Parigi, bufera per l'annuncio razzista: "Non si affitta ai neri"

Brutto episodio nella banlieu parigina: un'agenzia immobiliare espone un cartello che discrimina gli affittuari di colore rispetto ai bianchi

Qualcuno ricorderà gli annunci tristemente famosi della Torino degli anni Cinquanta: "Non si affitta ai meridionali". Da allora sono passati sessant'anni, ma a Parigi è ancora possibile vedere cartelli, in un'agenzia immobiliare, in cui si specifica che l'appartamento in affitto "non è disponibile per i neri".

In un'agenzia immobiliare di Levallois-Perret, nella periferia nordoccidentale della capitale francese, è stato appunto esposto un annuncio per l'affitto di un trilocale "riservato ai francesi e indisponibile per i neri". Xenofobi e razzisti, al punto da suscitare l'indignazione dei passanti, che di fronte a quell'annuncio esibito in vetrina con tanta impudenza hanno deciso di protestare.

A novembre è arrivato un primo tweet di denuncia. Dopo qualche settimana, poiché il cartello non veniva rimosso, l'utente del web ha taggato alcuni importanti quotidiani parigini, sollevando un'enorme polemica.

L'agenzia Laforet, che aveva esposto l'annuncio, ha subito presentato le proprie scuse e il responsabile Laurent Balestra, "sotto choc", ha comunicato che l'impiegato responsabile della gaffe razzista ha già perso il proprio posto di lavoro.

Commenti

giancristi

Mer, 28/12/2016 - 18:06

Ma io un appartamento mio non lo posso affittare a chi voglio? Questa gente spesso non solo non paga, ma danneggia anche l'appartamento. Certo, forse era meglio non dirlo nel cartello, ma la sostanza non cambia!

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 28/12/2016 - 18:20

sarebbe stao meglio scrivere NON AFFITTIAMO AI TERRORISTI chi voleva capire avrebbe caito

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Mer, 28/12/2016 - 18:34

L'agenzia riferisce le richieste dei propri clienti. E ognuno affitta a chi desidera. Ma se si fosse scritto che non si affittava a persone di pelle chiara, ci sarebbe stato lo stesso clamore?

paco51

Mer, 28/12/2016 - 18:58

E' normale io non affitto ai neri. io non lavoro per gli inglesi. Tifo per i Tedeschi, quelli di allora.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 28/12/2016 - 19:03

---sta francia cattivona----dopo averli colonizzati per secoli nei loro paesi di origine---ora li omaggia persino con questi cartelli di stima---

Ritratto di acroby

acroby

Mer, 28/12/2016 - 19:27

Avanti così. Basta con questa stupida sudditanza rispetto a chiunque non sia caucasico e cristiano

potaffo

Mer, 28/12/2016 - 19:40

Ma chi se ne frega anzi ben venga! E'un dato di fatto che i posti che pullulano di negri diventano ghetto, non è colpa nostra è tutta loro!

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Gio, 29/12/2016 - 02:57

fino a prova contraria ognuno ha il diritto di affittare a chi cavolo vuole , o no ?

swiller

Gio, 29/12/2016 - 06:08

Ognuno è libero di affittare a chi vuole se non vuole neri avrà le sue ragioni.

Algenor

Gio, 29/12/2016 - 09:07

"Xenofobi e razzisti, al punto da suscitare l'indignazione dei passanti, che di fronte a quell'annuncio esibito in vetrina con tanta impudenza hanno deciso di protestare." Dopodiché gli stessi passanti benpensanti ed indignati, rifiuteranno di affittare i propri appartamenti agli africani, inventando scuse con cui proteggere la proprua ipocrita facciata antirazzista, oppure abbandoneranno il proprio quartiere se diventa troppo "diversificato", inventando ulteriori scuse.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 29/12/2016 - 11:08

sono razzista anche io che non compro frutta non italiana?

routier

Gio, 29/12/2016 - 20:17

Una tempesta in un bicchier d'acqua. Forse è sbagliato scriverlo in pubblico ma rimane il fatto incontestabile che per perfezionare un contratto di affitto bisogna essere d'accordo in due: il locatore ed il locatario. Tutto il resto serve solo per fare sterile polemica.