La minaccia dei Paesi dell'Est: "Pronti a chiudere le frontiere"

Se Austria e Germania smetteranno di accogliere i profughi, i valichi saranno blindati. "Non diventeremo Paesi cuscinetto"

Fanno quadrato i Paesi dell'Est europeo, alla vigilia di un incontro europeo sul tema dell'immigrazione. Di diventare zone cuscinetto per i flussi migratori non ne vogliono sapere e così Romania, Serbia e Bulgaria avvertono di essere pronte a chiudere le frontiere, se Austria e Germania cambieranno politica sull'accoglienza.

È molto chiaro l'avvertimento che arriva dal premier bulgaro Boiko Korisov, a cui si associano i colleghi. Sofia, e con lei Bucarest e Belgrado, non vogliono doversi assumere tutto il peso della massa di profughi in arrivo dalla Siria e di questo dovrà tenere conto domani il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, che punta a trovare un'intesa sulle misure di breve termine per affrontare la crisi dei Balcani.

In una settimana sono 56mila i profughi che sono arrivati in Slovenia, 13mila nelle ultime 24 ore, attraversando il confine con la Croazia, diretti a Vienna e Berlino. Più di diecimila si trovano tuttavia ancora nei centri d'accoglienza sloveni, dove attendono di essere registrati.

Commenti
Ritratto di moshe

moshe

Sab, 24/10/2015 - 13:38

L'ennesima conferma del TOTALE FALLIMENTO DELL'EUROPA UNITA !!! Usciamo il più presto possibile dalla UE o per noi sarà la rovina !!!

Marioga

Sab, 24/10/2015 - 13:39

Bene. Così potremo finalmente fermare il fiume di miliardi che diamo ai paesi dell'Est grazie al loro ingresso nella Comunità Europea. Ci teniamo i profughi e pure i soldi e ce ne avanzeranno.

steacanessa

Sab, 24/10/2015 - 13:49

Fanno esattamente ciò che dovremmo fare noi.

agosvac

Sab, 24/10/2015 - 13:52

siamo sempre alle solite corbellerie. Non è con "l'accoglienza" che si può risolvere il problema dei profughi. Questo problema si può risolvere solo mettendo i profughi in grado di non essere più "profughi". L'UE deve capire che è necessario agire in Nord Africa ed in Medio Oriente in modo da pacificare quelle regioni e dare ai loro abitanti la dignità di potere vivere nei loro stessi paesi. Questo non si può fare seguendo la linea di Obama, che, tra l'altro, non se ne frega un bel niente dei problemi dell'UE. Lo si può fare seguendo la linea politica di Putin che , essendo direttamente interessato, vuole sconfiggere l'isis, causa prima di questa immigrazione ormai fuori controllo.

DIAPASON

Sab, 24/10/2015 - 13:52

Giusto, ma si riprendano tutti i criminali che sono in Italia.

venco

Sab, 24/10/2015 - 13:57

Ognuno deve vivere nel proprio paese, nella propria comunità, anche questi profughi devono ritornare al loro paese a fine guerra.

Mefisto

Sab, 24/10/2015 - 14:05

invece... che quei "cxxxxxxi" di Italiani si arrangino...

Ritratto di Tuula

Tuula

Sab, 24/10/2015 - 14:41

Non è una minaccia,ma buon senso

Blueray

Sab, 24/10/2015 - 14:57

E' sufficiente che la Germania dica basta e si ferma tutto. Questi solo in Germania vogliono andare. L'eden è lì. Se non ci possono arrivare non partono più. L'importante è dirlo a quell'Ente che nella colonna di destra chiede soldi con la foto di un bimbo piangente, che oltre ad aver sbagliato giornale, sta supportando, alle soglie dell'inverno, una transumanza balcanica assai pericolosa. Invece di chiedere soldi per poi riempirci di clandestini li aiuti nelle loro terre facendoli sfollare dai posti più a rischio come abbiamo fatto noi durante la seconda guerra mondiale.

lamwolf

Sab, 24/10/2015 - 15:01

Così li prenderanno tutti, Renzi, Alfano e la Boldrini. Chissà come sono contenti di questa iniziativa! Poveri noi!...

Edmond Dantes

Sab, 24/10/2015 - 17:31

I paesi dell'Est europeo hanno conosciuto i regimi comunisti, purtroppo per loro. Questa esperienza li ha segnati ma ha anche permesso loro di buttare letteralmente nel cesso tutto il ciarpame ideologico figlio di quella dottrina fallimentare. Per questo motivo sono immuni dalle stupidaggini del sociologismo redistribuzionista che la sinistra occidentale ha fatto proprio, oggi anche con la complicità di un papa quantomeno ingenuamente anticapitalista. Se parli con un cittadino di quei paesi esprimendoti coi canoni del "politicamente corretto", ormai la Bibbia della stupidità di sinistra, ti guarda, giustamente, come si guarda un deficiente. E se insisti si incazza pure pensando che lo stai prendendo per i fondelli. Provare per credere.

mila

Sab, 24/10/2015 - 18:08

Pero' non spiegano come faranno a chiudere le frontiere.

blackbird

Sab, 24/10/2015 - 18:24

Bene, così finalmente possiamo farli venire da noi. Sai le risate dei tesorieri delle cooperative e ong para ecclesiastiche ad ospitare altri 50.000 non preventivati! Ma qualcuno crede vermente che i soli delinquenti dell'accoglienza siano quelli di Mafia Capitale?

linoalo1

Sab, 24/10/2015 - 18:58

Magari !!!!Come conseguenza,si avrebbe un Effetto Domino che farebbe bene all'Europa tutta!!Come primo effetto,ci sarebbe il ritorno della voglia di lavorare e di fare Impresa!!!!Non solo,riprenderebbero anche le normali attività dismesse con la crisi!!!Scommettiamo!!!

treumann

Sab, 24/10/2015 - 22:03

Questi paesi hanno tutta la mia comprensione.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 24/10/2015 - 23:36

Fanno benissimo a rifiutare di sottostare alla baggianata dell'accoglienza voluta da gente CHE SCARICA I CLANDESTINI IN CASA D'ALTRI. Non uno dei cosiddetti buonisti falsi umanitari accoglie un solo clandestino in casa propria.

Malacappa

Sab, 24/10/2015 - 23:50

I paesi dell'est sono saggi.

Pclaudio

Dom, 25/10/2015 - 02:13

Non capisco dove stia la "minaccia". Sarebbe una benedizione. Peccato che noi cxxxxxi si continui a incamerare profughi soccorsi dalle navi altrui, cosa che rifiuta persino CIPRO...

Ggbs

Dom, 25/10/2015 - 08:18

Ma quando le popolazioni dell'Est europa venivano in Italia,noi li accettavamo a braccia aperte... ora chiudono le frontiere,comprensibilissimo,ma tornassero a casa propria anche loro...

antipifferaio

Dom, 25/10/2015 - 10:00

Europa sempre meno "EUropa"...inutile ripetere che quando le redine le hanno in mano i sempiterni aspiranti padroni del mondo tedeschi le cosa vanno inevitabilmente a putt#ne... Innanzitutto i paesi dell'est non sono succubi del vaticano neo-proletarista, filo-islamico, aperto ai matrimoni gay e di tutto di più. Sono piuttosto conservatori e ci tengono molto a difendere il loro status preservando l'integrità autoctona e non favorire il meticciato e per giunta destabilizzare la pax sociale con immissione forzata di manodopera a basso costo. Insomma questa Europa così com'è si è già sgangherata il che è da folli per noi rimanere a tenerne il moccolo. L'unica alternativa è rifondarla, ovviamente con i krukki fuori dalla stanza dei bottoni...In caso contrario sarà una sorta di dittatura che inevitabilmente farà la fine di tutte le dittature.

Raoul Pontalti

Dom, 25/10/2015 - 12:37

(ci riprovo oggi) Facciano pure! Dovrebbero averlo già fatto anzi, posto che RO e BG pur appartenenti alla UE sono fuori da Schengen e SRB non appartiene nemmeno alla UE. Chiudere le frontiere nei confronti di UA, MD, TR, MK e la stessa SRB, quando il caso lo richiede è non solo consentito ma eziandio doveroso. Mantenessero questa promessa saremmo tutti felici...