Messico, uccisa procuratrice che indagava sui femminicidi

La donna è stata crivellata di colpi da uomini armati che aspettavano in un'auto fuori dagli uffici della procura

Una procuratrice che indagava sui femminicidi è stata uccisa a a colpi d'arma da fuoco a Città del Messico. La 35enne Yendi Guadalupe Torres Castellanos, alla guida dell'ufficio per i reati sessuali e i crimini contro la famiglia, è stata ritrovata dalla polizia all'interno della sua auto.

Nessuno è stato fermato per l'omicidio sinora. La donna viaggiava in veicolo statale, che è stato crivellato di colpi da uomini armati che aspettavano in un'auto fuori dagli uffici della procura del municipio di Pánuco. Un assassinio "infame e vile", ha commentato il governatore di Veracruz, Miguel Angel Yunes.

Una fonte anonima ha riferito che sul luogo del crimine è stata trovata una lettera di minacce contro alcuni esponenti della procura. Nello Stato orientale messicano si registra un alto tasso di violenza criminale legata al narcotraffico e un gran numero di vittime tra le donne - numero che è raddoppiato durante l'ultimo periodo - tanto che la settimana scorsa era stato diramata un'allerta per i continui attacchi. In totale sarebbero almeno una ventina gli omicidi registrati nelle ultime 48 ore.

Commenti

ziobeppe1951

Mar, 28/11/2017 - 14:13

Come succede spesso in questi casi, vi sarà una imponente manifestazione da parte delle “femministe”...dubito

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Mar, 28/11/2017 - 18:06

Eh si, il movente sarà sicuramente "misoGGGino"....ahahahahahaha... Ma mi faccia il piacere Aurona Vigne.....