Obama trova conforto a Hollywood Gwyneth Paltrow: "Sei così bello..."

Los Angeles Barack Obama batte cassa in casa di Gwyneth Paltrow: in crisi profonda nei sondaggi, il presidente americano cerca il conforto di Hollywood e lo trova nella villa di Brentwood dell'attrice di Shakespeare in Love. «Sei così bello», gli ha detto lei: «Mi togli la parola». La diva americana, reduce dal divorzio col frontrunner dei Coldplay Chris Martin, aveva aperto la sua casa a Los Angeles per un appuntamento di raccolta fondi in vista delle elezioni di metà mandato. Dai tempi di Bill Clinton Hollywood è una tradizionale cassaforte di finanziamento per i democratici: tra gli invitati stavolta Julia Roberts, in sala Apple e Moses, i figli di Gwyneth a cui Obama si è più volte rivolto nel suo discorso. «Come mamma che lavora, sono d'accordo sull'aumento del salario minimo», ha detto la diva introducendo il presidente. Una frase che è subito suonata stonata: la Paltrow è pagata 16 milioni di dollari a film. Per partecipare al fundraising i biglietti partivano da mille dollari per salire a 15mila per i 50 che si sono fermati a cena e per Obama è stato un raro affondo in una campagna che sempre più di frequente lo ha visto «in panchina». Negli Stati Uniti il 4 novembre si vota per il midterm : in palio c'è il controllo del Congresso e gli elettori che andranno a votare lo faranno all'insegna della frustrazione. «Molti sono arrabbiati con Obama, lo considerano un leader fallito», ha scritto il New York Times .