Netanyahu: "Il nucleare dell'Iran minaccia Israele e il mondo"

Il premier parla al Congresso Usa e tenta di ricucire con Obama. Ma insiste "L’accordo sul nucleare permetterà all'Iran di arrivare alla bomba atomica"

Un lungo applauso saluta il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu al suo arrivo nell’aula della Camera. Presa la parola la prima cosa che fa il premier è cercare di mettere una pezza alla frattura venutasi a creare con la Casa Bianca. "So che voi siete con Israele. E apprezzo quello che il presidente Barack Obama fa per Israele. Gli sarò sempre grato per l’appoggio che ha dato". Ringrazia il Congresso, "il più importante organo legislativo al mondo", per l’appoggio "anno dopo anno, decennio dopo decennio. Grazie America per tutto quello che avete fatto per Israele". Il discorso, che alla vigilia ha causato durissime polemiche (visto che non era stato consordato con Obama, come vuole la prassi), per protesta è stato boicottato da 50 parlamentari, tra cui 6 ebrei (leggi il testo completo del discorso di Netanyahu al Congresso).

Netanyahu mette in evidenza che il rapporto fra Stati Uniti e Israele "deve restare sopra la politica", e questo anche perché (citazione biblica) "condividiamo lo stesso destino di terra promessa". E ancora: "So che il mio discorso è stato oggetto di grandi controversie e sono dispiaciuto che alcuni percepiscano la mia presenza come politica. Non è mai stata questa la mia intenzione". Un grazie va anche a tutti "i democratici e i repubblicani per il sostegno incondizionato che avete dato a Israele, anno dopo anno e decennio dopo decennio". Le parole del premier sono scandite da numerose standing ovation.

Dopo poco Netanyahu arriva al dunque: "Sono qui per parlare di una questione, quella del nucleare in Iran, che minaccia l’esistenza di Israele. È una minaccia non solo per Israele, ma per il mondo intero". E insiste: "Il regime dell’Iran sarà sempre un nemico dell’America", anche se combatte contro i miliziani dello Stato Islamico. "Non è un problema per gli ebrei", ma "una minaccia per la pace di tutto il mondo". L'accorato invito che rivolge agli States: "Dobbiamo stare insieme per fermare la marcia del terrore dell’Iran".

In merito all’accordo a cui si sta lavorando con l’Iran, il capo del governo israeliano parla a chiare lettere di "troppe concessioni". "Si concede loro di mantenere vaste infrastrutture nucleari, e gli ispettori non hanno mai fermato le violazioni, come in Corea del Nord. Non si affronta poi il tema dei missili balistici. Così - osserva - l’Iran potrà creare il suo arsenale nucleare". L’accordo sul nucleare iraniano "è un cattivo accordo", avverte il premier, e non impedirà a Teheran di sviluppare l’arma atomica. "Se anche gli ispettori documentassero delle violazioni rispetto all’accordo - ha detto - non riuscirebbero a fermare lo sviluppo del nucleare". Ed entra ancor più nello specifico: la proposta "prevede due grandi concessioni a Teheran". La prima è che continuerà ad avere vaste infrastrutture nucleari, perché "neanche una sarà demolita" e le centrifughe per l'arricchimento dell'uranio "saranno disconnesse temporaneamente, non distrutte". "Lascerà l'Iran con vaste infrastrutture nucleari e si basa sugli ispettori per evitare un disastro". La seconda concessione, ha detto Netanyahu, riguarda il fatto che pur "rispettando l'accordo, Teheran riuscirà a ottenere la bomba nucleare".

La battaglia tra l’Iran e l’Isis non trasforma l’Iran in un amico degli Usa, ha detto Netanyahu. L’Isis e l’Iran, prosegue nel suo ragionamento, sono solo in competizione fra loro per la corona dell’islam militante. In questo caso il nemico del mio nemico... è mio nemico: "Sconfiggere l’Isis ma dare l’arma nucleare all’Iran vorrebbe dire vincere la battaglia ma perdere la guerra".

L’Iran, prosegue il premier, se vuole essere trattato come un Paese normale agisca come un Paese normale. La smetta con le aggressioni ai suoi vicini. La smetta di sostenere il terrorismo globale. La smetta di minacciare di annientare Israele, "solo e unico Stato ebraico".

E ancora: "Anche se Israele dovesse rimanere da solo", reagirà da solo alla minaccia nucleare iraniana. "Ma so che non sarà così, perché l’America sta dalla parte d’Israele, voi state con Israele". E giù un altro applauso.

Durante il suo intervento Netanyahu si rivolge a Elie Wiesel, lo scrittore "sopravvissuto all’Olocausto". Ed è di nuovo standing ovation. "La tua vita e il tuo lavoro - prosegue il premier - ispirano le parole mai più".

La replica della Casa Bianca

"È solo retorica, nessuna idea nuova, nessuna alternativa concreta": è la prima reazione della Casa Bianca all’intervento di Netanyahu davanti al Congresso americano. L'ha detto a un corrispondente della Cnn un funzionario della Casa Bianca. Poco dopo ha parlato anche Barack Obama: "Non ho visto il discorso di Netanyahu, ho letto la trascrizione: non c’era nulla di nuovo". Netanyahu "non ha offerto nessuna alternativa valida" per impedire che l’Iran si doti delle armi nucleari, ha aggiunto il presidente, sottolineando che il legame fra Stati Uniti e Israele è "indistruttibile". Obama ha ribadito che uno dei suoi "primi obiettivi" da quando ha assunto l’incarico è stato quello di prevenire che l’Iran si dotasse delle armi nucleari.

Il regalo del Congresso a Netanyahu

Lo speaker della Camera dei Rappresentanti, John Boehner, ha regalato a Netanyahu un busto di Winston Churchill, in occasione del suo terzo discorso al Congresso. Netanyahu e Churchill sono gli unici due personaggi al mondo ad
aver parlato tre volte davanti al Congresso a camere riunite (anche se non si tratta di una vera propria seduta comune che è riservata esclusivamente al presidente degli Stati Uniti). Boehner ha twittato la foto del busto. Altri importanti personalità sono intervenuti al Congresso, da Charles de Gaulle alla Regina Elisabetta, da Nelson Mandela a Benazir Bhutto, ma Netanyahu e Churchill detengono il record come numero di apparizioni.

Guarda il discorso di Netanyahu al Congresso

Commenti

Michele Calò

Mar, 03/03/2015 - 18:59

Il negretto della Casa Bianca ha due grossi difetti: è un cazzaro di prima grandezza ed è un Democratico ovvero appartiene a quel partito di glandicefali che ha solo creato guai. Basti pensare a Kennedy, un mafioso irlandese puttaniere che rischiò di innescare la terza guerra mondiale. O a Carter con il disastro di Teheran. O al buffoncello Clinton il cui atto politico più significativo è stata la Lewinsky per non parlare di quella arpia corrotta della moglie. Non è un caso che i cazzari nostrani, da Veltroni a Renzi, siano loro seguaci. Israele, a differenza del vu' cumpra' di Chicago, vive sulla propria pelle e sui propri morti, una realtà quotidiana inimmaginabile pet i cow boys

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 03/03/2015 - 19:01

Hanno ammazzato Lincoln, Kennedy e molti altri presidenti. Possibile che nessuno riesca a liberarci da questo pazzo furioso irresponsabile, per impedirgli di continuare a combinare disastri?

lorenzovan

Mar, 03/03/2015 - 19:20

brAVI INVECE I DUE BUSH...VERO BANANAS..çhe hanno provocato uno sconquasso senza fine nel medio oriemte...centinaia di migliaia di morti e un fondamentalismo di cui non si conosceva traccia...ci vorranno decenni per rimediare ai loro disastri...e ai disastri provocati dai loro padroni dell'Aipac

Ritratto di drazen

drazen

Mar, 03/03/2015 - 19:56

Obama di politica estera non capisce niente e i risultati si sono visti e si vedono: in Medio Oriente, in Europa, in Ucraina, ecc. O è fesso di suo o ha consiglieri ancora più fessi.

gian paolo cardelli

Mar, 03/03/2015 - 20:09

Lorenzovan, il fondamentalismo islamico emerse sotto Clinton (attacco al Cole e primo attacco al WTC)... del resto da chi sostiene che i tunnel a Gaza servivano per il contrabbando cosa ci si puo' attendere, se non idiozie?

ortensia

Mar, 03/03/2015 - 22:01

La Valerie Jarrett, la ricchissima factotum, amica, confidente degli Obama,l'unica ad avere accesso senza limiti nell'appartamento presidenziale, ha dichiarato pubblicamente con un viso tirato dalle plastiche e dall'imbarazzo, che il Presidente era troppo impegnato per guardare Netanyahu parlare al Congresso. Se lo avesse fatto Barack sarebbe diventato bianco dalla rabbia per le multiple standing ovations.

mariolino50

Mar, 03/03/2015 - 23:48

Forte l'affermazione che entrambe condividono il destino di terra promessa, peccato che era già occupata, in America hanno ammazzato tutti quelli che ci stavano, in Israele li hanno cacciati fuori, dicendo che duemila anni fà c'erano loro, allora noi rivogliamo l'Impero, c'era anche quello.

Raoul Pontalti

Mar, 03/03/2015 - 23:53

La bufala delle bufale: l'Iran deve smetterla di aggredire i suoi vicini...( l'Iran non conduce guerre di suo da ca 150 anni e nel secolo scorso vi fu coinvolto ad opera degli imperialisti britannici e russi , poi fu invaso da sovietici e britannici e infine subì la gyerra da parte di Saddam) che fa il paio con quella che i jeans sono proibiti in Iran (quando i jeans sono il capo di vestiario più diffuso di tutto l'Iran sia per donne, uomini e bambini e anche gli ayatollah sotto la tonaca spesso li indossano compresa la guida suprema ayatollah Khamenei). Netanyahu Pinocchio!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 04/03/2015 - 00:41

Israele ha diritto di difendersi e di prendere tutte le precauzioni per scongiurare qualsiasi iniziativa dell'Iran a dotarsi di armi atomiche. SE IN IRAN ANDASSE AL POTERE UN FANATICO ASSASSINO COME AL BAGHDADI CHE SUCCEDEREBBE?

alberto_his

Mer, 04/03/2015 - 01:15

"L’Iran... la smetta con le aggressioni ai suoi vicini" semplicemente tragicomico! Non so se sia più imbarazzante il discorso fuori dal mondo e dalla storia di Bibi o l'atteggiamento a 90° del Congresso. A quando invece gli ispettori IAEA in Israele? Quando qualcuno finalmente scriverà del sostegno israeliano all'ISIS?

steacanessa

Mer, 04/03/2015 - 01:31

lo staff della casa bianca è composto da querule belinette fotocopia del numero uno. Viva Israele.

Klotz1960

Mer, 04/03/2015 - 02:05

Ha ragione, Israele ha solo 150 testate nucleari, ma come tutti sanno e ' un Paese pacífico ed amichevole, per cui non dobbiamo preoccuparci, per carita'!

ESILIATO

Mer, 04/03/2015 - 02:49

Grande intervento, finalmente qualche persona ha il coraggio di dire ad Obama che e' un imbonitore cazzaro e senza nessuna idea di politica estera. Naturalmente l'abbronzato ha dato una risposta patetica e vuota.....Shalom Bibi...

ESILIATO

Mer, 04/03/2015 - 02:56

La risposta di Obama e' stata pietosa come le tattiche di copertura della notizia....guarda caso un'ora dopo il discorso si scoprono le email della Clinton, dopo un'altra ora annunciano la negoziazione della pena di tradimento per Il Generale Petraeus , dopo il dipartimento di giustizia annuncia grosse novita sulla rivolta estiva di Ferguson.....a Napoli dico "Ca nisciuno e' fesso".... Obama sei agli sgoccioli e la c...a che ti ha tirato in faccia Bibi oggi cala ancora maleodorante.....

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 04/03/2015 - 06:40

Mi chiedo come hanno fatto gli americani a dare il voto a questo elemento da saltinbanchi.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 04/03/2015 - 09:30

Netanyahu ancora non ha capito che con il negro alla Casa Bianca Israele rischia come non mai. Questo impresentabile africano, grazie alla sua scellerata politica estera, non solo ha riacceso tutti i focolai di guerra in Medio Oriente ma sta facendo del tutto proprio per distruggere l'UNICA DEMOCRAZIA di quell'area che, sino ad oggi, ha scongiurato il pericolo di essere sopraffatti dai fanatici terroristi dell'Islam.

Pitocco

Mer, 04/03/2015 - 09:34

@Michele Calò tutto condivisibile ad eccezzione di Clinton che di danni ne ha fatti a bizzeffe e di Israele, la cui realtà in cui vive è il prodotto della loro democrazia talmudica.

peter46

Mer, 04/03/2015 - 10:05

Anno 2002,stesso luogo,stesso congresso a maggioranza repubblicana,stesso 'oratore',Netanyahu:"Se togliere di mezzo Saddam,il regime di Saddam,vi garantisco che la cosa avrà enormi conseguenze positive per la regione".E si è visto quanto positive...ci hai,ci avete 'appioppato' la vs Isis ed ora cercate di dar loro anche l'Iran?I sondaggi per le imminenti elezioni israeliane ti vedono 'trombato' e...porti guai e sfiga maresciallo Netanyahu.E non dimenticare che il tuo stesso Mossad ha rivelato che tu sei stato un mentitore,nel 2012 all'ONU,sostenendo che l'Iran stava o aveva l'atomica.

Ritratto di drazen

drazen

Mer, 04/03/2015 - 14:31

Commenti anti-Israele assolutamente penosi e stupidi, come il diversamente abbronzato!

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 17:01

@lorenzovan come tutti coloro che usano l'insulto sentendosi superiori, alla fine sei tu la vera capra. Vai a studiare un po' di storia. Ti consiglio di leggerti il discorso del 1974 di Boumedienne all'Assemblea delle Nazioni Unite... poi magari ti informi sugli autori della strage della stazione di Bologna... vai vai...

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 17:02

@Lorenzovan mi sa che il bananas sei solo te qui.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 17:04

@mariolino50 ecco un altro che crede di essere intellettuale facendo figure barbine. Poveretto.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 17:06

Sono fantastici tutti quelli che fanno i saputelli senza conoscere la storia della mezzaluna fertile degli ultimi duecento anni. Soprattutto sono fantastici quelli che per odio razziale verso gli ebrei, preferiscono una teocrazia che lapida le donne, impicca gli omosessuali e incarcera e tortura i dissidenti. Siete bravissimi!

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 17:08

Anzi, consiglio a tutti questi benpensanti poco istruiti di leggersi "l'albero dei fiori viola" della scrittrice iraniana (in esilio qui in Italia) Delijani Sahar, la quale descrive perfettamente quanto sia tollerante, pacifico e simpatico il suo paesiello.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 17:10

Grandissimo Bibi, l'avessimo noi un leader come lui, invece dei mediocri che "non" ci governano, bensì ci derubano dei nostri averi, dei nostri valori, delle nostre libertà.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 17:32

P.S. la fratellanza musulmana nasce nel 1928, ma andate a studiare davvero.. e magari andate a studiare chi era il Gran Muftì di Gerusalemme... capre!

DonatoDS

Mer, 04/03/2015 - 17:56

Alberto_his dato che hai scritto: "A quando invece gli ispettori IAEA in Israele? Quando qualcuno finalmente scriverà del sostegno israeliano all'ISIS?", ti dichiaro ufficialmente pupazzo disinformante e diffusore di menzogne. Ora, pupazzo spiega al volgo perchè secondo te Israele, NON firmatario del trattato di non proliferazione atomica dovrebbe essere soggetto alle visite degli ispettori IAEA. Per quanto riguarda ISIS, mi è sufficiente il fatto che tu ti copra di ridicolo per le tue esternazioni da matto furioso.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mer, 04/03/2015 - 18:15

DonatoDS tutto spreco di fiato, le loro farneticazioni sono solo il frutto di odio razziale verso gli ebrei, odio per l'America e odio di tutto l'occidente... con gente simile non si può discutere, l'unica soluzione sarebbe mandarli con un biglietto di sola andata in Afghanistan, forse... e solo forse perché le ideologia rendono le persone automi senza cervello... rimpiangerebbero l'occidente tanto odiato.

DonatoDS

Mer, 04/03/2015 - 18:22

brutto frocio animale mi hai fatto scrivere un pensiero per poi cancellarmelo senza preavviso...li mortacci tua e del tuo giornalaccio di mxxxa, siete una cloaca indegni di presentarvi di fronte al pubblico...froci indegni...è mezzora che scrivo per ritrovarmi con nulla in mano perchè il vostro ignobile sistema annulla il testo senza preavviso... scrivere su un francobollo non è semplice ma almeno consentitemi di dirvi che la vostra serietà professionale è pari a quella di una txxxa che fa le pippe alle pecore dell'intervallo...e ora andate axxxxxxxo perchè non meritate nulla altro da me....froci!!!

DonatoDS

Mer, 04/03/2015 - 18:27

Abbiamo ricevuto il suo commento, grazie...AL CxxxO...lanima de li mortacci vostri, dilettanti allo sbaraglio. A voi, non un giornale ma neanche un giocattolo rotto vi dovrebbero mettere in mano. Siete la feccia del giornalismo e il vostro gradimento è pari a quello di un giornalino delle elementari...dementi, non è così che si gestiscono i commenti dei lettori che dovrebbero rappresentare per voi una grande ricchezza...VERGOGNATEVI...ma so che seite talmente così sxxxxxi da non volerlo fare.

DonatoDS

Mer, 04/03/2015 - 18:30

Grazie...al cxxxo come prima. Il mio commento è andato perso per la vostra stronzaggine e questo è IMPERDONABILE!!! pupxxxi pseudo giornalai

DonatoDS

Mer, 04/03/2015 - 18:36

Dai demente, ora spiegaci cosa è la "democrazia talmudica"!!! quando ti fai le seghe al cervello almeno abbi l'accortezza di chiuderti in camera. Sai pulcinella, se tu non lo avessi capito, la tua "democrazia talmudica" esiste solo in quello che con protervia contiui a definire "tuo cervello!!!

DonatoDS

Mer, 04/03/2015 - 18:47

hei bananaro omnilosoio. ti ho inviato un commento ma la povertà tecnica di questo giornale da operetta lo ha mandato nel cestino. Tu non meriti certo che io riformuli per te il mio pensiero ma capirai facilmente che non era nulla di buono per uno della tua risma. pazienza, sarà per la prossima volta e per ora contentati del fatto che ti considero un personaggio ridicolo, tronfio e magari pure inventato...sei troppo sciocco per essere vero. BANANASSARO da strapazzo. Qualunque cosa tu possa argomentare sarà nulla rispetto al pensiero che la pochezza di questo giornale da operetta mi ha impedito di inviarti.

DonatoDS

Mer, 04/03/2015 - 18:53

ma che carini che siete!!! facciamo a prenderci per il cxxo??? IL MIO MESSAGGIO E' ANDATO PERSO E VOI RESTATE DEGLI INQUALIFICABILI DILETTANTI!!!