Mosca, in fiamme il campanile del monastero di Novodevichy

Le fiamme hanno attaccato solo l'intonaco esterno della torre: non si sono diffuse all'interno

Il cielo di Mosca è un bagliore di fuoco. Un terribile incendio è scoppiato nel monastero di Novodevichy. Le fiamme, che hanno investito anche una parte delle imponenti mura di mattoni rossi del convento, sono visibili sulle impalcature che circondano la torre.

Secondo quanto riferito dal vicecapo del servizi d'emergenza Alexander Gavrilov, le fiamme hanno attaccato solo l'intonaco esterno della torre e non si sono diffuse all'interno. L'incendio si è originato a un'altezza di 35 metri. I pompieri hanno trovato cinque bombole di gas, presumibilmente utilizzate dagli operai che lavoravano alla ristrutturazione.

Il sito, patrimonio mondiale dell'Unesco e una delle attrazioni turistiche più note della capitale russa, è anche famoso per il cimitero. Qui sono, infatti, sepolti l'ex presidente Boris Eltsin, lo scrittore Anton Cechov, l'ex leader sovietico Nikita Krusciov, il compositiore Dimitry Shostakovich e il musicista Mstislav Rostropovich.