Parigi vende i lucchetti dell'amore per aiutare i rifugiati

La capitale francese mette in vendita i lucchetti legati dagli innamorati ai ponti sulla Senna: il ricavato di centomila euro andrà ai campi profughi della città

La capitale dei romantici mette in vendita i lucchetti dell'amore per aiutare i rifugiati. No, non stiamo parlando di Venezia ma di Parigi.

L'amministrazione della Ville Lumière ha deciso di destinare ai campi profughi cittadini i proventi ricavati dalla vendita del milione di lucchetti incatenati negli anni ai vari ponti sulla Senna dalle coppiette di innamorati.

La moda è diffusa ormai da molti anni: una coppia si reca su un ponte - fra i più famosi Ponte Milvio a Roma - lega un lucchetto alla balaustra e getta la chiave fra i flutti, "sigillando" così per sempre il giuramento d'amore.

In diverse città europee questa tendenza ha creato vari problemi strutturali, con casi in cui i lampioni sono addirittura crollati sotto il peso delle catene d'amore.

Insomma, i lucchetti erano decisamente troppi: un anno e mezzo fa il Comune di Parigi ne ha rimossi un milione, per un peso totale di 65 tonnellate. Ora chi lo desidera potrà acquistarne quanti crede: dall'amministrazione della capitale francese stimano che se ne possano ricavare addirittura centomila euro. Un bel gruzzoletto, che verrà destinato ad alleviare le sofferenze dei richiedenti asilo che soggiornano in città.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Dom, 11/12/2016 - 16:50

STANNO RASCHIANDO IL FONDO DEL BARILE... poi venderanno anche il barile

Cheyenne

Dom, 11/12/2016 - 17:40

matti peggio dell'italia

ziobeppe1951

Dom, 11/12/2016 - 18:37

Ma..a Parigi non ci sono più i clochard?

blackindustry

Lun, 12/12/2016 - 00:33

Imbecillita' senza limite, se la giocano con gli italiani che "non respingono" e che ci impongono la dittatura dell'accoglienza...