Neanche il generale Lee si salva dal politicamente corretto

Nella "sua" Virginia si spenderanno 300mila dollari per la rimozione della statua equestre e il parco a lui intitolato a Charlottesville cambierà nome. "Simbolo del suprematismo bianco"

Il generale Lee non è più il benvenuto nella “sua” Virginia. Lunedì sera la città di Charlottesville ha decretato la rimozione della statua equestre che raffigura il condottiero sudista dal parco pubblico. E lo ha fatto alla fine di una sanguinosa e drammatica discussione pubblica, in cui si sono contrapposte le ragioni del politicamente corretto a quelle della storia e delle tasche dei cittadini dato che la damnatio memoriae di Robert Edward Lee costerà ai contribuenti ben 300mila dollari.

Con tre voti favorevoli e due contrari (tra cui quello del sindaco Mike Signer) l’assemblea cittadina ha dato il via libera alla riscrittura – con le ruspe e le gru – della storia della città. Via la statua e nuovo nome per quello che, da più di novant’anni, era conosciuto come il Lee Park. Un provvedimento che costerà parecchio alla cittadinanza e i soldi che verranno utilizzati per cancellare la figura dell’ultimo generale confederato hanno fatto scattare un’ulteriore polemica.

Che però i sostenitori dell’iniziativa hanno già diluito nel politicamente corretto. “Non c’è un solo modo per onorare il nostro retaggio storico e culturale – ha detto Bob Fenwick che ha votato a favore della rimozione della statua – e non lo si fa a spese del prossimo”. Non ha paura nemmeno di una battaglia legale che, a furia di scartoffie, potrebbe bloccare la risoluzione: “Sono consapevole che ci sarà”.

Ben più dura, invece, la dichiarazione di un altro sostenitore della mozione, Wes Bellamy che, come riporta Abc, ha spiegato come fosse "offensiva" per la comunità la presenza di quella scultura simbolo "della suprematismo bianco".

La statua equestre in bronzo è opera dello scultore italiano Leo Lentelli, di origini bolognesi, ma emigrato negli Usa nel 1903 a 24 anni.

La figura di Lee è tra le più iconiche degli Stati Uniti. Ufficiale validissimo e intelligente stratega, tenne in scacco le forze nordiste per parecchio tempo. Fu l’ultimo simbolo patriottico del Sud aristocratico e il mito del generale Lee è tra i più duraturi grazie (anche) al cinema e alla letteratura. Dopo la guerra di secessione si impegnò a fondo per la riconciliazione nazionale ma oggi, a distanza di 210 anni dalla nascita e di quasi un secolo e mezzo dalla sua morte, il politicamente corretto vuole pronunciare la condanna all'oblio della sua memoria.

Commenti
Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Mer, 08/02/2017 - 13:00

OTTIMA IDEA E PERFETTAMENTE CODIVISIBILE ! ADESSO PRENDIAMO ESEMPIO E COMINCIAMO ANCHE NOI A BUTTARE GIU' TUTTE LE STATUE DI QUEL CRIMINALE DI GUERRA CHE E' STATO "GIUSEPPE GARIBALDI" CHE CON LA FARSA DEI MILLE ASSASSINI, AIUTATI DA PIEMONTESI E SOPATTUTTO DALLA FLOTTA INGLESE, HA AVVIATO IL PROCESSO DI DEVASTAZIONE DI QUELLO CHE UN TEMPO ERA IL SUD D'ITALIA CIOE' UN REGNO PACIFICO, PROSPERO E INDIPENDENTE, CONSENSEGNANDOLO A PERENNE MISERIA E SOTTOSVILUPPO.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 08/02/2017 - 13:15

la cancellazione del passato e della memoria è uno dei cavalli di battaglia del globalismo-massonico. anche Pol Pot cercò di cancellare il passato della Cambogia per costruire l'uomo nuovo eliminando (fisicamente) l'uomo esistente. ci sono interessanti convergenze evolutive fra globalismo-massonico ed ideologie comuniste e naziste

baronemanfredri...

Mer, 08/02/2017 - 13:34

VLADOGIULIO MERITI UN ENCOMIO PER IL TUO INTERVENTO. NULLA DA DIRE DA PARTE DI UN EX SICILIANO. QUESTI BASTARDI O ALTRO CHE SEMPRE ONORANO GARIBALDI NON DICONO CHE IL SUO GENERALE HA MASSACRATO GENTE PACIFICA IN PROVINCIA DI CATANIA. ATTUALMENTE C'E' LA LAPIDE CHE COMMEMORA LE FUCILAZIONI. DITE LA VERA STORIA SULL'INVASIONE DEL SUD E RUBARE TUTTO CIO' CHE ERA RICCHEZZA PER RIEMPIRE LE CASSE DELLO STATO SABAUDO PROSCIUGATO DA INNUMEREVOLI GUERRE. TUTTI QUESTI CESSI DI POLITICI CHE OSANNANO GARIBALDI ANCORA OGGI SI SPORCANO LE MANI DELLE GENTI DEL SUD. RICORDATEVI L'AMORE E IL RISPETTO DELL'ULTIMA REGINA BORBONICA (AUSTRIACA) CHE FACEVA VISITA AI SOLDATI NAPOLETANI FERITI ATTRAVERSANDO LE TRINCEE. QUANDO LEI PASSAVA TACEVANO TUTTE LE ARMI ITALIANE E AUSTROUNGARICHE. QUESTA ERA LA MONARCHIA BORBONICA. RISPETTO DA TUTTE LE PARTI.

baronemanfredri...

Mer, 08/02/2017 - 13:37

ORA BASTA CON QUESTA PAROLA POLITICAMENTE CORRETTO. IN POLITICA NON C'E' NULLA DI CORRETTO, MALEDETTO QUELL'INGLESE CHE HA INVENTATO QUESTA PAROLA. COME MORTADELLA CHE HA INVENTATO LA PAROLA BUONISMO E ACCOGLIENZA

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 08/02/2017 - 13:47

Speriamo che Trump possa fermare questo scempio...

emigrante48

Mer, 08/02/2017 - 14:57

Vladogiulio, se potessimo veramente liberarci di voi, vorrei che avvenisse ieri!! Sai quanti di noi, ignoranti polentoni, perché logicamente solo voi del sud siete intelligenti, malediciamo questo avventuriero, che nemmeno era italiano, per essere venuto a rompere le palle? Io poi come figlio di istriano-veneti, lo maledico ancora di piú!!

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Mer, 08/02/2017 - 16:45

CARO emigrante48 NON CREDO CHE POTRAI LIBERARTI FACILMENTE DI ME PERCHE' CON ME CASCHI PROPRIO MALISSIMO ! IO SONO 50% SICILIANO E 50% FRIULIANO, SONO NATO A MILANO DOVE VIVO E LAVORO E NON CERTO TRA LE COMODITA' DI UN IMPIEGO STATALE. PER LA CRONACA LA CITTA' CHE AMO PIU' DI TUTTE E PER LA QUALE MORIREI E' TRIESTE QUINDI A DIFFERENZA DI MOLTI CIALTRONI INUTILI SONO 100% PIU' ITALIANO DI CHIUNQUE. NEL SUD C'E' TANTA BRAVA GENTE QUANTA CE NE AL NORD SE POI TANTO AL NORD QUANTO AL SUD AD EMERGERE SONO SEMPRE I PIU' INFAMI QUESTO E' UN ALTRO CAPITOLO CHE VA LETTO DALLE SINGOLE COSCIENZE DI CHI VA A VOTARE. TI INVITO GENTILMENTE A RILEGGERTI LA CRONACA POLITICA DEGLI ULTIMI DIECI ANNI DI QUESTO PAESE E DOPO MI POTRAI VENIRE A DIRE QUANTO E' PIU' INTELIGENTE IL NORDICO "TROTA" CONSIGLIERE REGIONALE LAUREATO A TIRANA RISPETTO AD INGEGNERI DI CROTONE COSTRETTI A LAVORARE NEI CALL CENTER INVECE DI STARE AL CERN. (pubblicate grazie !)

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 08/02/2017 - 22:14

quanto sia assomigliano i comunisti, progressisti con gli islamici invasati, ecco perchè si piacciono così tanto.