Palpeggiata nelle parti intime: piange al controllo in aeroporto

Polemica al Detroit Metropolitan Airport. Giornalista della Cnn palpeggiata nelle parti intime durante i controlli: "Sono stata umiliata"

"Sono stata umiliata". Le lacrime di Angela Rye mentre la controllano al Detroit Metropolitan Airport stanno facendo il giro di Twitter. La commentatrice politica della Cnn ha condiviso sul social network le immagini che riprendono il modo in cui è stata controllata in aeroporto. "Sono stata palpeggiata in maniera aggressiva - racconta - mi è stato alzato il vestito davanti a tutti e mi hanno stati colpiti diverse volte i genitali".

Nel video da lei stessa pubblicato su Twitter (guarda qui), si vede la 37enne commentatrice della Cnn scoppiare a piangere al termine del controllo al Detroit Metropolitan Airport. È appena passata attraverso il metal detector. Pur avendo superato il controllo preliminare degli addetti della Transportation Security Administration, il body scanner segnala la presenza di oggetti metallici nella scarpa destra e vicino ai genitali.

L'ufficiale della Transportation Security Administration informa la Rye che deve sottoporsi a un controllo nella zona dell’inguine. Quando la giornalista si oppone, ne nasce un breve diverbio con le autorità aeroportuali che minacciano di allontanarla dallo scalo sotto la scorta dalla polizia. Un agente, arrivato sul posto, filma l'intera ispezione per conto della Rye. Che, poi, annuncia: "Invierò questo video alla Transportation Security Administration sperando che la mia umiliazione serva a correggere il sistema".

Commenti
Ritratto di Falco1952

Falco1952

Gio, 22/12/2016 - 11:52

Mai vista una cosa del genere! Hanno umiliato questa ragazza in mezzo a tutta la gente,ignobile comportamento che se doveva essere fatto almeno lo dovevano fare in una stanzetta apposita,solidarietà alla ragazza,controllori beceri !!

ulissedibartolomei

Gio, 22/12/2016 - 12:01

Purtroppo c'è poco da correggere. Quello che si può nascondere nelle parti intime di una donna "matura" è incredibile. Se avete occasione di conversare con una poliziotta al corrente della problematica inerente i nomadi taccheggiatori, vi farete una scienza...

levy

Gio, 22/12/2016 - 13:18

Palpeggiano i cittadini ai controlli aereoportuali per beccare i probabili attentatori, ma l'attentatore di Berlino era conosciuto dalle forze dell'ordine e lo lasciarono libero di agire, stessa cosa per attentati precedenti. L'attentatore che ha ucciso l'ambasciatore Russo era addirittura un poliziotto.

emigrante

Gio, 22/12/2016 - 13:42

"mi hanno stati colpiti diverse volte i genitali" non è un italiano particolarmente corretto. Ma per entrare nel merito dell'articolo e delle lagnanze della giornalista, meglio che ciascuno sia rivoltato come un calzino, che lasciar passare un terrorista. Se poi qualcuno si fa avvitare oggetti metallici su parti del corpo generalmente non esposte al pubblico, non si lamenti se il metal detector lo segnala, e se automaticamente (e doverosamnte) seguono più specifici controlli.

Ritratto di lucaju

lucaju

Gio, 22/12/2016 - 14:42

...ma che schifooooo...a me mai!!!!....

Blueray

Gio, 22/12/2016 - 15:33

Però non sappiamo cos'hanno trovato...

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Gio, 22/12/2016 - 15:41

Mi sa tanto di provocazione fa parte della Rye che ha cercato lo scoop gionalistico e un poco di pubblività. Penosa.

claudioarmc

Gio, 22/12/2016 - 16:08

Perchè la Signora in questione vorrebbe essere esclusa dai controlli? Col cavolo! Quando volo pretendo che tutti quelli che salgono con me siano anche radiografati se serve

paolo b

Gio, 22/12/2016 - 17:02

quando poi qualcuno fa saltare un aereo questi giornalisti sono i primi ad indignarsi e chiedere dove è la sicurezza , se uno scanner segnala qualcosa di anomalo dovrebbe essere la prima ad essere contenta di essere "verificata" per quel che mi riguarda mi hanno controllato diverse volte e non avendo nulla da temere ho acconsentito senza problemi in mezzo al gate ed alla fine ho ringraziato. e spero che questi controlli severi riescano ad intercettare chi vuole fare danni. P.S. da quando ci sono controlli diciamo efficaci negli aeroporti non si sono più verificati dirottamenti ed attentati sugli aerei.

maisy2000

Gio, 22/12/2016 - 17:08

@claudioarmc Spero che la prossima volta che prende un aereo tocchi a lei essere perquisito così. A me e alla mia nipotina è capitato in Australia nonostante il body scanner non mostrasse niente. E' stato orribile e penso dipenda molto dalla persona che effettua l'ispezione, voleva perfino che la bambina di 10 anni si togliesse i pantaloni davanti a tutti....

Happy1937

Gio, 22/12/2016 - 18:23

Potrebbe lamentarsi se fosse stata ispezionata da un maschio, ma la foto mostra chiaramente che la poliziotta era di sesso femminile. Se non vuole essere ispezionata non si presenti con addosso oggetti che creano sospetto.

bezzecca

Ven, 23/12/2016 - 08:37

Ma che c' è di strano ? Si tratta di una normale perquisizione , evidentemente te la giornalista aveva voglia di fare scena o si crede intoccabile

MarcoTor

Ven, 23/12/2016 - 09:02

ma va là...

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Sab, 24/12/2016 - 11:02

Declassate questa scema non é degna di essere della CNN. Nel paese della tragedia delle Twin Towers.