Minacce di morte allo staff che ha in cura Charlie

Migliaia di messaggi anonimi online e per strada allo staff del Great Ormond Street Hospital di Londra, dove è ricoverato Charlie Gard

Migliaia di messaggi anonimi, minacce di morte e insulti. Online, ma anche per strada. È quello che devono subire da giorni i medici e gli infermieri del Great Hormond Street Hospital di Londra dove è ricoverato il piccolo Charlie Gard, il bimbo di 11 mesi affetto da una rara e grave malattia degenerativa e al centro di una diatriba giudiziaria tra sanitari e genitori.

Del caso è stata chiamata a indagare Scotland Yard, dopo che l'ospedale nelle ultime settimane, ha registrato "un'ondata di scioccante e vergognosa ostilità" e di "comportamenti inaccettabili" da parte della gente nei riguardi del personale. Come racconta il Guardian, Mary MacLeod, presidente dell'ospedale ammette che sul caso del bimbo "è comprensibile la compassione delle persone", ma parla di vicenda inaccettabile: "Migliaia di messaggi anonimi sono stati inviati ai medici e infermieri il cui lavoro è quello di prendersi cura di bambini malati", dice, "Si arriva alle minacce di morte. Le famiglie sono state molestate e hanno avuto disagi mentre facevano visita ai loro figli e abbiamo ricevuto denunce di comportamenti inaccettabili anche all'interno dell'ospedale stesso". Domani intanto il caso Charlie sarà di nuovo al centro di un'udienza presso l'Alta Corte.

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Dom, 23/07/2017 - 13:12

---della serie: la furia cieca degli ignoranti----dalla lettura di riviste specializzate anglosassoni che parlano diffusamente di questo caso-più volte mi è capitato di leggere che risonanze magnetiche encefaliche fatte sul bimbo hanno rilevato danni diffusi in molte aree del cervello--ora--lo so che la medicina fa miracoli--ma non siamo arrivati ancora al punto tale che si possa rimediare a danni cerebrali che restano irreversibili-se anche le medicine americane finora neppure completamente sperimentate sui topi saranno in grado di staccare le macchine dal bimbo e consentirgli di respirare in maniera autonoma--sarà comunque il respiro di qualcosa più simile ad un vegetale che ad un essere umano--ma i genitori di charlie vogliono davvero questo?

Popi46

Dom, 23/07/2017 - 14:06

Violenza chiama violenza

Alessio2012

Dom, 23/07/2017 - 16:26

Al posto dei medici darei il bambino ai rompiscatole e direi: "allora pensateci voi, se avete la soluzione!"

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Dom, 23/07/2017 - 16:50

@ elkid: rispondo io: Si ... e fattene una ragione. in alternativa come lei ha scritto tempo fa, vada in ospedale a proporsi per staccare la spina a questo bimbo.... sempre che ne abbia il coraggio. così una buona volta dimosterà che non è il solito nerd da computer. PUBBLICARE PREGO

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 25/07/2017 - 08:30

Lo scopo del regime massonico sionista è inculcare nei popoli una cultura della morte, la convinzione che la vita non valga niente. Pensateci bene: chi non dà valore alla propria vita non combatte. E' lo SCHIAVO PERFETTO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 25/07/2017 - 08:32

Nichilismo estremo. Questa la fogna ideologica spacciata dall'occidente a guida massonica e sionista nel mondo. Un veleno che mira a distruggere i popoli e trasformarli in ignavi schiavi