Nel Regno Unito 40 scuole vietano le gonne: "Solo divise unisex"

L'ultima follia del politically correct: vietare le gonne alle studentesse per imporre un abbigliamento senza distinzioni di sesso fra uomini e donne

Niente gonne siamo inglesi. O meglio, siamo politically correct. Quaranta istituti superiori di tutto il Regno Unito - le famose high school - hanno vietato le gonne alle studentesse in segno di un non ben definito rispetto verso le persone di ogni orientamento sessuale, inclusi gay, lesbiche, transessuali e transgender.

Le uniformi che tanto hanno contribuito a rendere famose nel mondo le scuole britanniche dovranno essere rigorosamente "gender free": prive cioè di qualsiasi connotazione di genere. Camicia e pantaloni per tutti.

Certo, è assai arduo comprendere perché mai una gonna dovrebbe offendere l'identità sessuale di chicchessia, dagli etero ai gay. Ma evidentemente i segni esteriori delle differenze rappresentano per qualcuno una minaccia alla tolleranza. Non si tratta di un caso senza precedenti: a settembre 2017 la Priory School di Lewes, nel Sussex, ha imposto agli studenti, tramite una decisione della direzione non comunicata preventivamente alle famiglie, un abbigliamento unisex per tutti, maschi e femmine.

Ora, racconta il Sunday Times, decine di altri istituti in tutto il Paese ne seguono l'esempio. Sulla strada dell'abbigliamento gender free.

Commenti

frabelli1

Mer, 04/07/2018 - 14:23

Veramente fuori da ogni logica e da ogni pensiero. Ragionare così vuole dire avere una mente contorta.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 04/07/2018 - 14:36

La mamma degli imbecilli è sempre incinta.

tilet

Mer, 04/07/2018 - 14:36

A forza di discriminazioni prima o poi comincerannoa fare leggi a tutela dei poveri eterosessuali!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mer, 04/07/2018 - 14:46

La demenza dei progressisti avanza inesorabile e si propaga dappertutto. Per questo la loro 'sindrome alogica' va contrastata con una reazione feroce che si spinga al di là dell'umano concepibile.

Fjr

Mer, 04/07/2018 - 14:53

Vabbè l’anno prossimo vedremo dei carri allegorici per l’eterosexual pride ,cosa tocca leggere

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 04/07/2018 - 15:24

Dai... ormai lo capiamo tutti il vero obiettivo della martellante propaganda... non si tratta di promuovere tolleranza (figuriamoci... dagli stessi che sono dietro a guerre con centinaia di migliaia di morti). L'obiettivo è PROMUOVERE UN "UOMO" LIQUIDO. Senza identità. LO SCHIAVO PERFETTO:

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 04/07/2018 - 15:26

la SUBUMANITA' su cui massoni e sionisti vogliono dominare è questa: una MASSA SENZA STORIA, CULTURA, IDENTITA'. Nessuna identità. Non religiosa, non storica, non etnica, non linguistica, neppure sessuale. L'uomo LIQUIDO. Senza forma.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 04/07/2018 - 15:27

E' solo questione di tempo. VIETERANNO LA CONCEZIONE NATURALE. Anche lì si inventeranno il modo per farla passare come una mossa che tutela i diritti e bla bla bla.... La produzione di "esseri umani" garantirà ai Padroni il potere assoluto su masse di schiavi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 04/07/2018 - 15:28

LA pretesa difesa delle minoranze è ormai evidentemente l'espediente con cui si promuove SISTEMATICAMENTE la DISTRUZIONE DELLA MAGGIORANZA. Un classico divide et impera su scala di ingegneria sociale.

ohibò44

Mer, 04/07/2018 - 18:08

Hanno lo stesso concetto di libertà dei musulmani: imporre l’abbigliamento avendo il sesso come cardine

mila

Gio, 05/07/2018 - 05:03

E il rispetto verso tutte le religioni? Per l'Ebraismo piu' ortodosso le donne non possono indossare i pantaloni.

roberto.morici

Gio, 05/07/2018 - 11:37

Ci sarebbe un' altra soluzione: obbligare i maschietti ad indossare il gonnellino.