Mercantile urta nave militare Usa: 7 marinai dispersi in Giappone

Sette persone marinai risultano dispersi dopo una collisione avvenuta nel mar del Giappone fra il cacciatorpediniere della marina americana Fitzgerald ed una nave porta container

Sette persone marinai risultano dispersi dopo una collisione avvenuta nel mar del Giappone fra il cacciatorpediniere della marina americana Fitzgerald ed una nave porta container battente bandiera delle Filippine. Lo riportano i media locali. La collisione è avvenuta alle 2.30 ora locale a circa 100 kilometri a sudest di Yokosuka. Nessuna delle due imbarcazioni, secondo quanto riportano i media locali, è a rischio di affondare. Sul posto è intervenuta anche la guardia costiera nipponica con un elicottere. Fra i due feriti evacuati in elicottero c'è anche Bryce Beson, capitano del cacciatorpediniere. Lo rende noto la Uss Navy che allo stesso tempo conferma come siano in corso le ricerche dei sette dispersi. Il comandante della flotta Usa nel Pacifico, Adam Swift, ha spiegato che attualmente la priorità è "la messa in sicurezza della nave e dei marinai".

Commenti

Jon

Sab, 17/06/2017 - 09:30

Forse cercavano i sommergibili, o forse la portacontainer era una "stealth" velocissima... Poi vogliono fare la guerra ai Russi..!! Sai come ridono quelli !!!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 17/06/2017 - 09:39

Ma con tutti gli strumenti di controllo della navigazione, come è possibile che accadano questi incidenti? I controllori si ubriacano? O cosa?

marcs

Sab, 17/06/2017 - 10:27

Cosa vuol dire sette marinai persone? Forse che di solito i marinai non sono umani? L'ho già detto in diverse occasioni: perché non cercate giornalisti persone che sappiano scrivere? (100 km o 100 chilometri, non 100 kilometri ché in italiano nulla vuol dire.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 17/06/2017 - 10:32

Forse, su entrambe le navi, ci si stava dedicando alla visione di siti hot.

fer 44

Sab, 17/06/2017 - 11:18

Caro marcs@10:27 l'ho detto e ripetuto più volte, ma non sempre pubblicato: per avere il "patentino" di giornalista occorre superare le prove di: ITAGLIANO BALLISTICA (volutamente con due L) CASTRONERIA

TruthWarrior1

Sab, 17/06/2017 - 11:29

Nave mercantile battendo bandiera filippina, hmmm! Sicuramente un avvertimento agli Yanks da Duterte per la loro intromissione nella guerra interna con ISIS. Oppure, il lavoro di quegli hacker russi onnipresenti.

idleproc

Sab, 17/06/2017 - 11:40

In cambusa hanno deciso di scaldarsi un caffé con un microonde "intelligente" integrato in "rete" con gli altri sistemi "intelligenti" error-free del resto del galleggiante tecnologicamente avanzato ma qualcosa deve essere andato storto.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Sab, 17/06/2017 - 12:42

Proprio "grandi" capacità marinaresche questi militari americani...

Albius50

Sab, 17/06/2017 - 13:24

Se la rotta del CARGO è giusta la responsabilità è dell'Us Navy per la semplice ragione che un cargo di quella grandezza non ha alcuna possibilità di modificare la rotta o di schivare un caccia, inoltre ormai il movimento del cargo penso che sia automatico senza l'ausilio dell'equipaggio che può anche darsi stava facendo altro; mentre x una nave militare DEVE ESSERE INAMISSIBILE e purtroppo MILITARMENTE PARLANDO hanno fatto una brutta figura.

Jon

Sab, 17/06/2017 - 16:52

LA PORTACONTAINER ERA MURE A DRITTA: aveva la precedenza..!! TITOLO corretto: INCROCIATORE DESTROYER ..DESTROYED perche' non da la precedenza ..Ah..Ah.. Rookies..!!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 17/06/2017 - 16:55

Mi viene in mente il dialogo tra il farista spagnolo e il comandante della 5 flotta diretta nel Golfo Persico. Il farista diceva di spostarsi per evitare la collisione. Il comamndante diceva invece di spostarsi lui appellandosi al fatto che si trattava della 5ªflotta in viaggio elencando il tipo e numero di navi. Lui risponeva: io invece sono solo in compagnia del mio cane e sto cenando; fate un po' come vi pare ma vi avverto che se non vi spostate di 5 gradi andrete a spiaccicarvi tutti contro le coste galiziane. Probabilmente qui é accaduta la stessa cosa.

Raoul Pontalti

Sab, 17/06/2017 - 17:01

@Albius quanto affermi sono bestialità del calibro di quelle sostenute dai bananas per il caso Enrica Lexie con mancata precedenza ad un piccolo peschereccio, poi sforacchiato per lesa maestà ai prepotenti italiani.. Non ha importanza la mole dei mezzi coinvolti se sono entrambi a motore, così come il bilico da 44 quintali all'incrocio deve dare la precedenza al motorino senza poter invocare le proprie dimensioni per usurpare la precedenza. Il cargo nel caso veniva da dritta, aveva dunque la precedenza, e ha speronato la nave militare nel bel mezzo dell'opera morta sul lato di dritta. A parti invertite il cargo non avrebbe potuto comunque accampare scuse, perché qualsiasi nave deve essere in grado comunque di manovrare per evitare collisioni e rispettare il codice della navigazione.

idleproc

Sab, 17/06/2017 - 18:03

Raoul Pontalti. Non è che stai andando a far la spesa alla Coop quando vai per mare e valgono le regole per - evitare - gli abbordi in mare. Se sto in barchetta a vela con le donne col c. di fuori a prendere il sole non posso pretendere che un cargo con quella inerzia che si ritrova, manovri al posto mio - anche - se ho la precedenza. Comunque calcolate le deminsioni del bulbo del porta container stealth, devono aver un bel buco tondo sotto la linea di galleggiamento. Ciò cambia la tattica navale e "riqualifica" l'uso degli speroni.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 19/06/2017 - 01:23

Via gli USA dal Giappone. Occupanti