Il Papa vede Maduro per mediare sulla crisi in Venezuela

Incontro in Vaticano tra il Pontefice e il leader del Paese sudamericano

Nella serata di oggi, 24 ottobre 2016, Papa Francesco ha ricevuto, in forma privata, Nicolas Maduro Moros, presidente della Repubblica Bolivariana di Venezuela. «L’incontro - spiega il portavoce vaticano Greg Burke - è avvenuto nel quadro della preoccupante situazione di crisi politica, sociale ed economica che il Paese sta attraversando e che si ripercuote pesantemente sulla vita quotidiana dell’intera popolazione». «In questo modo - sottolinea Burke - il Papa, che ha a cuore il bene di tutti i venezuelani, ha desiderato continuare ad offrire il suo contributo a favore dell’istituzionalità del Paese e di ogni passo che contribuisca a risolvere le questioni aperte e creare maggiore fiducia tra le Parti. Egli ha invitato poi a intraprendere con coraggio la via del dialogo sincero e costruttivo, per alleviare le sofferenze della gente, dei poveri in primo luogo, e promuovere un clima di rinnovata coesione sociale, che permetta di guardare con speranza al futuro della Nazione».

Commenti

Trinky

Mar, 25/10/2016 - 00:10

perchè non manda i suoi amichetti clandestini in venezuela o in argentina?

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 25/10/2016 - 00:26

Vivendo nell'America latina seguo con interesse le vicende venezuelane. L'opposizione, che poi opposizione non é dato che ha la maggioranza parlamentare, viene castigata dal potere esecutivo che in sintesi é quello che realmente comanda. Il paese é alla fame. Manca tutto. Quest'oggi all'uscita di unsupermercato c'era un gruppetto di venezuelani che raccoglievano cibo e medicinali da mandare in patria. Poiche il governo ed il presidente del paese dove abito ha stretti legami di salda amicizia (son unos iguales) non tollera questa raccolta e sistematicamente interviene la Policia Nacional. L'ultina porcata che ha fatto quel tamarro di Maduro é stata quella di annullare la raccolta di firme per il referendum che avrebbe dovuto dimetterlo. Referendum regolarmete previsto dalla costituzione.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 25/10/2016 - 00:27

E' andato per capire come mai il comunismo porta a così tanti disastri. In economia non ci azzeccano una mazza. Eppure è un paese ricchissimo il Venezuela. Coi proventi del petrolio dovrebbero stare tutti bene, invece vanno in Colombia (te la raccomando) per cercare cibo. Assurdità. Ma loro sono capaci di andare oltre. Il giro dell'America latina Il Papa l'ha fatto, ha consultato tutti i capi di stato con la falce e martello stampata o tatuata in testa, tant'è che con quello della Bolivia si è scambiato un crocifisso proprio a forma di falce e martello. Poi innocentemente si chiede : ma perchè mi danno del comunista?

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 25/10/2016 - 00:33

Segue: Maduro, che notoriamente si formato politicamente nella Cuba di Castro, mal sopporta qualsiasi tipo di dissenso e mette in atto trabochetti di ogni tipo per inficiare qualsiasi iniziativa dell'opposizione. Che poi opposizione non é perché ha la maggioranza degli scranni nel congresso, ma non conta un ciufolo, dato che il potere esecutivo comanda e dirige il paese a suo piacimento. E' una dittatura. Punto. E quell'uomo di bianco vestito, essendo notoriamente di idee di sinistra, dará ragione a Maduro. Del popolo venezuelano, oppresso ( ci sono centinaia di prigionieri politici) affamato, senza medicine non gliene puó fregar di meno.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 25/10/2016 - 00:47

Bene, bene, fra socialisti ci si intende.

nunavut

Mar, 25/10/2016 - 02:34

Il denaro speso in opere da megalomane(Chavez. Quando il petrolio riportava fior di quattrini invece d'investire o risparmiare elargiva aiuti agli altri stati di sinistra del Sud America ed ora si trovano con le "braghe" di tela.

papik40

Mar, 25/10/2016 - 04:17

Questo accade a chi vuole intraprendere la strada del socialismo di stampo bolscevico che perfino la Russia ha abbandonato! Il dittatore venezuelano un nome una garanzia MA DURO davvero!!

Martinico

Mar, 25/10/2016 - 06:07

Uno dei paesi più ricchi di materia prima del mondo, ridotto alla fame a causa di politicanti corrotti e maledetti. Venezuela primo paese al mondo di produzione del petrolio...Venezuela e non Emirati Arabi. Eppure, per i politicanti di un certo orientamento, la spartizione della povertà deve essere per tutti. Tranne la loro.

DIAPASON

Mar, 25/10/2016 - 07:53

Chissa come si saranno salutati ?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 25/10/2016 - 09:49

un summit degno dei piu' grigi convegni al politburo di antica memoria sovietica

evuggio

Mar, 25/10/2016 - 17:00

E' rimasto commosso dal dono ricevuto di Cristo "inchiodato" su falce e martello?