Paura intercettazioni, telefoni usa e getta per i politici tedeschi

Il timore di essere "spiati" è stato alimentato dalle recenti rivelazioni sugli ascolti da parte della Nsa americana del cellulare di Angela Merkel

I politici tedeschi hanno paura di essere intercettati. Un timore fondato ed alimentato dalle rivelazioni sugli ascolti da parte della Nsa americana dei cellulari di Angela Merkel e di altri esponenti politici di spicco. Così, i teutonici cambiano abitudini. Di fronte al rischio di essere "spiati", i politici ed alti funzionari tedeschi utilizzano sempre più spesso, in occasione di trasferte all'estero, Cina, Russia, ma anche Stati Uniti, cellulari usa e getta, che vengono eliminati dopo il rientro. A riferirne è oggi il settimanale Der Spiegel, ricordando che moltissime agenzie di sicurezza, negli ultimi anni, hanno messo in guardia i governi riguardo il rischio legato ai cellulari ed alle intercettazioni, consigliando l'utilizzo di apparecchi usa e getta. Ovviamente nei cellulari vanno trasferiti soltanto i dati necessari per il viaggio. Nulla di più.

"Ci sono chiari segnali che indicano che le persone stanno diventando più sensibili su questo tema", ha indicato una fonte dei servizi di sicurezza al settimanale tedesco. Anche se non si tratta di una tendenza universale: il ministro degli Esteri Frank-Walter Steinmeier e quello dell'Economia, Sigmar Gabriel, sarebbero partiti recentemente per le loro visite rispettivamente a Cuba e in Cina con i loro cellulari.

Commenti
Ritratto di SAXO

SAXO

Dom, 19/07/2015 - 11:40

a chi vogliono prendere in giro,se sono i vassalli dei nordamericani numero 1 in Europa questi mangicrauti piegati a 90 gradi.

frabelli1

Dom, 19/07/2015 - 12:19

Con tutte queste App realizzate per gli smartphone, possibile non ci sia un gruppo capace di realizzarne uno dove la conversazione venga codificata, quindi solo gli interlocutori sarebbero in grado di comprendersi? Basterebbe mettere un rumore di fondo molto forte che viene annullato quando si inserisce un codice. Questo è un esempio ovviamente

agosvac

Dom, 19/07/2015 - 13:30

Ma se i tedeschi non avessero niente da nascondere, perché preoccuparsi di essere intercettati??? Ovviamente c'è il problema della privacy, ma se la privacy vale per loro dovrebbe valere per tutti, anche per un certo Berlusconi che è stato più che intercettato per svariati anni, anche dai servizi segreti tedeschi!!!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 19/07/2015 - 14:32

Bello, i nostri alleati, anzi padroni, che ci spiano. Poi il cattivo e' Putin.