Party a base di prostitute e cocaina. Un lord inglese inchiodato dal Sun

Dopo lo scandalo ha rassegnato le dimissioni. Un filmato messo online dal tabloid lo inchioda

John Sewel in un fotogramma del filmato pubblicato dal Sun

Nella vita pubblica è il garante per l'applicazione dei regolamenti della House of Lords britannica e l'uomo che presiede le sedute della Commissione. In quella privata, secondo il Sun, un uomo che non disdegna sesso a pagamento e droga.

Il popolare tabloid inglese ha messo nei guai John Sewel, 69enne dignitario della Camera alta ed ex alleato chiave di Tony Blair, pubblicando un video che lo ritrae in compagnia di una serie di donne presentate come prostitute e intento a sniffare polverina bianca da strisce preparate sul seno di una di loro.

Il festino di cui scrive il Sun sarebbe avvenuto in un appartamento in affitto bloccato al centro di Londra, dove Sewel vive. Il lord avrebbe staccato un assegno da 200 sterline per pagare droga e prostitute - o almeno una parte del dissoluto party -.

Il video pubblicato dal tabloid mostra il lord girare a faccia in giù una foto della moglie Jennifer prima dell'arrivo delle "ragazze" coinvolte nel festino. Non si tratta, peraltro, del primo caso in cui Sewel finisce al centro del mirino. Tra il 2001 e il 2010 avrebbe incassato rimborsi dalla Camera per più di 400mila sterline, salvo lamentarsi di recente per le 1000 sterline al mese che gli costa l'appartamento londinese, a fronte di un taglio dei rimborsi per l'alloggio.

Dopo la pubblicazione del filmato, Sewel ha rassegnato le sue dimissioni. Sembra improbabile che la sua carriera politica possa riprendersi dallo scandalo.

Commenti

robertit2002

Dom, 26/07/2015 - 17:09

in Italia siamo messi peggio messun parlamentare vuole fare i test immaginate in che mani siamo

roberto.morici

Dom, 26/07/2015 - 18:13

Che indiscreti questi giornalisti inglesi; fregarsene così tanto della privacy!

pilandi

Dom, 26/07/2015 - 18:52

qui il nano non si è dimesso neanche dopo una condanna

corto lirazza

Dom, 26/07/2015 - 21:17

invece al nostro ex ministro democristiano, la cocaina gliela passava la mutua, perchè gli faceva bene...

claudioarmc

Lun, 27/07/2015 - 07:19

Mio Dio un liberal puttaniere e drogato, che strano

eureka

Mar, 28/07/2015 - 08:38

È' per questo che vogliono liberalizzare la droga, buona parte dei politici sono i primi ad usarla