Nobel per la Medicina a Allison e Honjo per terapia contro il cancro

La ricerca dei due studiosi si è concentrata sulla lotta al cancro basata sulla inibizione della regolazione immuno-negativa

Il premio Nobel per la Medicina è stato assegnato a James P. Allison e Tasuku Honjo. I due ricercatori, il primo americano, il secondo giapponese, lavorano entrambi negli Stati Uniti.

I due scienziati hanno vinto il premio grazie agli studi che hanno portato alla scoperta sulle terapie contro il cancro basate sulla inibizione della regolazione immuno-negativa. I due ricercatori "hanno capito che si può stimolare il sistema immunitario per attaccare le cellule tumorali, un meccanismo di terapia assolutamente nuovo nella lotta ad un tipo di malattia che uccide ogni anno milioni di persone e che costituisce una delle più gravi minacce alla salute dell'umanità", si legge nelle motivazioni dell'Accademia che ha assegnato il Nobel.

Allison ha studiato in particolare una proteina il cui funzionamento può essere un freno al sistema immunitario intuendo il potenziale per attivare le cellule che attaccano i tumori. Il giapponese Honjo, invece, ha lavorato con la stessa tecnica ma giungendo a un altro livello di attivazione. In entrambi i casi, i risultati contro il cancro sono stati sorprendenti e degni di essere premiati con il Nobel.