La Merkel vola a Mosca e elogia l'armata rossa: "Liberati dai sovietici"

La Merkel incontra Putin e fa mea culpa per i crimini nazisti: "La Germania porta la responsabilità per aver scatenato la guerra"

Come la gran parte dei leader occidentali, Angela Merkel ha disertato la parata per il 70esimo anniversario della vittoria russa sul nazismo per segnalare la perdurante critica al ruolo di Mosca nella crisi ucraina. Allo stesso tempo, però, la cancelliera ha deciso di incontrare Vladimir Putin perché, e sono le sue parole, "non possiamo chiudere il libro sulla nostra storia. È importante per me deporre una corona di fiori il 10 maggio insieme al presidente russo in ricordo dei milioni che morirono nella seconda guerra mondiale e per i quali la Germania è responsabile".

All'inizio della conferenza stampa congiunta, Putin ha ringraziato la Merkel per "essere venuta a pagare un tributo alla gente che è morta nella seconda guerra mondiale, la Grande guerra patriottica russa, nella lotta contro il nazismo" e ha auspicato che i problemi esistenti tra Russia e Germania siano superati "al più presto": "Spero che durante il nostro incontro di oggi saremo in grado di parlare sia delle relazioni bilaterali sia dello sviluppo delle relazioni con la Unione europea. E, naturalmente, dei problemi che ora sono vitali, inclusa la situazione in Ucraina".

Putin ha poi sottolineato: "Siamo uniti nella nostra valutazione degli eventi e nelle lezioni storiche da ricavarne. La cerimonia di oggi - ovvero la deposizione di fiori sulla tomba del milite ignoto - ci ricorda della difficile strada che la Russia e la Germania devono intraprendere in nome della riconciliazione". Il leader russo ha poi ringraziato la cancelliera tedesca "per le sincere parole di dolore per i crimini della Germania nazista e per il rispetto verso i cittadini del nostro Paese".

Da parte sua, la Merkel ha puntualizzato: "La Germania porta la responsabilità per aver scatenato la guerra, questa è la nostra responsabilità storica. Ci ricorderemo sempre di ciò, come pure del ruolo decisivo dell'Armata Rossa nella liberazione della Germania.La mia visita qui dimostra che la Germania sta lavorando con la Russia, non contro la Russia".

Commenti
Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 10/05/2015 - 17:39

La Culona è solo una Ipocrita. Sfacciatamente bada soltanto a fare i propri interessi. A questa della Storia non frega proprio un CA**O.

mila

Dom, 10/05/2015 - 17:55

Doppiogiochismo tedesco. La Markel non e' andata alla parata a Mosca, perché non ha avuto il permesso di Washington. Pero' ora e' volata da Putin per non perdere proprio tutto il mercato russo.

Keplero17

Dom, 10/05/2015 - 18:03

Il problema è che la maggior parte dei militari ucraini o sono mercenari o sono nazisti del settore destro. 5.000 morti civili nelle martoriate regioni del Donbass e 750.000 profughi fuggiti in Russia sono un ostacolo insormontabile per i partigiani che difendono le loro case e le loro famiglie.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Dom, 10/05/2015 - 18:12

La Germania si rifà avanti con Putin e noi, come al solito, restiamo fregati per aver perso contratti e interessi economici non di poco conto dopo aver accettato il volere USA e UE con la storia dell'embargo. Questo fatto dice più cose di tutte quelle che si sono dette o non dette e non fatte da chi, incapace di vedere oltre il naso, cala le braghe ad ogni richiesta o volere USA e UE. La politica disfattista dei sinistroidi moralmente superiori continua a produrre buoni frutti, come sempre. E noi sempre più poveri....

freud1970

Dom, 10/05/2015 - 18:33

X LUIGI MORETTINI.MA ALMENO SA PORTARE ACQUA AL SUO MULINO, COSA CHE I NOSTRI POLITICI NON FANNO PER L'ITALIA. PREFERIREI AVERE LEI AL POSTO DI RENZI.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 10/05/2015 - 18:39

"liberati" e stuprati dai sovietici...ps la kulona avra' sangue russo?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 10/05/2015 - 18:40

Brutta e senza midollo. Sa perfettamente cosa hanno fatto i Russi per liberarci dal nazismo. Ora sta sto... fa finta di dimenticarsi. Dovrebbe solo strisciare al cospetto della grande Russia. Ma che schifo di donna.

VittorioMar

Dom, 10/05/2015 - 19:17

Il Presdente del Cnsiglio e il Ministro degli Esteri prendano esempio dalla Sig.ra Merkel!!!

Massimo25

Dom, 10/05/2015 - 19:21

Il presidente russo non si fida certo di questa signora che é anche moralmente disgustosa in tutti sensi..inaffidabile.Quando viene in Italia dovrebbe essere presa a calci in cxxo..

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Dom, 10/05/2015 - 19:30

fino a ieri si scornavano vedete come siete dei cxxxxxxi? Morettini tu piuttosto mi sembri unostro.nzz.o visto a tua ikona quella ha un cervellone che la invidiate o preferite i ladroni del PD che avete al governo? qui le pensioni le aumentano in Germania , invece in Italia le rubano hanno rubato 3 mesi a me.altro che culona direi a voi coggllio.ni, Mila alla Merkel non ha bisogno di nessun permesso lei è tedesca non lacchè italiana

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Dom, 10/05/2015 - 19:30

fino a ieri si scornavano vedete come siete dei cxxxxxxi? Morettini tu piuttosto mi sembri unostro.nzz.o visto a tua ikona quella ha un cervellone che la invidiate o preferite i ladroni del PD che avete al governo? qui le pensioni le aumentano in Germania , invece in Italia le rubano hanno rubato 3 mesi a me.altro che culona direi a voi coggllio.ni, Mila alla Merkel non ha bisogno di nessun permesso lei è tedesca non lacchè italiana...

Ritratto di franco_DE

Anonimo (non verificato)

Nonmimandanessuno

Dom, 10/05/2015 - 19:52

Forse la nonna le ha raccontato cosa le hanno fatto le truppe sovietiche facendola andare in fregola.

Roberto Casnati

Dom, 10/05/2015 - 20:44

I "liberatori" sovietici hanno solo sostituito una dittatura con un'altra.

Klotz1960

Dom, 10/05/2015 - 21:05

Scusarsi per 25 milioni morti russi non costa molto

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/05/2015 - 21:12

ammazza.. parlare di "liberazione" della Germania da parte dei sovietici è davvero agghiacciante.... furono sterminati 3 milioni di Prussiani e stuprate donne dai 6 agli 80 anni..

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/05/2015 - 21:14

La Germania è responsabile della guerra a est ma non a ovest dove cercò spesso a più riprese la pace coi britannici.

levy

Lun, 11/05/2015 - 03:57

Sta' succedendo quello che l'amministrazione USA teme, la Germania si avvicina sempre di più alla sfera Cina-Russia. È lì dove la Germania vende i prodotti della sua industria, è dalla russia che riceve il 40% del suo fabbisogno energetico. Gli americani erano curiosi di saperlo in anteprima, per questo motivo imbottirono il telefono della Merkel di microspie.

buri

Lun, 11/05/2015 - 10:47

Falsa!!! da una parte è una fervente sostenitrice della politica delle sanzioni voluta da Obama, e dall'altra va a Mosca per cercare l'amicia di Putin, doveva amdareci il giorno della parata, CHE COERENZA !!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 11/05/2015 - 13:28

Putin alla grande parata avrebbe dovuto invitare in rappresentanza del Popolo Italiano, al posto del defezionista Renzi, lo statista Berlusconi quale ultimo capo di Governo italiano democraticamente eletto. Alla faccia di Napolitano.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 11/05/2015 - 14:24

Se la Merkel vola a Mosca a rendere omaggio ai caduti russi della seconda Guerra mondiale non capisco perché non ci sia andato anche Renzi. Forse che non dobbiamo a quei morti se il Nazismo usci sconfitto? Qui si osannano gli USA che invece grandi meriti non li hanno- almeno non quanto i russi dell' Armata Rossa- se il Nazismo uscì sconfitto perché fu annientato militarmente a Stalingrado. Gli americani "conquistarono" la Germania e l' Italia quando gli italaini si arresero- meglio voltarono faccia - dopo l'8 settembre mentre in Germania furono solo le forze di stanza e di polizia a contrastare l'avanzata americana. Se le forze impegnate e sopraffatte in Russia fossero state dispiegate a difesa dei capisaldi tedeschi forse gli USA sarebbero ancora lì sulla Manica ad aspettare il D-day!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 11/05/2015 - 15:10

Mosca è in Europa, ma non fa parte della relativa Unione. Perché. La domanda fa pensare che Putin e Bush erano in pace, anche grazie a Berlusconi, ma Mr. "Yes we can", assecondato da Napolitano, ha causato i disastri che affliggono il mondo e specialmente l'Italia.