Neonati nei cartoni: la foto mette a nudo la crisi del Venezuela

Immagini pubblicate dall'opposizione mostrano la tragedia del paese americano

Arrivano dal Venezuela alcune fotografie che stanno comparendo in queste ore su diverse testate internazionali, e che mostrerebbero uno degli aspetti più drammatici della crisi che il Paese sudamericano sta vivendo.

Immagini scattate all'ospedale Dr. Domingo Guzmàn Lander, nello Stato di Anzoátegui, in cui si vedono i nuovi nati del reparto neonatologia riposare in culle ricavate da confezioni di cartone, perché le strumentazioni in dotazione non sono sufficienti a far fronte alla domanda.

Fotografie che - almeno ufficialmente - non sono ancora state verificate, ma che sono state diffuse online dall'opposizione. Prima dall'account ufficiale del partito Unidad Venezuela, poi dal politico Antonio Barreto Sira.

"È questo che si meritano i bambini?", ha scritto su twitter, provocando la risposta di Carlos Rotondaro, presiente dell'Istituto venezuelano di sicurezza sociale, che ha commentato: "I nostri ospedali si prendono cura di centinaia di pazienti, nonostante ciò che i media nasconodo. Riconosciamo i nostri fallimenti e andremo avanti".

Non un'ammissione, ma il riconoscere che qualcosa che non va c'è. E non potrebbe essere altrimenti in un Paese che sta attraversando una difficile crisi, in cui anche i beni di prima necessità sono diventati difficili da reperire, in supermercati spesso vuoti.

A negare che quelle foto siano vere è stato invece il sistema ospedaliero nazionale, che ha mostrato un video del medesimo ospedale, sostenendo che la situazione è ben diversa.

Commenti

ernestorebolledo

Ven, 23/09/2016 - 14:44

e perché non mostrano (la CIA) la miseria e problemi di Honduras, Haiti, Repubblica Dominicana, Guatemala, ecc ecc

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 23/09/2016 - 14:59

A me stupisce che in un paese in crisi come il venezuelas,si mettano al mondo dei figli,per farli vivere in poverta' e privazioni.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 23/09/2016 - 15:22

comunistelli, guardate bene il Venezuela perche' e' cosi' che diverra' litaglia che volete

paviglianitum

Ven, 23/09/2016 - 15:25

poveri lettori filocomunisti del giornale.non hanno neanche il coraggio di commentare. forse pensano davvero sia tutto un complotto degli americani.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 23/09/2016 - 17:09

La cia, la via, la pia! Cari compagni, si parla di un paese che galleggia nel petrolio e che a causa di de anni di governi comunisti, è nella miseria più nera

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Ven, 23/09/2016 - 17:10

Cosa farci? Ecco il progresso del Chavismo. Che aspettarsi da un ex autista di autobus sindacalista pure, ecco i risultati.. Anni che furono quando il Bolivar lo si poteva cambiare in Svizzera.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 23/09/2016 - 17:54

Non c'è da meravigliarsi, visto che da anni gli scaffali dei supermercati sono vuoti e manca tutto, dal pane al latte e perfino la carta igienica che acquistano di contrabbando. Sono gli effetti del socialismo di Chavez, l'amico fraterno di Fidel Castro. E Maduro ne è il suo degno erede e continuatore. Bello il socialismo, elimina tutte le sperequazioni e le differenze sociali, anche fra neonati: tutti in scatole di cartone. Questa è l'agognata "uguaglianza" tanto cara ai socialisti. Basta con differenze fra ricchi e poveri: tutti poveri. Viva Marx...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 23/09/2016 - 18:08

Classica gestione comunista. In un paese ricchissimo di risorse, dove potrebbero vivere agiatamente tutti con i proventi del petrolio ed altro, riescono a patire la fame, mentre i soliti capoccioni navigano nell'oro. Questo è il comunismo reale, e metà italiani sostengono che è giusto, oppure negano l'evidenza. Poi danno del somaro all'altra metà degli italiani, ma non sanno che sono loro a ragliare.

ernestorebolledo

Ven, 23/09/2016 - 18:15

ma è vero! Dove c'è l'olio/petrolio sta la CIA

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 23/09/2016 - 18:23

Dicono che la selezione naturale favorisca la sopravvivenza dei soggetti più adatti, più forti, i migliori, che si perpetuano a scapito dei deboli e nel tempo si evolvono migliorando le caratteristiche fisiche ed intellettuali. E’ il principio che determina l’evoluzione della specie; lo dice Darwin. Così, dopo migliaia di anni di “selezione naturale” anche la specie umana dovrebbe essersi evoluta raggiungendo l’apice dell’intelligenza. Ma allora come si spiega l’esistenza dei socialisti?

Zizzigo

Ven, 23/09/2016 - 18:38

L'ideologia si palesa nella realtà, un residuo di scatola di cartone.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 23/09/2016 - 19:29

@ernestorebolledo - Forse non si è accorto, ma da 8 anni comanda Obama banana, negli USA. Si lamenti con colui che lei difende sempre. E' lui il capo. Dia la colpa a lui. Qui si sta parlando di Venezuela, non di altro. Come i bambini rispondete sempre, ma allora questo...,però...quell'altro. Parli di questo paese (Venezuela), ed esprima una sua opinione. Ce l'ha e non la può dire, oppure non ce l'ha. Allora stia zitto. Se vuole notizie dei paesi da lei indicati, le suggerisco di leggere altri giornali, lì si che ci sguazzano, e lei ne potrebbe godere.

sparviero51

Ven, 23/09/2016 - 20:51

GLI ULTIMI COLPI DI CODA DEL COMUNISMO CHE HA SEMPRE SEMINATO FAME,DOLORE,MORTE E MISERIA !!!

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Sab, 24/09/2016 - 07:24

UNA NAZIONE RICCA DI PETROLIO E RISORSE MINERARIE COME PUO'RIDURSI IN QUESTA MANIERA ?

Ritratto di Gelsyred

Gelsyred

Sab, 24/09/2016 - 08:43

Sei in Venezuela nel 2016, sei donna , hai un tumore al seno? Bene, devi attendere un anno e mezzo o più pe avere , forse, un intervento chirurgico. Maledetti comunisti.