrega dei calibri"; con cittadini/elettori/contribuenti come lui governare un Paese è facilissimo...

Jack Sparrow

Mar, 28/07/2015 - 21:50

@paoloberlinghieri, 27.07, h 20:51 / RE 1/2 ........capisco...... apprendo con rammarico e sconcerto il suo improvviso disinteresse anche perché la pensavamo alla stessa maniera quasi su tutto. Comunque ...... ho sentito questa mattina la segreteria generale del ministero degli affari esteri: quelli ritengono che per chiamare assassino un uomo siano necessarie prove......pensi un po'.......io ho insistito ma loro continuano a rispondere che non servono a niente le ferree convinzioni. Poi ho fatto il suo nome e mi sono permesso di anticipare che a stretto giro riceveranno il suo dossier con prove schiaccianti.

Jack Sparrow

Mar, 28/07/2015 - 21:54

@paoloberlinghieri, 27.07, h 20:51 / RE 2/2 ........[segue].......Gli esperti della Farnesina riferiscono di conoscerla e di seguire con attenzione gli imprevedibili sviluppi delle sue teorie sul blog de "il giornale", non senza rimanerne profondamente influenzati. Poi la notizia, improvvisa, riservata, confidenziale: il dossier berlinghieri è arrivato e gli esperti lo considerano attendibile. Ormai è fatta, é solo questione di ore, i fucilieri sono spacciati: hanno sparato, pare per scommessa, forse un debito di gioco......non è ancora chiaro....... una parola su tutte è certa: assassini. La saluto con affettuosa simpatia. Penso che ora andrò mare

billyserrano

Ven, 28/08/2015 - 11:08

Mattarella alza la voce? e con chi? Scommetto che anche lui (come il predecessore comunista), farà delle "VIBRANTI e DECISE" proteste. Buffoni