L'errore di McDonald's: bicchiere di detersivo dato a una donna incinta

Un loro dipendente consegna un bicchiere di detersivo al posto del caffè a donna incinta

McDonald's ha offerto le proprie scuse dopo che una donna in gravidanza in Canada ha sorseggiato una soluzione chimica invece del suo latte macchiato.

Sarah Douglas, incinta di 8 mesi, aveva effettuato il suo ordine fermandosi con la sua auto per il servizio McDrive, offerto dall'azienda americana specializzata in fast food. Il grave episodio è avvenuto nella provincia di Alberta; la giovane donna aveva appena preso un sorso del liquido marroncino contenuto nella sua tazza quando si è accorta che quello che aveva appena bevuto non era il suo solito latte e caffè. Douglas ha quindi prontamente fermato l'auto e sputato fuori la sostanza.

"Ho aperto il coperchio del mio caffè e sono stata subito investita dall'odore pungente di una sostanza chimica", ha rivelato la donna.

La ragazza ha quindi guidato nuovamente verso il ristorante dove si era fermata in precedenza ed ha richiesto ad uno degli impiegati di poter parlare con il supervisore.

"Gli ho mostrato il mio caffè e mi ha chiesto se ne volevo uno nuovo. Io gli ho detto di no, che non era accettabile", ha dichiarato Douglas alla stampa.

Il proprietario del locale McDonald's in franchising in quella zona ha immediatamente dichiarato di essere dispiaciuto dell'incidente. L'uomo ha spiegato che quella mattina la macchina destinata alla preparazione dei caffè era stata pulita come al solito ma che il tubo usato per erogare il latte non era stato scollegato dalla soluzione chimica durante la preparazione della bevanda per la cliente in dolce attesa.

"Abbiamo subito rivisto le procedure di pulizia con il nostro team ed abbiamo deciso di inserire una nuova segnaletica da utilizzare durante tale operazione", ha poi dichiarato il proprietario del locale in franchising Dan Brown.

La giovane aveva chiesto al supervisore presente nel locale di poter fotografare il contenitore che conteneva il detergente, per poi contattare il centro veleni che ha subito escluso possibili complicazioni. Sarah Douglas ha poi dichiarato di sentirsi bene dopo il grave incidente ma che ha preferito comunque farsi visitare dal suo medico come misura precauzionale.

L'azienda statunitense non ha ancora fornito una dichiarazione ufficiale sull'accaduto.