Il "nuovo Jihad John" è un altro londinese

L'ultimo boia dell'Isis smascherato da un'inchiesta del Washington Post: è un 32enne londinese di nome Alexanda Kotey, convertitosi all'islam una decina di anni fa

Il nuovo Jihadi John ha ora un volto. Il boia dell'Isis che compare negli ultimi video di propaganda del Califfato sarebbe stato identificato nel trentaduenne londinese Alexanda Kotey.

A dare un'identità al tagliagole delle bandiere nere è stata un'inchiesta del Washington Post condotta in cooperazione con il magazine online Buzzfeed. Kotey appartiene al gruppo dei cosiddetti "Beatles", i quattro militanti dell'Isis che si occupano dei prigionieri in Siria, di cui faceva parte anche Mohamed Emwazi, il famigerato "Jihadi John" ucciso a novembre in un raid aereo della Coalizione.

Kotey, di origini ghanesi e cipriote, è cresciuto a Shepherd's Bush, sobborgo occidentale della capitale di Londra dove ha anche due figli. Il "nuovo Jihadi John" si sarebbe convertito all'islam quando era ventenne, dopo essersi fidanzato con una ragazza musulmana che lo accompagnò a Gaza nel 2009 in un viaggio umanitario organizzato dal parlamentare di sinistra George Galloway - prima però della nascita dell'Isis.

Da anni Kotey faceva il reclutatore per Isis fra i ragazzi di Londra. Due di essi sarebbero anche partiti per la Siria dove avrebbero trovato la morte.

Annunci

Commenti

Gius1

Dom, 07/02/2016 - 19:52

bel mestiere che fa.

alox

Dom, 07/02/2016 - 21:59

Putin deve colpire il Nord dell'Inghilterra e l'Irlanda e' pieno di Jihadi...I fratelli Ceceni della maratona di Boston in realta' erano Londinesi!

Malacappa

Dom, 07/02/2016 - 22:55

Terminera' come l'altro idiota.