Morto Herzog, primo presidente eletto nella Germania unita

In carica dal 1994 al 1999, fu il primo a essere scelto con il Paese già riunificato

Restò in carica dal 1994 al 1999 Roman Herzog, primo presidente eletto in una Germania di nuovo unita, dopo la caduta del muro che divideva il Paese in due. È morto oggi a 82 anni l'ex presidente federale, una notizia confermata dalla Dpa.

Herzog, che tra il 1983 e il 1994 era stato giudice del Tribunale costituzionale, era stato scelto come successore di Richard von Weizsäcker, che aveva occupato la carica dal 1984 al 1994, diventando il primo a occupare la carica dopo la riunificazione, avvenuta quattro anni prima.

Settimo presidente della Repubblica federale tedesca, era membro della Cdu, l'Unione cristianodemocratica di Angela Merkel, già dal 1970. Prima di lavorare al Tribunale costituzionale aveva ricoperto incarichi nella politica regionale del Baden-Württemberg.

Resta famoso il discorso del 26 aprile 1997, con in carica il cancelliere Helmut Kohl. Allora il presidente Herzog chierse un rinnovamento per il Paese. "Chiunque posponga o blocchi le grandi riforme - aveva detto - deve essere consapevole che il nostro popolo rischierebbe di pagare un prezzo troppo alto per questo".

Lo scorso anno, l'ex presidente si era scagliato contro i principali partiti del Paese, accusandoli di non avere fatto abbastanza per fermare l'ascesa nei consensi dell'AfD, l'Alternativa per la Germania.

Ad Herzog va riconosciuta la decisione di avere istituito un giorno per ricordare le vittime dell'Olocausto il 27 gennaio, anniversario della liberazione del campo di Auschwitz e un impegno per non dimenticare lo sterminio, che la comunità ebraica tedesca gli riconobbe.

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 10/01/2017 - 14:43

rimpiango il tempo in cui le germanie erano due