Nigeria, Boko Haram fa strage di "spose"

Alcuni combattenti hanno costretto le donne a sposarli. Poi, prima di fuggire dopo una battaglia, le hanno uccise

Decine di donne nigeriane di Bama sono state costrette a sposare gli estremisti di Boko Haram e poi sono state trucidate dai loro "mariti" prima di una battaglia con le truppe della città a nord est della città.

La vicenda è stata raccontata da diversi testimoni, tra cui Sharifatu Bakura, 39 anni e madre di tre figli, oltre che moglie di un combattente ucciso dai militanti quattro mesi fa ma risparmiata da un matrimonio forzato perché visibilmente incinta. La donna ha affermato che gli attivisti islamici sapevano di un immediato attacco militare e avevano timore di essere uccisi o che le loro mogli sarebbero state date in sposa ai soldati o ad altri cosiddetti non credenti. Hanno deciso quindi di fuggire verso la vicina città di Gwoza ma prima di abbandonare il campo, hanno deciso di uccidere le proprie mogli.

Commenti

alby118

Gio, 19/03/2015 - 18:41

Una cosa positiva di questa capra barbuta è che si mette il preservativo su quella brutta testa di caXXo !!!!

Anonimo (non verificato)

manolito

Gio, 19/03/2015 - 19:11

BOLDRINI E ZOOKYE...DOVE SIETE?? A FARE QUELLO CHE AVETE SEMPRE FATTO....DANNI---MA PAGATE DAI DANNEGGIATI--CHE BEL PAESE,COSI SICURO E CON ONESTI POLITICI(mai eletti)CHE FANNO SACRIFICI PER NOI,

Pisslam

Gio, 19/03/2015 - 19:53

come mai i "coraggiosi" combattenti musulmani scappano??

emigrante

Ven, 20/03/2015 - 01:35

Boko Aram, "La Cultura Occidentale è Peccato". Mentre per costoro uno stupro mascherato da matrimonio, seguito dalla soppressione della Donna è una virtù, per evitare che la Sposa possa essere preda di altri individui, è incredibile le medesime persone che hanno inventato i termini "femminicidio" (per me l'omicidio è sempre tale, donna o uomo o ermafrodita che sia), o "islamofobia", non si rendono conto che molti dei passi compiuti nel nome di un'integrazione che in realtà è negazione delle nostre radici culturali, è un passo nella direzione dell'affermarsi della "cultura" dei succitati ribelli nigeriani.

maricap

Ven, 20/03/2015 - 02:21

Queste sarebbero le risorse che la boldrina vorrebbe in Italia.

claudio faleri

Dom, 31/01/2016 - 15:48

non sono capaci di reagire e di costruire qualcosa in casa propia, così saranno sempre schiavi, poi vengono da noi per essere mantenuti