Obama: armati da Mosca i killer del volo malese. Tra le vittime 80 bambini

Agghiaccianti testimonianze sul disastro: "Piovevano cadaveri ovunque intorno a noi"

Trecento vittime innocenti, tra cui ottanta bambini, a bordo di un aereo civile abbattuto in circostanze misteriose. Ce ne sarebbe d'avanzo per coordinare gli sforzi internazionali con l'obiettivo di trovare i responsabili e punirli per questo massacro odioso. Ma la portata delle conseguenze internazionali di una tragedia avvenuta in una zona di guerra rende la ricerca della verità sullo schianto del volo MH17 della Malaysia Airlines molto complicata: un affare di Stato.
In Malesia, in Olanda e in molti altri Paesi i parenti piangono i loro cari assurdamente perduti e chiedono che si faccia prima chiarezza e poi giustizia. Le autorità malaysiane annunciano l'invio in Ucraina di una delegazione investigativa, ma il tutto è reso molto difficile dal fatto che i resti sono disseminati su decine di chilometri quadrati di campagna e soprattutto su un territorio che il governo di Kiev non controlla, perché è in mano ai separatisti filorussi. Sugli schermi televisivi in tutto il mondo scorrono immagini terribili, rese appena meno insopportabili da velature sui corpi di uomini, donne e bambini (ne sono morti ben 80) precipitati da dieci chilometri di altezza, molti ancora legati ai seggiolini del Boeing fatto esplodere da un missile. Si ascoltano le testimonianze di chi ha visto piovere dal cielo cadaveri e detriti, come in un film dell'orrore. Serve la verità, ma potrebbe essere una verità troppo dura da ammettere. E allora parte il classico polverone di presunte verità non importa quanto improbabili, perché servono a confondere le idee a chi cerca di capire.

Mosca accusa Kiev, e Kiev accusa Mosca. Ma soprattutto Obama accusa Putin. Ieri sera il presidente americano ha detto chiaro e tondo che sulla base di risultanze d'intelligence l'aereo malaysiano è stato abbattuto da un missile terra-aria sparato dalla zona in mano ai ribelli filorussi dell'Ucraina dell'est. E i ribelli, ha aggiunto, «non sono in grado di abbattere gli aerei senza armi sofisticate e addestramento che viene dalla Russia». Quanto accaduto nei cieli di Donetsk, dice Obama, «dovrebbe essere un campanello d'allarme per gli europei». Il presidente americano ha chiesto poi retoricamente a Mosca se intende sostenere i separatisti o lavorare con il governo di Kiev per risolvere le tensioni che vanno avanti da mesi: la tragedia del volo MH17 dovrebbe insomma esser l'occasione per trascinare a un tavolo negoziale Putin e il presidente ucraino Poroshenko. Ma sarà anche doveroso, ha concluso Obama, assicurare alla giustizia i responsabili della strage.
Un Putin in difficoltà dice che tutto questo non sarebbe accaduto se nell'Est dell'Ucraina vi fosse stata pace e non la guerra contro i separatisti lanciata da Kiev: bisogna fare la pace, conclude, e noi siamo pronti, d'accordo con la cancelliera tedesca Merkel che lo incalza. Kiev replica: nulla sarebbe accaduto se Mosca non avesse armato i separatisti russi. I separatisti affermano di aver trovato una scatola nera del jet precipitato e di averla inviata a Mosca «per un'obiettiva analisi» poi a loro volta accusano Kiev, che disporrebbe a loro dire di missili in grado di colpire ad altissima quota, mentre loro negano di averne. Peccato che l'Ucraina abbia fatto circolare intercettazioni di un inquietante dialogo tra miliziani e un presunto colonnello Geranin dell'intelligence russa: vi si parla di un aereo civile abbattuto e questa sarebbe la prova che sarebbero stati i filorussi, i quali avrebbero colpito l'aereo sbagliato. L'ambasciatore ucraino all'Onu dispone inoltre di video che mostano come i filorussi sarebbero in possesso di due batterie di Sa-11 e di un sistema lanciamissili russo Buk.

La versione più incredibile arriva da Mosca, secondo cui a lanciare il missile killer sarebbero stati gli ucraini, evidentemente colti da un demenziale raptus omicida (ma anche suicida, vista quella che sarebbe stata l'ovvia reazione russa all'assassinio del loro leader) ai massimi livelli. Il canale televisivo Vesti, vicino al Cremlino, sostiene la tesi di un complotto ai danni della vita del presidente Putin, che stava rientrando dal Brasile e il cui aereo «porta insegne simili a quelle malaysiane». Pervyi Kanal insiste sulla presenza nella zona di un aereo militare ucraino che avrebbe abbattuto il Boeing.

Commenti

giovannifrancococco

Sab, 19/07/2014 - 09:15

Fabbri, Lei oggi le ha superate tutte! La sua faziosita' e' perfino superiore a quella di alcuni suoi colleghi Americani e Polacchi. Ma vorrei mi credesse i suoi lettori non sono cosi ingenui.

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 19/07/2014 - 09:43

Io sono per determinazione dei popoli e pertanto sono favorevole a che la parte russofona dell'Ucraina passi alla Russia come avvenuto in Crimea, ma ciò non toglie che l'abbattimento dell'aereo di linea è stato un atto criminale e chi l'ha commesso dovrebbe essere processato e condannato. E' evidente che i Filorussi hanno commesso il crimine come è evidente che tali armi provengono dalla Russia per cui Putin è responsabile d'aver dato armi così sofisticate ad imbecilli che non le sanno nemmeno adoprare.

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Sab, 19/07/2014 - 09:56

A parte il dispiacere per quelle povere persone che è assolutamente presente in tutti noi, trovo, dall'essere sempre stato pro-USA, ALLUCINANTE il comportamento di Obama. Questo è pazzo. Forse sta superando Carter con l'Iran; Anche se fosse vero non dovrebbe 'sparare' sui media l'accusa agli indipendentisti. Se ha le prove inconfutabili convochi d'urgenza una riunione ONU e le porti. Non è la prima volta (e non sarà l'ultima e gli americani sono maestri) che una delle parti si camuffi con le vesti del nemico per scaricargli la colpa. Forse i separatisti hanno quei missili Buk; ma gli Ucraini li hanno per CERTO. Ed è molto molto strano che l'ambasciatore ucraino all'ONU sia già "pronto" con le prove che gli indipendentisti (perchè chiamrli sempre filo russi??? anche Napolitano era filo russo ma ora si offende) sembrerebbero in possesso di questa arma !!! Comunque, ancora un pensiero a quei poveracci morti.

Ritratto di Roberto di Bruno

Roberto di Bruno

Sab, 19/07/2014 - 10:14

Mai letto "I Pirati della Malesia" di Salgari? Che cosa sono questa "malaìsia" o questi "malaisiani" tanto amati da certe semianalfabetiche teledonzelle e simili telegaglioffi con poca familiarità o poca simpatia per l'Italiano? Non si sono accorti che l'inglese "ay" suona più o meno "e" ?

HappyJoe

Sab, 19/07/2014 - 10:14

Qualcuno mi puó spiegare cosa stava facendo un volo civile nello spazio aereo di una zone in guerra?

onurb

Sab, 19/07/2014 - 10:37

Obama ci ha chiarito chi ha armato e addestrato i ribelli ucraini. Ora ci deve chiarire chi ha armato i ribelli libici e di chi è la responsabilità dell'invasione che l'Italia sta subendo.

CONDOR

Sab, 19/07/2014 - 10:45

X l'autore dell'articolo: rinnovo l'invito a tornare a fare un corso di giornalismo. Si ponga delle domande invece di accettare come verità assoluta le parole di obama, rappresentante di un paese esperto in menzogne ai fini di guerra. (è lungo l'elenco, ricorda?). Le sembra così incredibile che l'Ucraina possa aver abbattuto l'aereo per addossare la colpa ai separatisti al fine di portare dalla propria parte l'opinione pubblica mondiale e ricevere l'aiuto o l'intervento militare della nato o di altri paesi? Le sembra così incredibile che l'Ucraina possa aver abbattuto un aereo civile per errore , visto che già nel 2001, ne abbattè uno russo per errore, tra l'altro negando di averlo fatto fino a quando non venne smarscherata? Le sembra così incredibile che un governo nel quale siedono dei neonazisti, che bombarda con aviazione e artiglieria le città e che è responsabile dell'eccidio di Odessa, (ricordiamolo ogni tanto invece di nascondere i fatti e far finta che non siano accaduti) possa farsi scrupoli ad abbattere un aereo pieno di civili, se questo può portare un vantaggio? Si chieda perchè dei controllori di volo hanno dichiarato che l'aereo era seguito da caccia ucraini fino a poco prima dell'abbattimento. Si chieda perchè volano accuse ma non si vedono prove. Obama fornisca le immagini satellitari, fornisca i tracciati radar, fornisca prove. Si chieda perchè l'esercito ucraino ha dispiegato i BUK nella zona dell'abbattimento pochi giorni prima della tragedia, e a cosa servivano visto che i ribelli non hanno aerei. INSOMMA FACCIA IL GIORNALISTA INVECE DI FARE IL PAPPAGALLO!

Ritratto di Roberto di Bruno

Roberto di Bruno

Sab, 19/07/2014 - 11:31

Non possiamo non ammirare la fulminea efficienza degli USA e getta: l'ultimo frammento dell'aereo non aveva ancora terminato la sua caduta che già il baraccone della "intelligence" americana (la quale forse non ha una grande opinione dell'intelligenza nostra) sapeva che era colpa di un missile sparato naturalmente dai filorussi. A quelli là prudono le mani.

Ritratto di Roberto di Bruno

Roberto di Bruno

Sab, 19/07/2014 - 11:31

Non possiamo non ammirare la fulminea efficienza degli USA e getta: l'ultimo frammento dell'aereo non aveva ancora terminato la sua caduta che già il baraccone della "intelligence" americana (la quale forse non ha una grande opinione dell'intelligenza nostra) sapeva che era colpa di un missile sparato naturalmente dai filorussi. A quelli là prudono le mani.

Massimo25

Sab, 19/07/2014 - 11:34

Stimo Sallusti e lo ho detto più volte ma oltre a questo i redattori sono qualcosa di spaventoso per bassezza morale,conoscenza zero dei fatti di cui scrivono e soprattutto,lo stravolgimento dei fatti veru nella loro essenza mistificandoli con il falso più evidente. Il giornalista che scrive questo articolo già da lungo tempo ha dimosrrato tutte le qualità sopra descritte.Poi se il postato non và a genio a loro non lo postano. Il fatto tragico dell'aereo Malesyano e il fatto che il presidente Obama e prima di lui la "sua" testa di legno Ucraina abbiamo già deciso chi sono i "colpevoli" la dice lunga.. La Russia deve tenere duro perché questa volta é dalla parte giusta. Questi fatti tragici e ecclatanti fanno parte del DNA americano per poir pilotare i media e la massa contro altri..ii settembre,Iraq,Tunisia...come nel passato altri. Non mi stupirei che se le indagini scoprissero che gli Ucraini sotto ordine di Brennan abbiamo fatto questo..sarà sempre la russia ad averne colpa... Il terrorismo é nato e si é sviluppato in un solo paese che poi ha "democraticamente"esportato..a cominciare da Hiroshima e Nagasaki....gli unici e i soli fino ad aggo ad avere usate le atomiche contro popolazioni inermi...Sig.Fabbrilei dovrebbe scrivere per il bollettino di san Bastiano e non per questa testata...

Ritratto di Il Ghepardo

Il Ghepardo

Sab, 19/07/2014 - 11:38

Che siano stati i filorussi è senz'altro l'ipotesi più credibile, ma il fatto che gli ucraini dispongano di un'intercettazione telefonica tra un leader ribelle e un ufficiale russo dovrebbe essere qualcosa di moderatamente sospetto, almeno per qualsiasi persona con un cervello non ancora del tutto asfaltato. Sono mesi che va avanti questa guerriglia e non c'era stata traccia di contatti, e miracolosamente spuntano le "prove" di una telefonata una mezzoretta dopo il fattaccio? Ma guarda che combinazione! E nel frattempo l'Ucraina si accinge ad ospitare nei pressi dei suoi confini orientali la più corposa batteria missilistica americana in territorio straniero, tra gli applausi dei pacifisti sinistrati e dei vecchi "liberali" convinti di vivere ancora nel Settecento. Beh, in bocca al lupo, caro mondo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 19/07/2014 - 11:48

Lo squallido servo dei sionisti della casa bianca è davvero senza vergogna..... lui con sulla coscienza 100.000 morti nella sola Siria si permette di blaterare accuse a vanvera. Povero imbecille

grandeoceano

Sab, 19/07/2014 - 11:49

Questa terribile vicenda porta giovamento solo agli USA (guarda che strano?) che ora chiedono a gran voce all'Europa di schierarsi contro il "nemico" Russo. Torri Gemelle, le armi di distruzione di Saddam, le armi chimiche Siriane ... che puzza di CIA che c'è dietro!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 19/07/2014 - 11:51

e questo sarebbe giornalismo?

Anonimo (non verificato)

Raoul Pontalti

Sab, 19/07/2014 - 11:59

Ottimo commento Condor! Lo sottoscrivo.

Massimo25

Sab, 19/07/2014 - 12:17

Condor ho scritto un messaggio 20 minuti fà dello stesso tenore tuo tenore.. Qui tutti danno per scontato che quello che dice il Sig.OBAMA sia la veritaà assoluta facendo finta o meglio nascondendo volutamente chi ha causato l'inizio di tutto questo macello...5 giorni dopo la partenza forzata di Yanukovich,Mr.Brennan capo della CIA e il Sig.Fabbri dovrebbe ricordarlo e non accultarlo era già a Kiev a impartire ordini su come provocare la russia ai confini... Controllori di volo spagnoli hanno affermato che du caccia ucraini affiancavano l'aereo Malesiano,I BUK sono armi in possesso dell'wesercito Ucraino,i soli in grado a colpire corpi oltre i 10.000 metri di altezza... Una domanda come mai tutta questa fretta da parte sia dell'amministrazione americana che delle loro teste di legno ucraine a puntare il dito contro la russia..senza mostrare uno straccio di prova tangibile.. Il passato purtroppo ci ha già mostrato questo da parte degli USA i quali hanno invaso paesi manipolando situazioni e prove e sovvertendo stati legittimi Per ciò chi ha scritto questo articolo o non sà nulla e allora non deve scrivere o peggio sà ma scrive il falso.

RobertoT.

Sab, 19/07/2014 - 12:41

L'aereo è stato abbattuto volontariamente e per una ragione semplice: portava con se circa 80 ricercatori che difatto avrebbero divulgato alla conferenza di Sidney la cura definitiva per l'HIV. I separatisti sono stati pagati centinaia di milioni di dollari dalle lobby delle case farmaceutiche. Una cura definitiva avrebbe ridotto sul lastrico le "lobby", a causa della mancata vendita dei costosissimi retrovirali. Presto si conosceranno tutti i retroscena di questa orribile vicenda.

jakc67

Sab, 19/07/2014 - 12:47

se lo dice lui...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 19/07/2014 - 12:55

L'unica cosa da chiedersi e' : a chi giova sta strage? Non serve ne a i russi ne ai filo russi. Serve solo ad ucraina e USA. Tempo zero salta fuori pure l'intercettazione. In un secondo il negro ha detto che il missile era filo russo. Ma chi vogliono prendere per il culo? Questo macello e' un operazione pensata o a Kiev o alla CIA.

gamma

Sab, 19/07/2014 - 14:03

Come mai gli ucraini avevano piazzato da qualche settimana nella zona di Donestk diverse batterie di missili Buk? I filo russi non hanno aerei o elicotteri. Dunque? E' peraltro assai improbabile che i filorussi avessero in dotazione i Buk che sono un sistema pesante formato da due unità: l'unità di lancio piuttosto pesante e carrellata e l'unità di calcolo e puntamento che normalmente viene ubicata in un carro armato. Non è un oggettino adatto a ribelli che dovono spostarsi continuamente e al massimo possono portarsi i missili a spalla che non vanno oltre i 5000 metri.

Ritratto di filatelico

filatelico

Dom, 20/07/2014 - 07:18

I Democratici alla casa bianca sono guerrafondai vedi kennedy in vietnam.Un incapace pericoloso che ha pure avuto il nobel per la pace sta pericolosamente portando il mondo verso la catastrofe. Cui prodest? dicevano i nostri padri latini.Ma dall'altra parte c'è Putin presidente dello Stato più esteso al mondo pieno di petrolio, gas, oro e con l'Esercito migliore.L'Abbronzato si agiterà ma non caverà il ragno dal buco!!!Pochi mesi fa Russia e Cina hanno firmato un accordo per forniture energetiche e quindi delle sanzioni la Russia se ne fregherà.Basta con la Dottrina truman e basta USA poliziotti del mondo , pensassero agli Americani poveri!!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 21/07/2014 - 12:09

@filatelico. La Russia se ne frega delle sanzioni perchè è semmai la Russia che può sanzionare gli altri, specialmente la UE. La difesa dell'Ucraina da parte degli USA e dei suoi satelliti ricorda la difesa della Polonia da parte di Francia ed Inghilterra. Lo staterello debole ma con delle grandi potenze alle spalle si sente forte e provoca. Così fa l'Ucraina verso la Russia dato che l'Ucraina si sente protetta dagli USA e dalla UE. E' un gioco pericoloso già visto che può avere conseguenze letali. Ricorrono i 100 anni della Grande Guerra che pure scoppiò a cause delle garanzie date dall'Entente e Russia alla Serbia che si sentiva fortissima e non era pronta a dialogare con l'Austria-Ungheria dopo l'attentato di Saraievo. E si vide come andò a finire.

Ritratto di jasper

Anonimo (non verificato)

mauriziosorrentino

Mer, 23/07/2014 - 11:05

Grilli,Biloslavo,e altri arrivati(salviamo Micalessin) ....troppo "fuoripalla",per dirla tennisticamente per essere in buona fede,non ho studiato giornalismo,ma ho testimoniato in tribunale e questi Cantastorie non potrebbero mai,senza che gli venga un ictus, affermare:"dica tutta la verità nient'altro che la verità"! Dottor Sallustri,alla fine ,questi ,li sceglie Lei o glieli impongono dall'Alto? Perché se li sceglie da solo,un pensiero cattivo lo rivolgo anche a Lei! Cambi Fornitore! Perché, Questi,come vede dai commenti,non incantano più nessuno! Lunga vita(e più articoli) a Micalessin! M.S.