Obama da Tsipras avverte l'Europa: "L'austerità da sola non basta"

L'ultimo viaggio di Obama in Euroopa inizia dalla Grecia: "Serve un'Europa forte, unita e prospera". E lancia un assist ad Atene: "Alleviare il debito per contribuire a ripristinare la crescita, l'austerità da sola non genera prosperità"

L'ultimo tour di Barack Obama in Europa tocca come prima tappa la Grecia. La visita coincide con l'arrivo dei creditori internazionali che riprendono oggi la seconda valutazione del programma di misure connesse con il salvataggio. Domattina il presidente Usa visiterà l'Acropoli e terrà un discorso al "popolo della Grecia". Secondo quanto anticipato dalla Casa Bianca, Obama utilizzerà il discorso per parlare anche di temi come le recenti presidenziali che hanno visto la vittoria di Trump e la Brexit, ma anche delle sfide della globalizzazione, come già fatto a settembre nell'ultimo intervento all'Assemblea generale dell'Onu. Imponenti le misure di sicurezza, come la chiusura dello spazio aereo greco fino a mercoledi sera. Previste anche contestazioni. Sindacati, partiti extraparlamentari e i collettivi anarchici hanno convocato manifestazioni contro gli Stati Uniti, che si terranno, autorizzate, in due punti specifici del centro della capitale.

"L'austerità da sola non basta"

All'inizio del suo incontro con il primo ministro greco, Alexis Tsipras, il presidente osserva che "è necessario un alleviamento del debito per contribuire a ripristinare la crescita, l'austerità da sola non genera prosperità". Obama ha anche elogiato Tsipras, il governo e il popolo greci per gli sforzi fatti per superare la crisi: "Le riforme non sono state facili, ma necessarie per rendere la Grecia più competitiva". Tsipras da parte sua ha sottolineato che Atene ha difeso negli anni i valori di libertà, democrazia, uguaglianza e diritti umani: "Nonostante tutte le difficoltà, siamo riusciti a restare in piedi difendendo i nostri valori. Spero che molto presto il duro lavoro e i sacrifici del popolo ottengano risposta positiva nei negoziati sulla crisi del debito". Obama e Tsipras si sono poi ritirati per colloqui privati.

"Serve un'Europa forte, unita e prospera"

Obama ha ricordato che un'Europa forte, prospera e unita è una buona cosa per gli Stati Uniti. Ed ha sottolineato come le amministrazioni, sia democratiche che repubblicane, abbiano sempre riconosciuto l'importanza dell'Alleanza Atlantica. La Grecia ha attraversato tempi economici difficili, ha detto Obama, aggiungendo che la politica della sua amministrazione è stata di
favorire la crescita e l'ottimismo "fianco a fianco con il popolo greco". Il presidente americano ha infine voluto esprimere l'appprezzamento per "la compassione" della Grecia verso i rifugiati.
È importante, ha detto ancora Obama, che non sia un solo Paese ha sopportare il peso, ma che si affronti la questione dei migranti in maniera ordinata e compassionevole.

"Nato vitale per gli Usa"

Durante l'incontro con il presidente greco Prokopis Pavlopoulos il presidente Usa sottolinea che l'Alleanza atlantica è "assolutamente vitale" per la sicurezza e la prosperità del Paese. E più tardi, parlando con Tsipras, Obama elogia gli sforzi di Atene: "Sottolineo che la Grecia è uno dei cinque membri della Nato che spende più del 2% del Pil per la difesa. Se la Grecia può affrontare questo impegno, tutti gli alleati possono farlo". Ed elogia la Grecia come "un partner affidabile" nel suo impegno nella Nato, nonostante le difficoltà legate alla crisi economica.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/11/2016 - 16:19

Criminale. E peggio di lui il traditore Tsipras. Quando ci sveglieremo? Questa gente deve pagare. Non solo nell'al di là.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/11/2016 - 16:22

NATO, UE, FMI, BM e al piano superiore Trilateral, Bilderberg e ancora sopra Rothschild, Soros, Rockfeller, Warburg, GS, JPM, ecc. . Non deve rimanere nulla in Europa di questa piaga

paolonardi

Mar, 15/11/2016 - 16:41

Due coxxxxni messi insieme che rendono superfluo qualsiasi commento stante la loro levatura intellettuale.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 15/11/2016 - 16:54

Sembra che Obama sia venuto a miti consigli, dopo aver letto le recuperate e-mail che comprovano il saccheggio delle casse federali commesso dai Clinton, mentre lui pompeggiava in Casa Bianca.

linoalo1

Mar, 15/11/2016 - 17:35

Obama,stai zitto!!!Ormai sei fuori!!!

agosvac

Mar, 15/11/2016 - 17:37

"Nato vitale per gli Usa" d'accordo allora se la paghino gli Usa, sempre che Trump sia dello stesso parere cosa della quale dubito fortemente!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/11/2016 - 17:59

Diamo voce ai grandi oligarchi mondialisti della storia recente: - " Ci stiamo avvicinando ad un cambiamento globale, l'unica cosa di cui abbiamo bisogno è la crisi delle superpotenze che, poi si dilagherà in tutto il mondo ed allora... sarà accettato un unico governo mondiale " David Rockefeller, banchiere,fondatore della Trilaterale, cofondatore del Bilderberg, Council of Foreign Relations.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/11/2016 - 18:01

" Dietro l'apparente governo siede un governo invisibile che non ha alcuna fedeltà e non riconosce alcuna responsabilità verso il popolo" Theodore Roosevelt(1858-1919) 26º presidente degli USA

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/11/2016 - 18:07

Il criminale Obama non poteva che chiudere come ha iniziato: pare stia facendo uccidere i capi di Al Nusra, ossia quelli che ha armato e finanziato fino a ieri. Coi droni (il loro stile coraggioso...). Non vuole scomodi testimoni e ha capito che l'aggressione ad Assad è perduta.

Trinky

Mar, 15/11/2016 - 18:08

FATTI I CAXXACCI TUOI....INSIEME AL TUO COMPAGNO DI MERENDE SOROS !!!!!!!!!!

frabelli1

Mar, 15/11/2016 - 18:17

Cosa viene a fare? Una vacanza pagata dai cittadini statunitensi?

petra

Mar, 15/11/2016 - 18:28

Anche lui, come Francy, viene a sponsorizzare gli extra.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 15/11/2016 - 18:57

Obama: "l'austerità non genera prosperità". Parla di grecia. Ma se quei furbacchioni hanno vissuto sulle spalle dell'Europa, se gli togli l' austerità, loro continuano a fare la pacchia, come prima, dove c'erano nipoti che prendevano la pensione dei nonni. E l'Europa pagava. Tutti sotto lo stato, nessuno produceva, se non pochi e versavano poche tasse. Per forza dovevano fallire. Di soldi ne abbiamo dati una montagna a questi, ora basta. Non si chiama austerità, ma equità.

Lorenzo1508

Mar, 15/11/2016 - 19:38

POSSIBILE CHE NESSUN GIORNALE FACCIA VEDERE COSA STA ACCADENDO AD ATENE IN QUESTO MOMENTO??????????? L'ABBRONZATO PRESO A PESCI IN FACCIA DALLA POPOLAZIONE!!!!!!!!!!! ALTRO CHE QUEI QUATTRO PISCIASOTTO CHE CONTESTANO TRUMP IN AMERICA!!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 16/11/2016 - 11:05

Nessun giornale ha reso conto delle grandi manifestazioni in Grecia contro il Nobel per la Guerra Mondiale.