Obama ammette le sue colpe: "Responsabile per Aleppo"

Nel discorso di fine anno, l'ultimo da presidente, anche accuse contro i russi

"È sulle mani di Bashar Assad" il sangue dei sirani. Ne è convinto Barack Obama, che nel suo ultimo discorso di fine anno da presidente è tornato a condannare e puntare il dito mentre, dall'altra parte ammette "qualche responsabilità" per la situazione di Aleppo.

Un attimo di riflessione a cui si associa la richiesta di "osservatori imparziali" per assicurare l'evacuazione sicura dei civili, operazione avviata ed interrotta più volte negli ultimi giorni. E nuove accuse contro Mosca

Il presidente Usa uscente Barack Obama si augura che il suo successore, Donald Trump condividano la necessita che gli Stati Uniti "restino immuni da potenziali interferenze esterne" come è avvenuto nel processo elettorale dove "i russi si sono resi responsabili di violazioni" dei dati del partito democratico.

"Il regime siriano e i suoi alleati russi e iraniani stanno cercando di mistificare la realtà - attacca ancora - ma il mondo non si lascerà incantare. Il mondo ricorderà".

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Ven, 16/12/2016 - 22:12

Si può dire che l'abbronzato abbia proprio una faccio di bronzo ?

alox

Sab, 17/12/2016 - 00:54

...cosi' come fu' (ed e') nelle mani dei Castro la morte e le ingiustizie nei riguardi dei Cubani. E' cosi' difficile dirlo Presidente!

blackindustry

Sab, 17/12/2016 - 03:50

Esatto caro Baracca, il mondo ricordera' quanto schifo abbia fatto la tua presidenza e quanto abbia destabilizzato medioriente e nordafrica, ottimo lavoro caro Nobel per la pace, davvero bravo. Per quanto possa impegnarsi Trump, ho seri dubbi che riesca a far peggio di te. Peggio di te pero' c'e' il governo-marionetta italiota guidato da mani tedesco-franco-americane. Che pena.

ohibò44

Sab, 17/12/2016 - 16:17

In cauda venenum : penoso