Ora i migranti entrano in Europa attraverso la Romania

Da qualche settimana si è aperta una nuova rotta migratoria che parte dalle coste settentrionali della penisola anatolica e raggiunge la Romania attraverso il Mar Nero

Come l'acqua di un torrente sbarrata da una diga, il flusso dei migranti diretti in Europa esonda, incontenibile, attraverso ogni pertugio, ogni foro, ogni fessura. S'insinua dovunque riesca a passare e prosegue ininterrotto da Asia e Africa verso il Vecchio Continente.

Chiusa la rotta balcanica, chiusa in un modo o nell'altro quella del Mediterraneo orientale grazie agli accordi con i vari governi libici e alle ancora più varie milizie locali, pare ora che i migranti abbiano trovato una nuova pista. Quella che dalla Turchia arriva fin dentro la Ue attraverso il Mar Nero. Ediretti in Romania. Partono dai dintorni di Cide, piccola località marittima sulle coste settentrionali della penisola anatolica.

Come racconta l'inviato della Stampa Niccolò Zancan, appena ieri la polizia turca ha fermato sulla spiaggia 82 disperati provenienti da Iraq e Siria. 146 erano appena partiti. Uomini, donne e bambini. Disposti a salire su barconi più o meno pericolanti per tentare di forzare uno dei pochi confini d'Europa non ancora militarizzati. La Grecia ha chiuso le porte ormai da un anno e mezzo, quando l'accordo con la Turchia di Erdogan ha sigillato la frontiera dell'Egeo. L'Ungheria ha costruito un muro ai confini meridionali, subito imitata da un buon numero di altri Paesi, fra cui Slovenia, Croazia e Bulgaria.

La Romania, invece, Paese in crescita ma comunque fra i più poveri dei Ventotto non si aspettava di essere meta dei viaggi della speranza. È vero, i numeri sono contenuti, si parla di qualche decina di migranti a barcone. Ma durante l'estate sono già sette i trafficanti arrestati e processati dalla magistratura di Costanza. E il traffico rischia di aumentare.

Commenti

Blueray

Gio, 31/08/2017 - 12:14

Basta riportarli in Turchia, non serve altro, c'è un accordo profumatamente pagato

Michele Calò

Gio, 31/08/2017 - 12:22

Conoscendo i romeni e l'odio atavico verso gli islamici a seguito della passata dominazione ottomana sono certo della loro sana e giusta reazione "buonista".

piardasarda

Gio, 31/08/2017 - 12:40

Per chiunque voglia entrare in Europa è sufficiente mettere un piede nel territorio europeo e automaticamente la legislazione e quindi un nugolo di legali lo proteggerà. Se non vengono modificate le leggi europee in materia di stranieri ne troveranno sempre di nuove di vie di ingresso. Necessari il ripristino dei controlli alle frontiere e obbligo di passaporto.

i-taglianibravagente

Gio, 31/08/2017 - 13:07

ma quale torrente! da che mondo e' mondo uno stato (serio) controlla i suoi confini. Certo, bisogna volere.

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 31/08/2017 - 13:15

Penso che passare dalla Romania,non c'è trippa per i gatti....

mariod6

Gio, 31/08/2017 - 13:17

L'unica certezza è che quelli messi in galera in Romania non se la passeranno bene come nelle galere (oops.. coop) italiane.

ginobernard

Gio, 31/08/2017 - 13:22

E' triste a dirsi ma il concetto è quello della scialuppa di salvataggio durante un naufragio. Se ne salgono troppi a bordo muoiono tutti. Secondo me l'unica soluzione seria e responsabile è una enorme sterilizzazione mondiale di massa. Se no sarà sempre peggio. Non ha senso che i ricchi non abbiano figli mentre i poveri ne abbiano a decine. Non è neanche giusto pensare poi di scaricarli sugli altri che li mantengano.

angelo gennari

Gio, 31/08/2017 - 13:23

vedrai che dopo un training di 8 settimane in Serbia o Romania gli vien voglia di ritornare al paesello natio .....

jaguar

Gio, 31/08/2017 - 13:27

Un po'la storia del loro amico Renzi, uscito dalla porta in dicembre e rientrato dalla finestra qualche giorno dopo.

Divoll

Gio, 31/08/2017 - 14:01

Non esonderebbe niente, se gli stati europei si difendessero sul serio, con l'esercito e tutto quel che ne consegue. Poi non tenterebbe di entrare piu' nessuno. Ma l'elite globalista ha altri progetti per noi, l'UE e' nata proprio per arrivare a questi risultati. Tocchera' a noi cittadini cambiare la situazione e rimandare a casa gli ospiti indesiderati.

Pietro2009

Gio, 31/08/2017 - 14:12

Dal 166 al 476 l’Impero Romano subì numerose invasioni. Valente decise di affrontarli ma fu sconfitto e ucciso ad Adrianopoli nel 378 d.C. Gli imperatori romani capirono di non poter bloccare militarmente i Barbari e crearono i sistemi dell'hospitalitas e della foederatio per regolarne la presenza nel territorio dell’Impero. L'hospitalitas prevedeva la concessione di un terzo delle terre o delle tasse di una regione alle popolazioni barbare che dichiaravano fedeltà a Roma e fornivano appoggio militare pur restando indipendenti La foederatio prevedeva un'alleanza in cambio di un compenso...oppure realizziamo un mondo in cui le persone non abbiano motivi per partire...un mondo più equo in cui le persone se ne stiano a casaoro felici di starci e partano solo per andare in visita vacanza negli altri Paesi...è costoso? Meno di una guerra in cui muoiono vinti e vincitori.

venco

Gio, 31/08/2017 - 14:19

Si sappi che in Turchia i profughi sono accolti in campi gestiti dall'Onu, percui questi fuggitivi non vanno accolti.

Ritratto di Antogno

Antogno

Gio, 31/08/2017 - 14:28

L'Europa deve assolutamente chiudere le frontiere. Non abbiamo bisogno di migranti. Non ci sono posti per I nostri, figuriamoci altri!

nova

Gio, 31/08/2017 - 15:41

Dalla Romania sono emigrati due milioni di romeni e un milione di tzigani rom, quindi c'è spazio per i allogeni terzomondiali. Purtroppo in Romania sono dislocate cinque basi militari NATO / USA, quindi è tutto programmato per l'accoglienza o invasione. Questo avviene 500 anni dopo aver cacciato i turchi da quelle terre dove la gente è ancora terrorizzata.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 31/08/2017 - 15:43

Per la gioia di metà italiani. Si stanno già sfregando le mani.

Sofia57

Gio, 31/08/2017 - 15:53

Non vogliono più attraversare la Bulgaria. Là li hanno picchiati.

giancristi

Gio, 31/08/2017 - 16:19

Basta con questa odiosa gente. Non li vogliamo! Riportarli immediatamente indietro!

Lucky52

Gio, 31/08/2017 - 16:52

Credo che in Romania saranno molti i migranti a sparire " senza lasciare traccia". I rumeni non sono buonisti come gli italiani.

ziobeppe1951

Gio, 31/08/2017 - 19:17

Conosco bene la Bulgaria e il suo popolo...sono molto nazionalisti, non vogliono interferenze nella loro cultura...un loro proverbio, recita così: Ciò che è storto, dura fino a domani, ciò che è diritto dura in eterno

Halfio44

Gio, 31/08/2017 - 19:46

PAGATE IL GOVERNO RUMENO,AFFINCHE' SE LI TENGONO LI' !! SARANNO C.....I !! LORO, ROTTA, LA NUOVA ROTTA!!

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 31/08/2017 - 19:57

tutti ingegneri e architetti vero????auguri donne

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 02/09/2017 - 01:03

"Tra di loro non parlavano in arabo - dice però il compagno della turista 26enne stuprata -, per i miei studi un po’ lo conosco e sono certo, non era arabo".