Brigate rosse minacciano ministro albanese: "È arrivato il tuo turno"

L'Albania appoggia la Francia e alza il livello di sicurezza. Poco dopo arrivano le minacce per posta elettronica inneggianti ad Allah

Mentre sono ancora in corso le indagini e la ricerche dei terroristi sfuggiti dopo gli attaccati alla capitale francese di Parigi, il mondo si schiera a favore della Francia e contro le bandiere nere dal Califfato. Proprio l'appoggio al Paese colpito nel cuore con kamikaze e colpi di kalashnikov, ha creato problemi al ministro dell'interno albanese Saimir Tahiri.

Infatti, sono giunte nella casella privata di posta elettronica delle minacce siglate dalle "Brigate Rosse". Il messaggio "Adesso è giunto il vostro turno. È iniziata la guerra santa contro tutti quelli che si sono impegnati nella lotta contro l'Isis. Vi inginocchierete e termerete di fronte ad Allah! Allah akbar! Allah è grande" pare proprio fare riferimento ai gravi attacchi di ieri.

L'Albania, subito dopo le notizie degli attentati ha innalzato, come hanno fatto molti altri Paesi, il livello di sicurezza. L'Albania, che fa parte della coalizione contro il terrorismo, e conterebbe, purtroppo, un centinaio di cittadini scappati in Siria e Iraq per unirisi al Califfo.