Due famiglie islamiche di Modena sparite dopo gli attentati a Bruxelles

Inquirenti al lavoro su diversi punti che non tornano. Gli uomini erano stati spesso in Belgio

Il giorno dopo gli attentati a Bruxelles, sono spariti nel nulla. Non si sa più nulla di due famiglie di religione musulmana di Modena, i cui appartamenti sono vuoti dal 22 marzo, quando hanno abbandonato la città, se non addirittura l'Italia.

Una sparizione al momento inspiegabile, che ha portato l'intelligence e gli investigatori dell'Antiterrorismo a sospettare della coincidenza con i fatti di Bruxelles. Wael Labidi e Halili el Mahdi, tunisino nato in Italia il primo, marocchino il secondo, sono spariti con mogli e figli. E che abbiano qualche legame con i jihadisti del Belgio non è escluso.

Tre le coincidenze - scrive Repubblica - su cui gli investigatori sono al lavoro. Il fatto che abbiano lasciato Modena appena dopo gli attentati, i numerosi viaggi in Belgio di entrambi e le inchieste in atto dopo l'arresto di Djamal Eddine Ouali, algerino di Salerno che fabbricava documenti falsi e Ridha Shwan Jalal, iracheno in carcere per traffico di identità di copertura insieme a due inglesi di origini iracheni.

Commenti

luigi.muzzi

Ven, 22/04/2016 - 14:23

non è possibile anghelino ha assicurato che qui è tutto rose e fiori...

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 22/04/2016 - 14:47

Gatta ci cova....

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 22/04/2016 - 15:26

si va be' ma non scrivetele 'ste cose altrimenti li mettete in guardia. Lasciate che i servizi segreti facciano il loro lavoro.

pastello

Ven, 22/04/2016 - 16:00

Nulla di strano, posso assicurare che sono ospiti di francesco in vaticano.

DIAPASON

Ven, 22/04/2016 - 20:11

C'e da festeggiare.