"Le minacce dello Stato islamico contro l'Italia sono reali"

A parlare il presidente di un gruppo anti-terrorismo. "Vedono nel Vaticano la summa del loro odio per l'Occidente. Non scherzano affatto". La Libia? L'Isis è ormai tra gli attori principali. "Ci sono le basi perché si espandano ancora". SOSTIENI IL REPORTAGE

Più di una volta, negli ultimi mesi, dai ranghi dei jihadisti sono arrivate minacce più o meno concrete contro l'Italia, che dipingevano l'immagine di jihadisti pronti a inglobare Roma nei territori del loro sedicente Califfato, ad attaccare i luoghi santi della cristianità o a organizzare attentati da "lupi solitari" per contro dell'Isis.

Un pericolo su cui tornano a parlare oggi gli esperti della Quilliam Foundation, think tank londinese che si occupa di antiterrorismo. A dire la sua è Noman Benotman, un ex militante della jihad che si è poi allontanato dalle idee radicali e oggi presiede il gruppo.

Benotman mette in chiaro che gli uomini del sedicente Stato islamico "non stanno scherzando". Le minacce non sono per nulla velate ed è meglio non contare sul fatto che siano solo parole all'aria. Ricorda però un fatto fondamentale: "Si riferiscono - gli uomini dell'Isis - al fatto che il Paese ospita il più conosciuto simbolo del cristianesimo, il Vaticano". Un luogo dal valore indiscutibile, che "racchiude la loro avversione per l'Occidente e il cristianesimo".

Il presidente di Quilliam spende anche qualche parola sulla situazione attuale della Libia, con grande ma inevitabile pessimismo. L'Isis è ormai "tra i principali attori" del Paese. Ha una struttura, una catena di comando e non intende fermarsi. Abbastanza per far dire che "ci sono le basi" per un'espansione in Libia, dopo la conquista di territori a cavallo tra l'Iraq e la Siria.

Commenti

Raoul Pontalti

Gio, 07/05/2015 - 16:18

Io quale presidente del Circolo tridentino contro il terrorismo occidentale (costituito ad hoc questo pomeriggio) dichiaro invece che il mio omologo del circolo londinese racconta panzane. Il terrorismo viene dall'occidente, utilizzando utili idioti anche mediorientali. Meglio quindi debellare i mandanti, poi i picciotti si arenano da soli.

fedeverità

Gio, 07/05/2015 - 16:21

Grazie della conferma....LA MINACCIA è REALE!!LO SAPPIAMO! Solo i nostri politici DORMIENTI..non se ne rendono conto..... Ma la RESPONSABILITà E' TUTTA LORO!

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 07/05/2015 - 16:26

Benotman? Mai sentito nominare, gli italioti credono di più ad angelino, il più amato dagli africani che un giorno si e l'altro pure assicura che viviamo con il culetto sulla bambagia

fer 44

Gio, 07/05/2015 - 16:27

E i nostri al-fini & fonzie-renzi che fanno? stanno ad aspettà!!!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 07/05/2015 - 16:32

Tranquilli, half ano, renzie è tutto il pd, finché non scorrerà il sangue degli italiani non muoveranno un dito.

giovauriem

Gio, 07/05/2015 - 16:33

questa è la ventesima volta che lo scrivo, all'italia non succederà nulla , al vaticano non saprei, quelli sono teppaglia terroristica, mica fessi, è vero che sanno che abbiamo un governo e istituzioni da 4 soldi che non potrebbero arginarli ma il loro obbiettivo non è conquistare l'italia ma l'europa intera , e non faranno nessuna azione contro l'italia per tenersi ,bene aperta, la Golden gate per invadere il continente , da dove altro entrerebbero , dalla spagna , dalla francia , dall'inghilterra , dalla germania ? queste nazioni, sicuramente cannoneggerebbero i barconi .

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 07/05/2015 - 16:35

Che comincino dalla sede dei poveri dementi.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 07/05/2015 - 16:36

Non a caso l'Ue ci ha detto chiaro e tondo che ci danno "assistenza" ma ce li dobbiamo tenere noi.Per circoscrivere all'Italia ed al Vaticano il problema.Grazie a l'Qno di Alf e cicciobello Renzi-no,siamo diventati la discarica abusiva dell'occidente.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Gio, 07/05/2015 - 16:37

ecco in anteprima la risposta di alfano :" ghh.. ghh.. mmhh.."

Settimio.De.Lillo

Gio, 07/05/2015 - 16:38

Io continuo a sostenere che NON dobbiamoo aver paura di niente e di nessuno; noi siamo fortunati, NON dobbiamo temere nulla e nessuno,abbiamo un protettore di nome angelino alfano, quindi siamo in una botte di buon vino e quindi moriremo senza accorgerci di nulla. AMEN!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 07/05/2015 - 16:46

#Raoul Pontalti Presidente del Circolo tridentino contro il terrorismo occidentale? Spero solo che tua abbia avuto il buongusto e la sensibilità di rassegnare le dimissioni dalla presidenza dell'Osservatorio tridentino permanente per gli affari islamici. Le due cariche mi sembrano, francamente, incompatibili.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 07/05/2015 - 16:47

Le minacce sono reali. E' il nostro esecutivo che è farlocco.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Gio, 07/05/2015 - 16:51

Ma va lá. Il nostro prode Alf-an giura che non vi è alcun pericolo...

piluga

Gio, 07/05/2015 - 16:51

Ma di che vi preoccupate, visto come è stato gestito l'ordine pubblico a milano per la manifestazione no expo, se tanto mi da tanto, gli permetteranno di mettere qualche bomba in vaticano per evitare problemi più grossi alla popolazione italiana, state sereni che va tutto bene.

gian paolo cardelli

Gio, 07/05/2015 - 16:56

Non fatevi illusioni: quelli che adesso ironizzano sulla "minaccia dell'ISIS" saranno i primi ad esultare se il "Cuppolone" dovesse venire giù a seguito di un attentato islamico; l'ipocrisia è il loro credo!

Ritratto di fullac

fullac

Gio, 07/05/2015 - 16:58

Vivo da 8 anni in un paese arabo e ne ho sempre sostenuto la pericolositá. Sono tanti, sono determinati, sono organizzati e nn assomigliano per nulla a quegli stracciaxuli della popolazione comune che chiunque sia andato in vacanza in egitto o in tunisia ha avuto modo di vedere. Oggi sono ancor più preoccupato che in modo libero e manifesto su twitter si ha una sensazione quasi in presa diretta di cosa sono. Affinchè ciascuno si faccia un opinione sua suggerirei di fare una ricerca su twitter posso dare un paio di indirizzi e poi vi potete fare una vostra personale idea, ed avrete un motivo in più per chiedere che si intervenga immediatamente.

Tuthankamon

Gio, 07/05/2015 - 17:11

Ho tutti gli elementi per pensare che questa situazione NON VA SOTTOVALUTATA. Con queste "cime" (di rapa) di politici e' ancora piu' critica. I nostri politici associati alla fumosita' dei media e al disinteresse e alla labilita' della pubblica opinione, sono quanto di peggio si possa avere. Noi Italaiani, storicamente, non abbiamo mai compreso che la Sicurezza (... Difesa) non e' costituita solo dalle Forze armate e di Polizia, ma un insieme molto piu' ampio. Questo significa che la volonta' di sparare se serve deve essere parallela a una precisa scelta di obiettivi politici. In questo, la nostra politica piena di presunti giovani e di "quote rosa" politicamente corrette, e' meno efficace dei governi dell'800 e ci pone in grave rischio!! Cosa parlo a fare??

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 07/05/2015 - 17:19

Raoul Pontalti per questi matti lei è sicuramente un appoggio interno sicuro. Finché in italia, e non solo, ci sono persone come lei che li difendono e li proteggono moralmente convinti che i mandanti siano sempre occidentali questi signori idioti, come dice lei, si sentono padroni del mondo e autorizzati a compiere azioni terroristiche di destabilizzazione contro l'occidente "cristiano". Continui l'Italia ma anche la Francia e tutta l'UE a cancellare i segni del cristianesimo radicati in duemila anni di storia e vedrà, anzi vivrà direttamente, quante volte al giorno dovrà inginocchiarsi verso est pena la decapitazione. Mio chiedo che visione ha lei del futuro italiano ed europeo, non sarà mica convinto che l'ISIS e l'ISLAM in genere sono solo cretinate predicate da idioti ignoranti e pacifisti secondo il motto "amiamoci come fratelli"?

pastello

Gio, 07/05/2015 - 17:31

Chi è in pericolo? L'Italia o il vaticano? In un caso mi spiacerebbe molto, nell' altro non potrebbe fregarmene di meno.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 07/05/2015 - 17:36

siccome il governo è di sinistra, che non vuole assolutamente affrontare il problema del terrorismo (hanno approvato una legge antiterrorismo che penalizza chi detiene legalmente le armi, mentre favorisce i criminali... se questo è il ragionamento, stiamo messi male), perciò aspettiamo tranquillamente che ISIS si faccia avanti fin sotto il vaticano, poi vedremo se la sinistra se la farà sotto, oppure applaudirà anche dopo essersi fatti sgozzare... :-)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 08/05/2015 - 00:01

Con le autorità che abbiamo in Italia che permettono la devastazione di Milano con l'incredibile scusa di non macchiare di sangue l'inaugurazione dell'EXPO dobbiamo aspettarci il peggio. L'unica cosa che sanno fare è trovare sempre scuse alla loro infinita vigliaccheria MENTRE TUTTO IL PAESE NE PAGA LE CONSEGUENZE.

Ritratto di Situation

Situation

Ven, 08/05/2015 - 07:40

....MAGARI venissero a fare i cxxxxxxi in Vaticano...MAGARI. Sarebbe la loro ultima mossa prima della estinzione ad opera dell'Occidente. Ricordate la "fola" delle Brigare Rosse e Moro? non avessero assassinato quel poveraccio ora le BR sarebbero al governo o quasi. Le Forze dell'Ordine li catturarono praticamente tutti in 4 settimane, mancava solo l'OK del Palazzo

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 08/05/2015 - 08:28

...non vorrei che per ora si agiti la minaccia...poi si passi a veri attentati in Europa e in Italia. Mi chiedo, come mai Israele non vede la questione? Eppure Jaidisti e Fondamentalisti gli ebrei li hanno praticamente in casa!...il silenzio di Israele è ASSORDANTE! Penso che se attentati ci saranno i veri mandanti non saranno i Fondamentalisti!! ....a pensare male ...ci si azzecca quasi sempre!

paco51

Ven, 08/05/2015 - 08:40

a pensarci bene sono l'ultima risorsa! se arrivano qui ci sarà un pò di casino e forse gli italiani di buona volontà e con il cervello ancora integro cercheranno di sistemare le cose......anche i politici avranno qualcosa a cui pensare..secondo me a fuggire.....

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 08/05/2015 - 08:46

ma beata ingenuità, non crederete -spero- alla favola dell' ISIS e agli attacchi contro Italia e Vaticano? Se attentati ci saranno - in tantissimi casi non se ne viene a capo e non si individuano i mandanti!- ripeto la domanda di base :" a chi giovano gli attentati?" Non certo ai mussulmani.... ma forse a quella politica del "mordi e fuggi" i cui responsabili maggiori sono proprio coloro che agitano le acque internazionali per fini die leadership economica e militare! Gli USA quindi che sanno di dover governare una situazione internazionale che rischia di sfuggire loro di mano contro nuovi e vecchi COMPETITORS mondiali.

Griscenko

Ven, 08/05/2015 - 09:18

Raoul Pontalti. Lei ha ragione! Gli occidentali sono malati di imperialismo. Fino alla 2 guerra mondiale la malattia era l'imperialismo nazionalista. Dal dopoguerra ad oggi la malattia è l'imperialismo dei diritti umani. Gli occidentali uccidono dappertutto musulmani (e cristiani) in nome dell'imperialismo dei diritti umani. Noi italiani abbiamo bombardato la Serbia e la Libia che a noi non avevano fatto alcunché. Uccidiamo musulmani in Afganistan che a noi non hanno fatto alcun torto. Ci laviamo la coscienza giudicandoli terroristi o pensando di difendere i deboli contro i forti. L'ISIS è la risposta feroce a questa ideologia. Da qualche parte del mondo doveva venire la rivolta contro questi dominatori.