Palestina, liberali creano nuovo partito per sfidare Hamas e Fatah

La prima battaglia politica della nuova formazione consisterà nel sollecitare gli esecutivi di Ramallah e Gaza a indire al più presto libere elezioni presidenziali e parlamentari in tutta la Palestina

Nei territori palestinesi si è in questi giorni costituita una nuova formazione politica intenzionata a "spezzare il duopolio Fatah-Hamas".

Cinque piccoli partiti di ispirazione liberale presenti nel parlamento di Ramallah hanno infatti recentemente deciso di unirsi e dare vita a The Democratic Caucus. I rappresentanti del neonato movimento hanno annunciato di volere costituire sezioni e circoli di quest’ultimo in tutta la Cisgiordania e la Striscia di Gaza, al fine di divenire “in breve tempo” un “partito di massa”, in grado di competere con Hamas e Fatah sul piano elettorale. I primi comitati locali della nuova fazione verranno costituiti nella regione di Shomron, Nord della Cisgiordania, e nella città di Khan Yunis, situata nella parte meridionale della Striscia.

Gli esponenti di quella che si appresta a divenire la terza forza politica dei territori palestinesi hanno anche evidenziato i loro punti programmatici fondamentali. In primo luogo, essi intendono promuovere lo sviluppo, nei territori in questione, di una “vera cultura dei diritti umani”. The Democratic Caucus rigetta infatti sia l’“estremismo di Hamas” sia l’“autoritarismo del partito di Abu Mazen” e mira a instaurare in Palestina un “effettivo pluralismo partitico”.

Un altro elemento-chiave del programma della nuova fazione è l’approccio “dialogante” verso le autorità israeliane. Per gli esponenti del neonato movimento, il rilancio delle trattative con il governo dello Stato ebraico rappresenta l’“unico strumento possibile” per “appagare le rivendicazioni del popolo palestinese”.

La prima battaglia politica della nuova formazione consisterà nel sollecitare gli esecutivi di Ramallah e Gaza a indire “al più presto” libere elezioni presidenziali e parlamentari in tutta la Palestina. L’ultima volta che tali consultazioni si sono celebrate nei territori in questione risale infatti al 2006. Da allora, gli abitanti della Cisgiordania e della Striscia non hanno più avuto la possibilità di assistere a competizioni elettorali a causa della guerra civile esplosa tra Hamas e Fatah, i due partiti che The Democratic Caucus intende scalzare dal potere.

Commenti

cir

Sab, 05/01/2019 - 11:51

Palestina libera!!!!!!!!!!!

maricap

Sab, 05/01/2019 - 19:05

@cir Sab, 05/01/2019 - 11:51 Palestina libera!!!!!!!!!! - Siiiiiii, di andare a dare via il coulomb !!!!!!!!!! E dato che vanno loro tu accodati, e prendi la tua razione. Ricordati che anche in questa occasione, "Melius est abundare quam deficere" Ahahahah comunistello de me rda Prositttttttttt.