Raid senza fine, migliaia in fuga da Gaza. Israele abbatte un drone

Dopo sette giorni si registrano almeno 170 morti. Abu Mazen: "L'Onu ci protegga". Ban-Ki-moon: "Cessate il fuoco immediato"

Israele continua con i raid aerei sulla Striscia di Gaza e Hamas prosegue con il lancio dei razzi. Dopo sette giorni il bilancio dell’operazione israeliana, stando al ministero della Salute di Gaza, è di 172 morti e oltre 1.200 feriti. Almeno 17mila palestinesi di Gaza hanno lasciato le loro case nel nord della Striscia e hanno trovato rifugio nelle strutture delle Nazioni Unite. Oggi è in programma una riunione d’emergenza della Lega Araba al Cairo.

Per la prima volta dall'inizio delle ostilità l'esercito israeliano ha abbattuto un drone senza pilota lungo la sua costa meridionale. Il drone è arrivato da Gaza ed è stato abbattuto da un missile Patriot vicino alla città di Ashdod. In sette giorni i militanti palestinesi hanno sparato circa mille razzi contro Israele, causando danni alcuni feriti, ma nessuna vittima, grazie soprattutto all'efficacia del sistema di difesa "Iron Drome". Le Brigate "Izz a-Din al-Qassam", l’ala militare di Hamas, hanno annunciato di aver lanciato diversi droni verso Israele "per missioni speciali". Il ministro della Difesa israeliano, Moshe Yaalon, ha detto che le incursioni israeliane su Gaza faranno pentire Hamas di aver dato il via alla guerra. Stamani ha partecipato ad una riunione con l’establishment militare, uomini dello Shin Bet e con il Coordinatore delle Attività di governo nei Territori. Al termine, Yaalon si è detto soddisfatto di come l’operazione sta progredendo e ha aggiunto che "quando i capi di Hamas usciranno fuori dai nascondigli capiranno l’entità dei danni e della distruzione portata alla loro organizzazione e si pentiranno di essersi imbarcati in questa battaglia contro Israele".
Il presidente palestinese Abu Mazen ha inviato una lettera all’inviato Onu per il Medio Oriente, indirizzata al segretario generale Ban Ki Moon, per chiedere che "lo Stato di Palestina sia messo sotto il sistema internazionale di protezione delle Nazioni Unite". Lo ha reso noto la dirigente dell’Olp Hanan Ashrawi. Il leader palestinese chiederà alla riunione dei ministri degli esteri arabi di presentare al prossimo Consiglio generale dell’Onu "una bozza di risoluzione a livello ministeriale". La leadership palestinese chiederà alla Svizzera, come depositaria della Convenzioni, di "accelerare le consultazioni e di riunire le parti con procedura di urgenza". Intanto Ban Ki-moon chiede il cessate il fuoco immediato. In una dichiarazione diffusa ieri dall'ufficio del suo portavoce, Ban afferma di "credere fortemente che sia nell'interesse di entrambe le parti che i passi verso la pericolosa escalation siano sostituiti con immediate misure per mettere fine ai combattimenti, evitando ulteriori vittime e maggiori rischi per la pace e la sicurezza regionali". Ban ha condannato l'indiscriminato lancio di razzi contro obiettivi civili in Israele come una "violazione della legge internazionale", deplorando "l'immagine delle famiglie israeliane che si nascondono nei rifugi per la paura per la sicurezza dei loro figli". Il re di Giordania, Abdullah II, nel corso di una telefonata a Ban-Ki-moon ha lanciato un appello ad Israele a cessare di colpire i civili. Il governo giordano ha descritto l’offensiva come "barbara" e "brutale".
Falsi sms diffondo allarme fra gli israeliani. Un messaggio giunto nei giorni scorsi invitava i cittadini a rimanere in prossimità dei rifugi anti missile, indicando un prossimo attacco da Gaza, ma avvertiva anche del pericolo di attacchi di terroristi suicidi negli stessi rifugi. Scritto in inglese e in ebraico, il testo doveva sembrare inviato dal Comando del fronte interno, ma conteneva diversi errori di grammatica e la maggior parte del pubblico ha capito che era un falso. Domenica pomeriggio è stato inviato un altro falso messaggio, attribuito ai servizi interni dello Shin Bet. E mercoledì scorso è stato inviato un sms fasullo del quotidiano Haaretz in cui si avvertiva che un missile da Gaza aveva centrato un impianto petrolchimico ad Haifa e si suggeriva di lasciare la città. Il giornale ha poi dovuto smentire quanto pubblicato.

Commenti

cgf

Lun, 14/07/2014 - 09:14

oltre 300 missili, ora compare anche un drone, per un Paese che piange miseria... A Bologna ci vedono male, mi sembra che la differenza tra Adolfo e Beniamino sia tanta mentre invece Aziz si avvicina molto di più, corsa alle armi, attacco ai vicini e... si lamenta della reazione spropositata? USA, GB, Francia, etc con molto meno avrebbero già raso al suolo tutta la striscia

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 14/07/2014 - 09:30

Strano popolo di cialtroni. Uccidono tre ragazzi, lanciano missili e poi si stupiscono che gli rompono il culo. Una cosa così potevano farla solo con l'Italia. Non avrebbe mosso un dito.

berserker2

Lun, 14/07/2014 - 09:41

"Aiuto all'ONU....", dopo avere per decenni messo bombe in tutto l'Occidente, alimentato con Arafatto l'odio anti europeo, fornito manovalanza terroristica a tutti i gruppi stragisti.... adesso poverini, chiedono aiuto a quello stesso Occidente da loro odiato e disprezzato! Ma vedetevela tra voi sottanati e cercate di non rompere troppo le palle. Grazie.

Paul Vara

Lun, 14/07/2014 - 09:51

La nazione nata dopo l'orribile olocausto diventa a suo turno sterminatrice di un altro popolo. La Storia non ha proprio insegnato niente.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 14/07/2014 - 10:05

Speriamo che nessuno dica loro dei barconi. Se no se li ritroveremo tutti qua.

Ernestinho

Lun, 14/07/2014 - 10:06

Non dimentichiamoci la strage alle Olimpiadi di Monaco, le stragi sugli autobus in Israele, ecc. contro cittadini inermi. Ed adesso Hamas "rivendica" anche il lancio di missili su Israele. Bella impresa! Cosa devono fare gli israeliani? Non possono che reagire con tutte le armi a loro disposizione! Spiace soltanto che, putroppo, ne vada di mezzo la èpèplazione innocente. Ma Hamas, perché non la smette?

paolonardi

Lun, 14/07/2014 - 10:07

@cgf: le nazioni citate non avrebbero fatto nulla. Hanno avuto molte occasioni che, se sfruttate, non ci avrebbero portato a questo punto. Ricorda gli aiuti economici a pioggia e senza alcun controllo all'OLP che sarebbero dovuti servire a sollevare la poverta' del popolo e che invece sono serviti per l'acquisto di armi, le ecatombi di cittadini per gli attentati dell'11/ settembre, alla metro di Londra, al treno di Madrid, agli aerei abbattuti, fatti esplodere e/o dirottati ecc. e l'occidente cosa ha fatto? Niente, salvo le mini guerrette all'Irak senza affondare il colpo del KO e l'aiuto, soprattutto politico, sotto la guida illuminata del genio alla Casa Bianca, alla cosiddetta primavera araba con i risultati sotto gli occhi di tutti. Gli unici che fanno qualcosa di utile sono gli israeliani, ma anche loro sono frenati dalla nostra educazione alla civilta' ed avvertono, al contrario dei cenciosi, la popolazione dei bombardamenti. E' come combattere in punta di fioretto contro chi usa la clava.

Ernestinho

Lun, 14/07/2014 - 10:28

Non dimentichiamoci la strage alle Olimpiadi di Monaco, le stragi sugli autobus in Israele, ecc. contro cittadini inermi. Ed adesso Hamas "rivendica" anche il lancio di missili su Israele. Bella impresa! Cosa devono fare gli israeliani? Non possono che reagire con tutte le armi a loro disposizione! Spiace soltanto che, putroppo, ne vada di mezzo la popolazione innocente. Ma Hamas, perché non la smette?

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 14/07/2014 - 10:30

Dire che hanno la faccia come il culo è una metafora, che cosa vorrebbero, colpire con missili e pretendere che gli israeliani stiano a guardare? Pensare che in Italia ci sono moltissimi troppi che pensano la stessa cosa, tutti quelli che pendono per oro colato le bugie scritte su alcuni giornali, cito sul Tirreno di Livorno, giornalaccio che dovrebbe solo di parlare di cronaca spicciola "Israele non si ferma" !!!

maricap

Lun, 14/07/2014 - 11:10

Certo che ci vuole una faccia come il culo per chiedere protezione all'ONU, mentre, facendosi scudo di donne e bambini, si seguita a lanciare centinaia di missili, sulla popolazione di Israele, ma questa gente di merda, ha fatto anche di peggio, quindi è abituata. 1948, invece di attenersi alla risoluzione dell'ONU, che ripartiva il territorio Palestina tra gli ivi residenti arabi ed ebrei, loro con l'appoggio di ben cinque eserciti arabi ( Egitto, Siria, Giordania , Libano ed Iraq,) attaccarono il neonato stato di Israele, nel tentativi di prendersi tutto. Ci riprovarono attaccando ancora nel 1956/67/73 e con una miriade di attentati, che lasciarono una scia di sangue interminabile anche in Europa. Abu Mazen è il maggior responsabile di questa situazione, infatti, gli abitanti di Gaza, votarono per Hamas, contro la corruzione di chi li amministrava, cadendo così dalla padella direttamente nella brace. Israele, non lancia missili a caso, Avvisa la popolazione, di allontanarsi dai luoghi dove deve fare intervenire la sua aviazione, ma certo che non può permettere ai terroristi, di lanciare impunemente i missili su Israele. Questo lo dovrebbero capire anche i pacifinti, da sempre schierati, con la peggiore merda del pianeta, Ci sono decine di conflitti nel mondo, dove milioni di persone innocenti vengono trucidate www.documentazione.info/conflitti-attualmente-in-corso-nel-mondo ma a loro interessa proteggere solo i terroristi palestinesi. Dimmi con chi vai, e ti dirò chi sei, dice un vecchio adagio.

Paolo Preti

Lun, 14/07/2014 - 11:43

Maricap: se le prendessero casa sua dicendo che da oggi ci si insedia una famiglia di rom, non reagirebbe anche lei con tutte le sue forze contro questo sopruso ? La politica espansionistica e di pulizia etnica di Israele è inaccettabile, Hamas non è lo stato palestinese, quando si togli ad un popolo ogni mezzo di sopravvivenza le reazioni si fanno disperate. Israele ha interesse a mantenere la violenza per poter eliminare completamente il popolo paelstinese con la complicità silenziosa della comunità internazionale.

Robertin

Lun, 14/07/2014 - 12:08

il problema di fondo è la sovrapopolazione della Palestina. Se anzichè fare 10 figli a testa le donne palestinesi si accontentassero di uno o due ci sarebbe spazio per tutti

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 12:22

Paul Vara, qui l'unico sterminio lo sta facendo lei, e la vittima e' l'intelligenza umana. Lo "sterminio" di un popolo demograficamente in crescita puo' stare solo nella sua mente distrutta dalle boiate "di sinistra" che si e' bevuto dal 1917 in poi!

Edith Frolla

Lun, 14/07/2014 - 12:43

E' nauseante che alcuni commentatori scrivano di seconda guerra mondiale, olocausto e razzismo dello scorso secolo mentre nel nostro secolo, anzi in questi giorni si assiste ad un massacro di civili, di donne e di bambini da parte di una superpotenza nucleare contro dei profughi inermi. Di fronte a questi crimini persino il Presidente Napolitano lascia intendere che è necessaria una forte presa di posizione della UE: boicottare Tel Aviv !

cecco61

Lun, 14/07/2014 - 12:45

@ Paolo Preti: si informi prima di proporre esempi idioti. Le case dei palestinesi e i territori di Israele furono comprati e regolarmente pagati; non fu un esproprio proletario tanto caro ai sinistri. Infatti, subito dopo la nascita di Israele, vittime di attentati erano i "palestinesi" ricchi, rei di aver venduto agli ebrei case e proprietà. Il problema è che gran parte di un presunto popolo, quello "palestinese", inventato da Arafat, "egiziano", pretende la distruzione di uno Stato, e non esita ad attaccarlo militarmente contro obiettivi civili, grazie agli aiuti finanziari dei sinistri europei. Le ricordo che gli assassini del ragazzo palestinese sono già stati identificati e arrestati dagli israeliani mentre gli assassini dei tre ragazzini israeliani sono ora degli eroi. Piangano pure i palestinesi: chi è causa del suo mal, pianga sé stesso.

alberto_his

Lun, 14/07/2014 - 12:47

@stenos: sei ingrado di provare che sia stato Hamas a organizzare rapimento e uccisione dei tre adolescenti? Anche postulandolo, questo giustifica forse le centinaia di arresti e i raid sulla striscia iniziati immediatamente dopo l'attribuzione mediatica della colpa (e non dopo il lancio di razzi, Ernestinho)? @Robertin: a Tel Aviv la pensano come te e stanno quindi provvedendo a un massiccio sfoltimento. L'iniziativa israeliana parte da lontano e risponde a un piano ben preciso per impossessarsi di terre (Cisgiordania) e ricchezze gasifere (prospicienti la costa di Gaza); questo è solo un ulteriore, crudele passo in quella direzione dopo anni di embarghi, violenze, disumana sopraffazione in spregio della legalità.

agosvac

Lun, 14/07/2014 - 12:53

La domanda è: chi ha cominciato??? sembra che hamas abbia trucidato tre ragazzini israeliani senza alcun motivo valido. Sembra che sollecitati a punire i colpevoli abbia cominciato a lanciare razzi e missili contro Israele. Sembra che Israele abbia reagito con attacchi aerei mirati a colpire le postazioni di missili che, guarda caso, erano nelle vicinanze se non all'interno di abitazioni civili. C'è stato il fattaccio del palestinese trucidato da estremisti israeliani, che però, Israele si è immediatamente attivata per trovarli e punirli. Ora ban ki moon tuona che bisogna finirla! Ed ha pienamente ragione. Ma dovrebbe rivolgersi solo ad hamas, organizzazione terrorista da lei stessa riconosciuta come tale, non ad Israele che si difende attaccando. Qualsiasi popolo che sia attaccato ha il diritto anzi il dovere di difendersi e tutti sanno che "la miglior difesa, è l'attacco".

Ernestinho

Lun, 14/07/2014 - 12:55

Sono con g.p.cardelli. Ma possibile che esistano commenti come quello di Paul Vara che danno la colpa ad Israele? Ha sentito che i palestinesi adesso, invece di smetterla, cominciano a mandare anche i droni? Paragonare i rom a Israele, ma come si permette?

Ernestinho

Lun, 14/07/2014 - 12:55

I palestinesi se la devono prendere non con Israele, ma con Hamas!

Linucs

Lun, 14/07/2014 - 13:11

"Lo "sterminio" di un popolo demograficamente in crescita puo' stare solo nella sua mente distrutta dalle boiate "di sinistra" che si e' bevuto dal 1917 in poi!" Per favore non cominciamo a fare contabilità spiccia sulla popolazione perché si fa presto a scadere nel negazionismo da quattro soldi, cerchi di mantenere un contegno. Capisco però che vedere Israele che accoppa arabi abbia anche una funzione catartica per l'italiano medio, quindi la prego di gioire ma con moderazione.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 14/07/2014 - 13:25

Torno a ripetermi, la prefazione dello statuto di Hamas.In nome di Allah, il Clemente, il Misericordioso. “Voi siete la migliore comunità che sia stata suscitata tra gli uomini, raccomandate le buone consuetudini e proibite ciò che è riprovevole e credete in Allah. Se la gente della Scrittura credesse, sarebbe meglio per loro; ce n’è qualcuno che è credente, ma la maggior parte di loro sono empi. Non potranno arrecarvi male, se non debolmente; essi vi combatteranno, volteranno ben presto le spalle e non saranno soccorsi. Saranno avviliti ovunque si trovino, grazie a una corda di Allah o a una corda d’uomini. Hanno meritato la collera di Allah, ed eccoli colpiti dalla povertà, per aver smentito i segni di Allah, per aver ucciso ingiustamente i Profeti, per aver disobbedito e trasgredito” (Corano 3, 110-112). “Israele sarà stabilito, e rimarrà in esistenza finché l’islam non lo ponga nel nulla, così come ha posto nel nulla altri che furono prima di lui” (parole dell’imam e martire Hassan al-Banna [fondatore dei Fratelli Musulmani, 1906-1949], possa Allah avere misericordia di lui). “Veramente, il mondo islamico sta bruciando, ed è pertanto obbligatorio che ognuno si dia da fare per occuparsi dell’incendio per quanto può, senza aspettare che lo facciano altri” (shaykh Amjad al-Zahawi [eminente studioso irakeno della shari’a, 1883-1967], possa Allah avere misericordia di lui). Introduzione In nome di Allah, il Clemente, il Misericordioso, ogni lode sia ad Allah. Cerchiamo il Suo aiuto, il Suo perdono e la Sua guida, e in Lui confidiamo. Inviamo pace e benedizioni sul Messaggero di Allah – la sua famiglia, i suoi compagni, coloro che lo seguono chiamati dal suo messaggio, i seguaci della sua via –, possano le benedizioni e la pace su di lui continuare tanto a lungo quanto durino i Cieli e la Terra. E oltre. O Popolo: Da un mondo in tormento, da un mare di sofferenza, dal battito di cuori credenti, da braccia cui è impedito di combattere, per senso del dovere e in risposta al decreto di Allah, è partito l’appello che ha riunito il popolo e lo ha spinto a seguire le vie di Allah, così che ciascuno possa corrispondere al suo ruolo nella vita, superare gli ostacoli, sormontare le difficoltà sulla via. La nostra preparazione è stata costante, e così la nostra disponibilità a sacrificare la vita e tutto quanto ci è caro per l’onore di Allah. Così il seme di un movimento si è formato, e ha cominciato a viaggiare attraverso un mare tempestoso di speranze e di attese, desideri e aspirazioni, problemi e ostacoli, dolori e sfide, sia all’interno sia all’esterno della comunità. Quando l’idea è maturata, il seme è cresciuto, e la pianta ha messo radici nella buona terra della realtà, lontano dalle emozioni passeggere e dalla fretta sprezzante, il Movimento di Resistenza Islamico è emerso per rispondere alla sua vocazione, che è quella di combattere per l’onore del Signore. Il movimento ha stretto la mano a tutti i combattenti che lottano per liberare la Palestina. L’anima dei suoi guerrieri si è unita alle anime di tutti i combattenti che hanno sacrificato le loro vite nella terra di Palestina fin da quando fu conquistata dai compagni del Messaggero di Allah – possano le preghiere e la pace di Allah rimanere con lui – fino ai giorni nostri. Il patto del Movimento di Resistenza Islamico (Hamas) ha così preso forma, svelando la sua identità, precisando la sua posizione, chiarendo le sue attese, discutendo le sue speranze, e chiamando ad aiutare, sostenere e aggiungersi ai suoi ranghi. La nostra battaglia con gli ebrei è molto lunga e pericolosa, e chiede la dedizione di tutti noi. È una fase cui altre successive ne seguiranno, un battaglione che dovrà essere sostenuto da molti altri battaglioni del mondo arabo e islamico, oggi diviso, finché il nemico sia vinto e la vittoria di Allah sia sicura. E vorremmo vedere questi battaglioni avvicinarsi quando guardiamo l’orizzonte. “E tra qualche tempo ne avrete certamente notizia” (Corano 38, 88). “Allah ha scritto: ‘Invero vincerò, Io e i Miei messaggeri’. In verità Allah è forte, eccelso” (Corano 58, 21). “Di’: ‘Ecco la mia via: invito ad Allah in tutta chiarezza, io stesso e coloro che mi seguono. Gloria ad Allah, non sono uno dei politeisti’” (Corano 12, 107). Ve lo volete cacciare in testa che Hamas strumentalizza i palestinesi come carne da macello per uso propagandistico? Cari PROTERRORISTI, voi siete i responsabili della morte dei civili palestinesi perchè SOSTENETE HAMAS E CADETE NELLA SUA TRAPPOLA OMICIDA. Voi legittimate il terrorismo jihadista.

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 14/07/2014 - 13:25

paolo Preti, non e' proprio cosi,informati un po' meglio, ma non dai soliti giornali di parte.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 14/07/2014 - 13:29

@agosvac - Chi ha cominciato? Comincia, anzi CONTINUA fino a oggi, chi sta occupando terre altrui. Le ricordo che le colonie ebraiche continuano a estendersi. Su terra non loro. Cacciandone gli abitanti.

angriff

Lun, 14/07/2014 - 13:35

I sionisti si lamentano delle rappresaglie naziste.

cakecake

Lun, 14/07/2014 - 13:35

Un grande disse "potremo perdonarvi per aver ucciso i nostri figli, ma non vi perdoneremo mai per averci costretto ad uccidere i vostri". Come sono lontani entrambi i popoli da questo, forse all'inizio, moltissimi anni fa si poteve identificare chi avesse ragione, ma ora con tutto il sengue di cui entrambi si sono macchiati non è più possibile determinarlo. Sono entrambi egualmente colpevoli in primo luogo verso i loro stessi cittadini e onestamente dico che se non hanno ancora capito che tutto ciò non porta a nulla, non provo più nessuna pietà nemmeno per i loro morti. Non c'è nessuna minima volontà di finirla e quindi cntinuino pure a scannarsi tra di loro, basta che ce ne lascino fuori.

Paul Vara

Lun, 14/07/2014 - 13:41

gian paolo cardelli: uno stato demograficamente in crescita al quale si tagliano tutte le risorse vitali, non se lo scordi.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 14/07/2014 - 13:45

Alberto-bis, ma ci sei o ci fai? Da buon nazisinistro hai già la verità in tasca, Israele uccide i suoi per scatenare il casino. Tipica tesi da centro sociale. Israele può fare porcate ma una così no, non ucciderebbe mai tre ragazzi, i cittadini israeliani vengono difesi, non come quelli italiani di cui non fotte un cazzo a nessun governo. Di stronzate in questa repubblica ne ho sentite troppe in cinquant'anni. Dalla bomba a Bologna dei fascisti, la più grande puttanata del dopoguerra. Magari a monaco nel 72 erano agenti israeliani travestiti che hanno ucciso gli atleti. Tesi in linea, no?

aronne1956

Lun, 14/07/2014 - 13:55

@Paul Vara. se intanto ai palestinesi venisse un po' di voglia di lavorare le risorse vitali se le troverebbero da soli.

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 13:56

Paul Vara, infatti la corrente elettrica a Gaza viene fornita da Israele... ma veda di piantarla!

benny.manocchia

Lun, 14/07/2014 - 13:58

Ad ogni azione c'e' una reazione uguale e contraria... un italiano in usa

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 14:02

Alberto_his, lei che prove ha per stabilire che a Gaza ci sono stati 170 morti, e per colpa degli israeliani, considerando ad esempio che le fonti palestinesi sono gia' state pizzicate ripetutamente a taroccare dati, fatti, foto e video?

Tipperary

Lun, 14/07/2014 - 14:12

Che bisogno c'era di rapire e macellare 3 ragazzi di 16 anni. Tutti sanno come reagiscono a queste porcate gli israeliani , non e' una novità . Se anche quei figli di put. di famiglia cristiana lo evidenziassero quando partecipano ai talk shows farebbero un servizio positivo non dico alla pace , che non sarà mai, a almeno ad una convivenza. Il male non e' solo da una parte. Hamas vuole la guerra , che guerra sia.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 14/07/2014 - 14:48

Scusi GALAVERNA ma cosa c'entra le "Gente del Libro" con gli israeliani? Lo sa che in Israele il 70% della popolazione di origine ebraica è atea? Lo sa che il "Gay Pride" (senza volere recare offesa ai Gay) più importante del mondo si tiene a Tel Aviv? Lo sa che gli EBREI, quelli veri ultra ortodossi e praticanti, ritengono Israele un peccato mortale. In quanto la diaspora doveva finire solo con la venuta di un MESSIA che però ancora non sarebbe venuto?

lisanna

Lun, 14/07/2014 - 14:57

MODESTA PROPOSTA:MANDARE A BRUXELLES O ALL'ONU TUTTI I RESTI DEI RAZZI SPARATI IN QUESTI ANNI DA HAMAS. mi pare che ci sia un luogo dove li hanno raccolti.

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 15:15

Ausonio, io mi limito a ricordarle che il "popolo palestinese" semplicemente NON ESISTE E NON E' MAI ESISTITO...

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 15:16

Ausonio, io mi limito a ricordarle che il "popolo palestinese" semplicemente NON ESISTE E NON E' MAI ESISTITO...

Massimo Bocci

Lun, 14/07/2014 - 15:19

I Droni??? Saranno un altro AIUTO UMANITARIO??? ONLUS-ONU, in fondo tutta la crani che gli arriva,non la possono mica tutta spendere solo per dar la sussistenza famigliare??? (la trentina di figli e decina di mogli e la Mercedes,l'ipod ecc.) ci voglio anche dei passatempi ludici EDUCATIVI!!! Al paradiso di Allah, (passati quelli delle ESCOT COMUNISTE, i girotondi delle Simone), ma ora a anni di GUERRIGLIA, distanza meglio, la tecnologia missili a lunga gittata e i droni, sennò con cosa li fanno giocare gli infatti jihalisti che si son stufati di UTILIZZARE,Kalashnikov e cinture esplosive, .....meno male ci sono le ONULS a rapinare gli Italiani per questi cotion di conforto.

alberto_his

Lun, 14/07/2014 - 15:41

2° invio. @stenos: mai scritto che sia stato un inside job. La gamma di possibilità varia dall'inside job all'iniziativa pianificata da Hamas (che mai ha rivendicato la responsabilità) passando per l'azione di cani sciolti (interni ad Hamas o meno) o di terze parti (ISIL come inizialmente indicato da Bibi?). La mia posizione è ed è sempre stata questa: come in tutti i fatti di cronaca nera si indaga, si accusa, si prova e si punisce i colpevoli e solo quelli. Altrimenti diventa un pretesto per implementare altri piani. Monaco '72 è stato un atto terroristico, non ha nulla a che vedere con quanto accade/è accaduto recentemente. @benny.manocchia: la reazione è senz'altro contraria ma tutt'altro che uguale. @gpc: premetto che non ho tutto il pomeriggio per risponderle (pur trovando l'attività stimolante visto che almeno lei prova ad argomentare). L'unica centrale elettrica di Gaza non funziona se danneggiata dai bombardamenti (come in passato) o se il combustibile non viene fatto arrivare alla striscia dal valico di Kerem Shalom gestito dalle autorità israeliane. Apprendo quindi dal suo commento a me destinato che certo tutte le foto, i video e le testimonianze (di palestinesi, giornalisti e cooperatori internazionali) su quanto ora accade a Gaza è frutto di falsificazione. E' tutta una gigantesca burla, insomma.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 14/07/2014 - 15:55

Omar El Mukhtar, ma io ho postato lo statuto di Hamas dove si cita Allah, mica Javeh. Se lei lo legge capisce la dimensione escatologica dell'agire di Hamas. La terra rubata è un pretesto ad usum babbei occidentali. Un terrorista islamico mica distingue fra credenti o atei. Infatti, alla morte dell'ultimo ebreo ucciso per mano islamica ( le famose pietre che fanno la spia) scenderà il Mahdi.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Lun, 14/07/2014 - 16:01

Visto che l'informazione circa le 172 vittime (vittime?)viene da Hamas. probabilmente le vittime reali sono dieci volte meno. Eppoi anche se le vittime reali fossero 172 cio' dimostrerebbe soltanto che Israele in una zona ad altissima densita' colpisce in modo estremamente mirato (diveramente le vittime (vittime?) sarebbero migliaia)

linoalo1

Lun, 14/07/2014 - 16:15

Chissà chi li rifornisce??Lino.

GVO

Lun, 14/07/2014 - 16:18

...accogliamoli tutti qui, basta che si aumentino le tasse così possiamo anche dargli una pensione, magari anche d'oro...

lorenzovan

Lun, 14/07/2014 - 16:32

come li lascio un po'...il cardelli e il galaverna si allargano alla grande...lololol peccato che non avessero ieri argomenti contro le mie argomentazioni... come si diceva ai miei tempi...si attaccavano al tram...lololol calmi e buoni figli del popolo eletto...gia' comandate il pianeta attraverso il grande fratello..padre della democrazia all'hamburger e al ketchup.. presto guiderete le flotte interstellari....lololololol

lorenzovan

Lun, 14/07/2014 - 16:35

per intenderci...ieri ho mandato un post non pubblicato contro un tal imbecille che giurava odio e morte ai "giudei" e a chi li appoggia... ioche li appoggio pe meta' e per meta' li critico...devo morire a meta' ???

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 16:37

Sempre alberto_his: ci deve sempre dire sulla base di cosa lei e' sicuro che a Gaza ci sono stati 170 morti e che questi sono stati provocati dalle bombe israeliane...

lorenzovan

Lun, 14/07/2014 - 16:41

la cosa che nella sua tragicita' quasi mi diverte...e' il fronte di destra proisraele.....alcuni foristi sono di italiani di religione ebrea...alcuni fanatizzati in maniera estremistica...ma comprensibili la maggior parte sono dei bananas i quali ..in mancanza di neuroni sufficienti..hanno stabilito una semplice equazione : i Komunisti sono propalestina...io sono contro i komunisti...allora faccio il TIFOper israele poveri amici miei ebrei...che squallidi compagni di viaggio....

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 14/07/2014 - 16:50

Alle ultime elezioni in Palestina (Cisgiordania e Striscia di Gaza) ha vinto il Gruppo terroristico di Hamas, quindi significa che la maggioranza della popolazione palestinese e araba si sentono parte integrante dei criminali che desiderano la distruzione totale di Israele, della sua popolazione e di portare avanti la Jihad nel mondo occidentale. E allora di che cosa si lamentate? Volete la guerra? E che guerra sia!

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 14/07/2014 - 17:03

@Mario Galaverna, lei ha perfettamente ragione! Finchè il mondo occidentale si farà carico dell'invio ai terroristi di Hamas di migliaia e migliaia di milioni di $, tutti spesi per l'acquisto di armi letali, ma lasciando la sua popolazione nell'ignoranza e nella miseria più totale allo scopo che possa essere soggiogata, saremo sempre sotto tiro di quei terroristi che vogliono la nostra distruzione e l'annientamento di Israele,

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 17:08

Lorenzovan, spacente per la sua presunzione, ma ai suoi ridicoli argomenti da "utile idiota" avevo replicato, ma esattamente come a lei il Giornale non ha pubblicato l'intervento. 1) esistono lager o campi profughi in Israele? 2) dopo cinque guerre da aggredito e tutte vinte, Israele, al pari di qualsiasi altro stato avrebbe il diritto di reclamare conquiste territoriali? Prima di rispondere rielgga attentamente, MOLTO ATTENTAMENTE, la Convenzione di Ginevra... 3) perche' i "fratelli arabi" hanno sempre rinchiuso il "popolo palestinese" nei lager noti come "campi profughi"? Lei chiuderebbe suo fratello sfrattato nello sgabuzzino di casa sua? 4) se 170 morti (dubbi) sono da considerarsi "genocidio", come si potrebbero definire i diecimila morti in Giordania dopo la guerra dei sei giorni, tutti provocati dagli arabi? Se lei non condivide le posizioni sopra confutate, perche' vuole apparire "equidistante" sposando cosi' le tesi false filoarabe ovvero antisemite? Ci pensi su, prima di dare del fideista al prossimo...

alberto_his

Lun, 14/07/2014 - 17:11

@gian paolo cardelli: sono cifre riportate da fonti mediche locali. Se vuole andare a controllare potrà verificare di persona anche la precisione degli attacchi di IDF e biasimare i palestinesi che si prestano a essere scudi umani.

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 17:12

Lorenzovan, spiacente per lei, ma in Italia chi si professa "di destra" e' CONTRO Israele... ha presente quelle famose "leggi razziali" del Ventennio ecc.? Ha solo dimostrato, una volta di piu', la sa spocchiosa, superficiale ed arrogante ignoranza, e nulla di piu'.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 14/07/2014 - 17:12

Tho, è arrivato il troll sghigazzante di lorenzovan, convinto che il suo argomentare sia definitivo e inconfutabile.

Giovanni Evolani

Lun, 14/07/2014 - 17:36

Gravissimo errore all`'inizio dell'articolo stesso. Leggere: Hamas prosegue con il lancio dei razzi (quali razzi?? sono gli J-80, missili di ultima generazione, di quattro metri e passa)e Israele risponde con i raid aerei sulla Striscia di Gaza. Siamo seri almeno una volta!!! Sospendano il lancio e Israele sospende i raid aerei. Ipso facto. E arriva la pace (la pace che i palestinesi non vogliono pena la sospensione degli aiuti internazionali, arabi in particolare. Giovanni

pastello

Lun, 14/07/2014 - 17:39

Hamas invita i palestinesi a non abbandonare le loro case. I capi di Hamas invece se la sono già squagliata nei Paesi vicini. I codardoni.

lorenzovan

Lun, 14/07/2014 - 17:45

huiiii il galaverna e' seccato...forse il ritardo nell'intervento di terra... ii miei " sghignazzi" sono la triste reazione al vedere come si faccia un cattivo uso della piu' grande invenzione dell'uomo.. sono uno di quelli (pochi) ben felici quando gli si dimostra di aver errado...e' l'iunica medicina che puo' frenare esagerazioni del proprio ego...ma n generale si rispondo ai miei dati CERTI con offese..accuse o argomentazioni tipo " ammunia" sonoconscio che anche il buon Berluska sapesse dell'intelligenza media dei suoi telespettatori...ma non immaginavo che da telespettaori si trasformassero anche in ...commentatori on line...(posso dire ....lolololol....o devo dire ...he ...he...he..) abbi pazienza...in my opinion non ci sara' invasione totale di terra...troppo caro il prezzo per le forze di terra israeliane da pagare..

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 14/07/2014 - 17:46

Paul Vara - Lei dice che la Storia non ha insegnato niente. Direi che la Storia, anzi il Nazismo, ha insegnato agli Israeliani come deportare, sterminare, affamare un altro popolo, e soprattutto come coprire i crimini di guerra con propaganda ingannevole per testoline vuote - come quelle che da dietro le comode tastiere tifano su questo forum per quelle belve diaboliche.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 14/07/2014 - 17:50

gian paolo cardelli, lei non e' nemmeno da assimilare ai disonesti intellettuali, lei e` semplicemente deficiente. Un post dopo l'altro. Secondo me il Mossad la eliminera` fisicamente, perche' con le sue stronzate senza confini sta facendo il gioco opposto della sottile propaganda Israeliana.

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 14/07/2014 - 17:50

@lorenzovan... lei è rimasto relegato agli odi e ai se! Qui non si tratta di essere fascisti, comunisti o anarchici, ma saper vedere i fatti con raziocinio! E il popolo di Israele è sotto minaccia costante di distruzione dai terroristi arabi.

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 18:10

Alberto_his, la domanda era duplice: che prove ha per dire che sono stati provocati dagli israeliani? E, continuando nell'evidente provocazione tesa a farle capire (inutilmente, vedo) che il "credere" a Tizio o a Caio porta solo a non capire nulla della realta', che prove ha che lec"fonti umanitarie dell'ONU" dicano la verita', considerando che l'ONU ha tutto l'interesse a perpetrare la balla che gli permette la gestione del fiume di soldi legati al "problema palestinese"? Mi accontento che ritiri la sua idiozia sui dubbi riguardanti i tre ragazzi israeliani: anche se va contro ai suoi preconcetti, Israele non e' uno stato monocratico con il totale controllo dell'informazione, com'e' invece il mondo filopalestinese...

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 14/07/2014 - 18:14

@ Paul Vara...ha proprio ragione ...a lei la Storia (quella vera) non ha insegnato proprio nulla, altrimenti eviterebbe certi insulsi commenti !!!

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 14/07/2014 - 18:21

@ pravda99...a prescindere dal fatto che finchè ci sono persone ancora viventi, legate ad eventi abbastanza recenti, non si puo' parlare di Storia, bensi ancora di cronaca....per quannto riguarda poi l'applicazione di "logiche naziste" continua a dimenticare che l'ex URSS (cronaca!!) ha applicato e diffuso nel mondo intero quelle tecniche che lei attribuisce ai Nazisti....erano certamente in buona compagnia bolscevica...ma hanno perso la guerra e quindi..."Vae victis" !!!

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Lun, 14/07/2014 - 18:34

Non tirate in ballo Allah, Corano, statuti, ecc... Se dovessimo prendere a prestito scritture varie, prendere atto di cosa c'è scritto nella Bibbia, persino nel Vangelo, creerebbe molto imbarazzo a coloro che tirano in ballo statuti e Corano, Allah e via cantando! Non parliamo delle scritture talmudiche! Per questo che è nata l'esegesi, ma l'esegesi funziona solo per frasi imbarazzanti...per favore, non fate gli idioti!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 14/07/2014 - 18:38

Quando si smarrisce il senso del ridicolo. Definire gli altri come vittime di una "propaganda ingannevole per testoline vuote" e firmarsi Pravda, ovvero il giornale che ha coperto e giustificato l'immenso genocidio comunista.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 14/07/2014 - 18:46

@lorenzovan. Tu sei questo. Troll (Internet) Un troll nel gergo di internet e in particolare delle comunità virtuali è una persona che interagisce con gli altri utenti tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l'obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi.Di norma l'obiettivo di un troll è far perdere la pazienza agli altri utenti, spingendoli a insultare e aggredire a loro volta (generando una flame war). Una tecnica comune del troll consiste nel prendere posizione in modo plateale, superficiale e arrogante su una questione vissuta come sensibile e già lungamente dibattuta dagli altri membri della comunità (per esempio una religion war). In altri casi, il troll interviene in modo apparentemente insensato o volutamente ingenuo, con lo scopo di irridere quegli utenti che, non capendone gli obiettivi, si sforzano di rispondere a tono ingenerando ulteriore discussione e senza giungere ad alcuna conclusione concreta. Il cross posting, ovvero la pubblicazione di un messaggio in più sezioni diverse, è un sistema utilizzato dal troll per infastidire più gruppi contemporaneamente. Un troll particolarmente tenace ed astuto può scoraggiare gli utenti di una comunità virtuale fino a causarne la chiusura. Vai a tollare su La7 che li ti danno retta.

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 18:58

Pravda99, che strano: io penso la stessa cosa di lei... ma, a differenza, io argomento le mie affermazioni: lei invece non lo fa mai, solo ripetere a pappagallo le idiozie di chi, a problema palestinese risolto, si ritroverebbe senza soldi...

gian paolo cardelli

Lun, 14/07/2014 - 19:08

Mi chiedo in quanti si siano resi conto della sputtanata rimediata da Beppe Grillo... cosa c'entra adesso il capo del M5S? Facilissimo: costui aveva affermato che "gli F35 sono inutili perche' adesso ci sono i droni" e come il sottoscritto, aveva fatto presente che il loro successo e' stato dovuto all'essere stati impiegati contro avversari privi di FF.AA. equivalenti e' stato sbertucciato da vari fanatici ignoranti. Il primo drone "palestinese"e' stato abbattuto quasi subito da un Patriot... non servono altri commenti, a mio vedere...

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 14/07/2014 - 19:29

pravda99,qua se c'e' un deficente e' proprio lei,si levi dai c.....ni con la sua boria da comunistoide.

Ritratto di Vizegraf

Vizegraf

Lun, 14/07/2014 - 19:32

Per Mario Galaverna e Gian Paolo Cardelli: partecipo raramente al forum, ma seguo spesso con interesse e condivisione i Vostri commenti; mi chiedo però per quale ragione cercate pervicacemente di dialogare con certi individui sul genere di tale "lorenzovan" la cui argomentazione più intelligente consiste in ..."lol". Cordiali saluti vg.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 14/07/2014 - 19:34

Ban-Ki-moon: "Cessate il fuoco immediato"! Il ruttino di prassi!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 14/07/2014 - 19:58

Durante l'intervista ad un medico italiano operante con MSF, hanno chiesto al medico in questione se corrisponda al vero che gli Hamas parcheggino le loro armi/razzi nelle moschee, scuole, abitazioni civili. Il medico ha risposto che non può rispondere a questa domanda (chissà e vattelappesca perché). Infatti, la sua non-risposta è molto eloquente.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 14/07/2014 - 20:23

Galaverna lei fa una confusione terribile. Il Mahdi con il sunnismo palestinese non ha nulla a che fare. E comunque il desiderio di Eretz Israel l'ha dimenticato? E poi, ma lei non ci crederà, Allah ed Eloah (non Jahwé o simili, che non lo sa nessuno come si pronuncia quel tetragramma) sono le stesso Dio. Invece di leggere le sfumature "religiose" di Hamas si legga il Corano stesso.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 14/07/2014 - 20:25

Perché non dite dei barconi agli israeliani. Magari gli viene voglia di tornare da dove sono venuti.

Linucs

Lun, 14/07/2014 - 20:57

Mi viene la pelle d'oca a leggere "popolazione di origine ebraica" nel 2014, un chiaro retaggio delle pagine più buie della storia: l'origine della grande famiglia umana è una e una sola, indipendentemente dalla religione e dalla cultura che ciascuno adotta liberamente. Finiamola con questi discorsi faceti, condannati dalla storia e smentiti dalla scienza. Poi Vanunu è un traditore e Pollard un grande patriota.

filder

Lun, 14/07/2014 - 21:20

Sarebbe opportuno che il popolo Palestinese, cominci prendere sul serio il loro proprio destino che si trova attualmente nelle mani di Hamas ed è proprio Hamas il vero responsabile di questi atti di macelleria, che per loro interesse, piazzano le basi di lancio dei missili tra la povera popolazione civile,sapendo che poi proprio lì,Israele andrà a colpire giusto o sbagliato che sia,facendo una carneficina: popolo palestinese Sveglia il vero nemico lo avete dalla vostra stessa parte,ribellatevi!!!!!!!

roberto_m

Lun, 14/07/2014 - 22:44

per pravda99: come ho già detto ieri, lei sta semplicemente farneticando. stravolge la storia ed i fatti a suo piacimento. secondo me scrive tutte queste stronzate non credendoci neppure lei, per provocare una reazione scomposta da parte di coloro che difendono ed appoggiano giustamente Israele, nella lotta contro i terroristi palestinesi e di tutta quella feccia sub-umana di bugiardi mussulmani. io personalmente non le darò questa soddisfazione. ISRAEL FOR EVER.

DonatoDS

Lun, 14/07/2014 - 22:55

Omar El Mukhtar, giudicando strettamente i testi che scrive, Lei è un inguaribile imbecille. Magari Lei è solo un provocatore che intende misurare la pazienza dei vari commentatori...non può essere altrimenti.

DonatoDS

Lun, 14/07/2014 - 23:04

"troppo caro il prezzo per le forze di terra israeliane da pagare.." Si concordo, quando gli arabi corrono sono irragiungibili e poi quando si fermano...fanno grande sfoggio di cultura....ma Tu non sei normale!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 15/07/2014 - 00:01

I nazisti arabi comandati dal tiranno Hamas, UN DITTATORE CHE OPPRIME TUTTA LA POPOLAZIONE PALESTINESE, stanno finalmente per avere la punizione che si meritano. L'attacco di terra israeliano cancella le tane di quei miserabili che non esitano a usare la gente civile come scudi umani. FORZA ISRAELE.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 15/07/2014 - 08:00

lì almeno reagiscono, in Italia invece non reagite neppure contro i la-droni

maricap

Mar, 15/07/2014 - 09:09

1) @Paolo Preti Caro Prete, ragionamento del cazzo il tuo, infatti, se un rom prendesse la mia casa, si che mi opporrei, perché io non ho fatto quattro guerre e migliaia di attentati alla sua gente, per cercare di portargli via la sua. - !948 L'ONU divide il territorio Palestina, in due parti assegnandole agli ivi residenti arabi ed ebrei. Gli arabi, fregandosene di quella decisione, attaccano per distruggere Israele e prendersi tutta la Palestina. Sconfitti, ci riprovano nel 56 nel 67 e nel 73, oltre fare una miriade di attentati, che lasciarono una scia di sangue ininterrotta anche in Europa, che invece di reagire , pagò, ricatti e riscatti. Chiaro è che gli arabi non vogliono lo stato di Israele, che se ancora esiste, non deve ringraziare nessuno, se non se stesso. Per distruggerlo sono state spese somme ingentissime, pazzesche, provenienti dai petroldollari, e da ciò che l'Europa gli manda annualmente. Chi perde le guerre, deve pagare i danni. Vatti a guardare le modifiche territoriali, dopo la prima e la seconda guerra mondiale. Anche noi abbiamo dovuto cedere l'Istria e la Dalmazia, e gli italiani da li sono dovuti scappare, e molti sono quelli finiti nelle foibe. Ora dimmi perché il popolo di Allah, intenta guerre e fa stragi, e mai deve pagare per i danni che fa. Ma dirò di più. La merda nostrana, come in questo caso, mettendo sempre avanti i civili, dei quali i terroristi si fanno scudo, pretende che l'aggredito addirittura non si difenda.. Merda là e merda qua, tutto il mondo è paese. Dimmi con chi vai, e ti dirò chi sei. PS Da domani cominciamo a tirare missili, su chi ci ha rubato la nostra terra tanto amata, L'Istria e la Dalmazia devono ritornare ai nostri profughi, e se gli invasori dovessero reagire , allora ci appelliamo alla merda internazionale, affinché facciano cessare le loro azioni di difesa. Ahahahahahah, buffoni e gente di poco conto. Non ho riscritto di merda, solo per non ripetermi.

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 15/07/2014 - 09:17

------- Paul Vara ...... non è mica esatto "nazione nata da olocausto sterminatrice d'altro popolo" C'hai un bel coraggio. Ancora ci risulta che sono quelli di Hamas a volerli "cancellare" dalle mappe, solo se potesse. Il fatto è che non può. Il fatto è che sono solo dei terroristi prezzolati, quelli di Hamas, persino corrotti, solo con sete di Potere: Dei civili Palestinesi, non gliene può fregà di meno: Carne da macello, per quelli di Hamas. Pensaci meglio prima di dare dei "Nazisti" a chi li ha subiti e non accetta di andarsene nuovamente in silenzio in qualche Lager, stasvolta islamico.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 15/07/2014 - 10:39

Mario Galaverna 14/07 18:46 – Rif. TROLL – Ottima spiegazione, ma dubito sull'efficacia pratica. Basta leggere Luigipiso, è la prova provata e fotografica di quanto da lei descritto.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 15/07/2014 - 10:46

maricap 15/07 09:09 – Rif. ISTRIA/DALMAZIA (e Fiume) – Aspettiamo pazientemente l'illuminato pensiero del suo interlocutore. Ove non reagisse, mi permetterò di appropriarmi di questo suo commento per riproporglielo fosse anche su futuri articoli che nulla avrebbero a che fare con quanto in oggetto. Saluti.

berserker2

Mar, 15/07/2014 - 16:05

E' che i sottanati/terroristi, sono abituati con i vigliacchi politici catto/sinistrati italiani che tutto gli hanno sempre permesso e concesso. Buttavano bombe, sparavano a destra e manca e venivano sempre compresi, perdonati e rilasciati se per sfortuna qualcuno veniva preso. Ora non si capacitano, non capiscono.....sparano e bombardano agli israeliani e questi, STRANAMENTE, reagiscono e gli rompono il culo!