Ora Mosca vuole le scuse: "Idiozia già andata avanti troppo"

Dopo la conferma della mancanza di prove sulla responsabilità russa, il Cremlino ordina le scuse di Londra

Ora Mosca vuole le scuse. Sì, perché come ha sempre ribadito il Cremlino, non ci sono prove sul coinvolgimento della Russia nell'avvelenamento dell'ex spia Serghei Skripal. E la conferma è arrivata ieri: "I test non hanno potuto verificare la precisa fonte della sostanza", hanno dichiarato gli scienziati britannici incaricati di analizzare il gas.

Oggi il portavoce russo Dmitri Peskov ha snobbato di nuovo la linea inglese: "La loro teoria non trova conferme perché è impossibile da confermare". Peskov parla poi di "idiozia che è già andata troppo avanti" e chiede le scuse della premier inglese, Theresa May, e del ministro britannico degli Affari esteri, Boris Johnson. "Dovranno in un modo o nell'altro guardare negli occhi i colleghi dell'Unione europea, e dovranno in un modo o nell'altro presentare le loro scusa alla Russia", ha conluso il portavoce del Cremlino.

Intanto Sergei Naryshkin, il capo dell'Agenzia di Intelligence internazionale russa, parla di "provocazione grottesca" e invita a fermare l'uso della forza nei rapporti tra gli stati. Il rischio, dice, è quello di una "seconda crisi missilistica cubana".

Commenti

Demy

Mer, 04/04/2018 - 11:32

Cosa faranno adesso i Paesi Ue che hanno seguito la Uk in questa stupida e pericolosa provocazione?

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 04/04/2018 - 13:49

e poi qualcuno si lamenta se Putin viene considerato il più grande leader mondiale e Lavrov il miglior ministro degli esteri. gli antagonisti potrebbero avere una parte nelle vecchie commedie trash di Alvaro Vitali.....

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 04/04/2018 - 14:32

Una volta si chiamava Great Britain ora sarebbe il caso di ridefinirla nel suo senso reale ossia come Britain.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 04/04/2018 - 14:59

Sicuramente Putin ha ragione e la posizione di chi ha autorizzato l' espulsione di due addetti russi, dovra rispondere presto non solo alla Russia ma anche agli italiani di quanto da lui deciso in nome di un popolo che non solo non aveva un governo in grado di decidere un simile passo, ma addirittura non lo aveva mai investito di un simile provvedimento.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 04/04/2018 - 15:12

PS:il Defense CBRN Center, specializzato nella guerra chimica, biologica, radiologica e nucleare è sempre stato a pochi chilometri da Bristol ed ancora meno da Solsbury. e rimane la “più antica installazione di ricerca sulla guerra chimica nel mondo”, annota Il Guardian in un articolo del 2004, che definisce tale sito: “uno dei più infami stabilimenti scientifici della Gran Bretagna”.La signora May evidentemente non sapeva che li il gas nervino era stato prodotto in polvere anche dalla GB ma sapeva gia , il giorno prima del ricovero che padre e figlia erano stati contaminati dal tipo di gas in polvere inventato e prodotto in Kasakistan dai russi negli anni ottanta. Di cio ne era al corrente tutto il mondo eppure qualcuno si è preso la briga, in italia , senza prove di nessun genere, di consentire alla espulsione di due addetti consolari russi. Ora sia reso pubblico il nome di chi ha preso tale decisione.

MOSTARDELLIS

Mer, 04/04/2018 - 15:52

Come avevo detto sin dal primo giorno, questa faccenda è stata una bufala colossale inventata dalla May per questioni politiche interne. Ora resta da vedere cosa succederà con la farsa dell'espulsione dei diplomatici. Cose da pazzi. E' incredibile come in base ad una fake news, decine di paesi hanno dato il via ad una crisi diplomatica senza precedenti, senza una straccio di prova. La stupidità umana e dei governanti europei non ha limiti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 04/04/2018 - 16:02

@gpl_srl@yahoo.it:..."Ora sia reso pubblico il nome di chi ha preso tale decisione"....Figuriamoci!Uno dei tanti "burocrati del nostrano "stato profondo",irremovibili,strapagati!

dagoleo

Mer, 04/04/2018 - 16:57

Putin per freddezza, competenza e capacvità politica è il miglior leader al mondo insieme a quello cinese; al loro livello metto però anche Trump. Gl'Inglesi come tutti gli europei sono solo dei cialtroni deboli, incompetenti e nevrotici molto simili ai Chamberlain del passato e si dimostrano tali ogni giorno di più. Dalla pochezza del livello dei leader europei si distacca soltanto Orban, l'unico ad aver dimostrato competenza, decisione e chiarezza di vedute e di idee.

nonnoaldo

Gio, 05/04/2018 - 12:36

E pensare che quello "strano" ministro degli esteri inglese, già il giorno dopo il fatto, aveva persino detto che l'ordine era partito direttamente da Putin. Evidente sceneggiata ordita per dequalificare il premier russo e per giustificare ulteriori sanzioni verso la Russia. Noi, soliti allocchi, abbiamo ubbidito.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 05/04/2018 - 13:24

Putin sarà discutibile, ma è l'unico statista in Europa, la May è una minus habeas e la UE fa solo vomitare

baio57

Gio, 05/04/2018 - 18:15

Pensar male..guarda caso il tutto poco prima delle elezioni Sovietiche .