La pasionaria anti-scuole private iscrive figlio a college esclusivo

Bufera sulla baronessa Chakrabarti, astro nascente della sinistra britannica: "Non sono ipocrita, io vivo in una bella casa come è per molti di noi a sinistra. Lo sarei se non facessi nulla per i miei vicini senzatetto"

C’è un caso che sta letteralmente spaccando la sinistra inglese e sta coprendo d’accuse di ipocrisia e incoerenza il partito laburista di Jeremy Corbyn. Shami Chakrabarti, membro della Camera dei Lords nonché astro nascente dei labour, è finita nell’occhio del ciclone. Perché, dopo essersi fatta paladina della lotta per l’uguaglianza scolastica e contro il sistema “selettivo” (e a pagamento) dell’istruzione britannica (da lei bollatto addirittura come "segregazionista") ha iscritto il figlio a un prestigioso college di Londra, roba da 18mila sterline all’anno.

È esploso il putiferio. Le accuse, concentriche, arrivano da ogni lato. Dai conservatori che mettono alla berlina l’incoerenza della Chakrabarti che invece di dar l’esempio finisce per cedere al tanto criticato sistema e segna il figlio nelle scuole vip, fino ai militanti stessi del labour e all’opposizione interna a Corbyn che non ha digerito la decisa virata a sinistra impressa dal segretario. Da qualche giorno il dibattito sta incendiando la politica inglese e, adesso, ha preso la parola la diretta interessata.

La Chakrabarti, intervenuta in televisione a Itv, s’è difesa a spada tratta rigettando le accuse di ipocrisia: “Non sono ipocrita perché tento di far del mio meglio per assicurare un futuro a mio figlio. Sì, è vero. Vivo una vita comoda e privilegiata. Vivo in una bellissima casa e mangio bene. Ma non posso essere definita ipocrita se i miei vicini sono senzatetto invece ricorrono alla mensa dei poveri. Lo sarei se non provassi a far nulla per migliore la loro situazione".

La polemica innescata dalla Chakrabarti riguarda le critiche al sistema scolastico che assicura privilegi futuri a coloro i quali sono in grado di frequentare scuole costose che assicurano una preparazione migliore. E adesso, la polemica rischia di travolgerla.

La Chakrabarti, che vanta il titolo di baronessa, è stata nominata “pari” ad agosto tra le polemiche perché scrisse un report sull’antisemitismo nel Partito laburista considerato, dai gruppi ebraici, come un frettoloso tentativo di nascondere il problema.

Commenti

killkoms

Mar, 11/10/2016 - 11:47

i compagni degli altri,ugualmente ipocriti!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 11/10/2016 - 11:57

Gli inglesi hanno perso il lume della ragione, ne vedremo delle belle.

giovauriem

Mar, 11/10/2016 - 11:58

questa fa l'indiana come tutti i senza dio (di qualunque dio)per che non va a dare un occhiata nel suo paese d'origine ?

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 11/10/2016 - 12:14

Solite storie di sinistroidi,comunistardi!!

Maura S.

Mar, 11/10/2016 - 12:31

Che c'è di strano, non fanno così anche i nostro comunisti italiani???

geronimo1

Mar, 11/10/2016 - 12:32

Mi raccomando , lady...... Non fate come faccio, fate come dico..... Anche da noi e' cosi'.....

cgf

Mar, 11/10/2016 - 13:16

mi ricorda tanto Sant'oro e la figlia iscritta ad una sQuola, pardon, établissement d'enseignement privé

Duka

Mar, 11/10/2016 - 13:21

E' normale in Italia sarebbe una fanatica del PCI,PDS,DS,PD.

krgferr

Mar, 11/10/2016 - 13:34

Sono un liberale ed ho subito le regole di "una" morale con il disagio con cui ci si rassegna ad una medicina amara riconoscendone, cioè, l'ineluttabilità. Ma che i "Progressisti" tentino, come fanno di solito una volta sì e l'altra pure, di impormene due, una per sé ed un'altra per quelli che intendono educare, mi risulta francamente insopportabile. Saluti. Piero

luna serra

Mar, 11/10/2016 - 14:06

anche in Italia è cosi

semelor

Mar, 11/10/2016 - 14:07

I sinistri pensano, compagni si, ma fessi no! I nostri figli li mandiamo alle scuole private perché quelle pubbliche sono piene di Professori......comunisti! Difendono la scuola pubblica però i loro figli, attori, divi, intellettuali, politici ecc.., Finocchiaro, Melandri, Bertinotti, Santoro, Fioroni ex ministro pubblica istruzione e non mi dilungo, li mandano a prestigiose scuole private. Con girotondi e urla "La scuola pubblica non si tocca è il nostro futuro" . Vergognatevi della vostra ipocrisia!

routier

Mar, 11/10/2016 - 15:17

Che gran parte degli abbienti siano anche degli emeriti ipocriti non è mica una novità. La coerenza e l'etica non si acquistano con il titolo nobiliare.

Andrea De Benedetti

Mar, 11/10/2016 - 15:35

Perche` meravigliarsi e` una cosa comune. In Italia basti ricordare dove andava a scuola la prole della Compagna Finocchiaro,tanto per fare un nome.

killkoms

Mar, 11/10/2016 - 15:35

chi si ricorda una manifestazione (al chiuso) radicalchic a milano,in chiave anti silvio? tra gli altri prese parola un ragazzotto,che ovviamente parlè di scuola,e difese la scuola pubblica,dando addosso alle sovvenzioni alle paritarie!peccato che dopo si seppe che il ragazzotto (figlio di un'avvocatessa che lavorava per cdb) era "allievo" dio un prestigioso istituto scolastico "privato" milanese,,!

uberalles

Mar, 11/10/2016 - 15:38

Come tutti i sinistri, predica bene e razzola male...Poi ha una certa somiglianza fisica con la Boldrini, non promette niente di buono

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 11/10/2016 - 15:50

é come i sinistri italiani; tutti conto la scuola privata e, poi, i figli nelle scuole private

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 11/10/2016 - 15:53

Una differenza c'è, la almeno si scandalizzano ancora per queste/i ipocrite/i, da noi non più, è un cosa scontata da non farci caso, anzi, chi rimarca questi fatti è un povero ingenuo che non ha capito nulla della vita. I veri furbi e vincenti della razza italica fanno così.

eglanthyne

Mar, 11/10/2016 - 16:00

La Sora baronessa con questi sproloqui più che astro nascente mi pare un astro . . .

ziobeppe1951

Mar, 11/10/2016 - 16:38

Oramai è acclamato che a difendere la classe operaia vi è rimasta la destra

Happy1937

Mar, 11/10/2016 - 17:36

La sinistra al caviale e' ormai una caratteristica dell'Europa dissennata.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 11/10/2016 - 17:45

Come sempre, i sinistri. predicano bene e razzolano male. Guai a contraddirli, vogliono sempre aver ragione. Beoti. E più son ricchi, più sono sinistri. E i morti di fame italiani, pensando che difendano loro, li idolatrano questi radical chic, venduti al miglior offerente.

steacanessa

Mar, 11/10/2016 - 18:28

C'era una volta la Gran Bretagna.

Anonimo (non verificato)

Cheyenne

Mar, 11/10/2016 - 18:59

i sinistri sono uguali in tutto il mondo sono tutti ricchi o arricchiti e criticano chi lo è dopo duro lavoro. Trump è cattivo sostanzialmente perchè di dx e ricco, clinton che riceve finanziamenti dall'arabia saudita cioè dal paese più arretrato e criminale del mondo è bravo è amante del popolo. Ma non capirò mai perchè, a parte quelli che ci mangiano, moltissima gente vota a sx.

Cheyenne

Mar, 11/10/2016 - 19:01

E' normale in Italia sarebbe una fanatica del PCI,PDS,DS,PD dice giustamente Duka, ma dimentica e seguace del neopapà nichi e della sboldrina presidenta.

123214

Mar, 11/10/2016 - 19:21

egualitarismo in veste straniera e sinistra. la signora mi pare poco britannica.

fifaus

Mar, 11/10/2016 - 21:29

ipocrisia pura

Ritratto di gangelini

gangelini

Mar, 11/10/2016 - 21:49

Predicare bene, razzolare male, il solito gioco ipocrita dei sinistri. La coerenza non è il loro forte e come risultato l'etica sociale dei cittadini si scoglie come la neve al sole.

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Mer, 12/10/2016 - 09:03

che coerenza grandiosa !!