Il Pentagono per un guasto al database perde 12 anni di indagini

Un guasto al database del Pentagono rende illeggibili tutte le investigazioni, le eventuali azioni intraprese ed i ricorsi, così come le richieste in base al Freedom of information act

Dati, indagini, prove e deposizioni relative a 100 mila indagini, comprese frodi fiscali ed abusi sessuali, registrate dal 2004 ad oggi, sono irrecuperabili a causa di un malfunzionamento nel database principale.

L’Air Force non può più fare riferimento all’archivio della banca dati per un guasto non identificato. Militari ed ingegneri della Lockheed Martin, società responsabile dell’efficienza del database, non sono stati in grado di stabilire le cause del malfunzionamento né di recuperare le informazioni contenute nell’archivio. La situazione è così grave da aver costretto l’Usaf a richiedere il supporto degli esperti in sicurezza informatica del Pentagono e dei privati. Lockheed Martin, si legge nella nota stampa dell’Air Force, ha immediatamente attivato una squadra di sicurezza che ha cercato di risolvere il problema per due settimane, senza successo, prima di notificare la perdita dei dati.

“I nostri esperti hanno fatto il possibile, ma non sono riusciti a recuperare i file. Stiamo chiedendo il supporto dei privati”.

Il Case Tracking System

Il Pentagono non crede possa essersi trattato di un attacco esterno o di un incidente intenzionale, anche se nessuna opzione è al momento scartata. Ad essere stati corrotti e quindi illeggibili, sono i file del Case Tracking System, sistema automatizzato di archiviazione che raccoglie l’intera documentazione relativa alle denunce presentate all'Ispettorato generale dell’Air Force. Illeggibili tutte le investigazioni, le eventuali azioni intraprese ed i ricorsi, così come le richieste in base al Freedom of information act. Il database contiene anche le deposizioni delle indagini del Congresso. Tutti i file archiviati dal 2004 ad oggi, sono andati perduti anche se in alcuni casi si spera nel backup locale delle sedi periferiche dove hanno avuto origine le indagini.

"L'Air Force ha avviato un'immediata indagine per determinare la gravità della perdita e le possibili ripercussioni".

Commenti

agosvac

Mer, 15/06/2016 - 14:15

Incredibile!!!!!!! E questa gentaglia si è assunta, di sua sola volontà e senza chiederlo a nessuno, l'onere di guidare il mondo intero????? Forse, prima, dovrebbero essere in grado di guidare sé stessi.

esse50

Mer, 15/06/2016 - 14:32

Adesso ,come al solito, diranno che sono stati i Russi.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 15/06/2016 - 14:58

MA FARE UN BAKE UP IN MODO DA AVERE DEI DATA BASE DI SCORTA NO ?! INCREDIBILE NEGLIGENZA. E NELL'ERA DI OMBAMA NATURALMENTE LUI NON HA NULLA DA RIDIRE NE PROVVEDIMENTI DA PRENDERE.

blackindustry

Mer, 15/06/2016 - 23:07

Guardacaso con Obama presidente, hanno perso immensi dati per la lotta al terrorismo musulmano. Che casualita'...