Morto l'uomo più vecchio al mondo: aveva 112 anni

Una vita da sarto. Fino agli ultimi giorni era riuscito a camminare e leggere senza occhiali. Il record passa a un giapponese di 111 anni

È morto oggi a 112 anni il giapponese Yasutaro Koide, riconosciuto dal Guinness dei primati come l'uomo più vecchio del mondo.

Nato a Nagoya il 13 marzo 1903, Koide era diventato l'uomo più vecchio del mondo lo scorso agosto dopo la morte del collega giapponese Sakari Momoi, anche lui deceduto a 112 anni. Koide aveva vissuto gran parte della sua vita nella città giapponese di Nagoya, dove è morto per cause che non sono state ancora rese note.

Nella sua gioventù, Koide aveva lavorato come sarto in un negozio di abbigliamento per uomini nella città di Tsuruga. Fino a ieri è riuscito a camminare da solo quando era in casa e a leggere il giornale senza occhiali. Poi il ricovero in ospedele. Il nuovo record è passato così a un altro giapponese, Masamitsu Yoshida, 111 anni, nato il 30 maggio 1904 a Tokyo.

Commenti
Ritratto di llull

llull

Mar, 19/01/2016 - 15:44

Ma solo lo scorso Venerdì (15/01/2016) avete dato la notizia che l'uomo più vecchio del mondo (tuttora vivente) ha 131 anni. Quale sarà la notizia buona? http://www.ilgiornale.it/news/mondo/luomo-pi-vecchio-mondo-ha-131-anni-e-lha-trovato-linps-1213869.html