Pizza gratis a vita in cambio di un tatuaggio: la campagna di Domino's

L'iniziativa offriva 100 pizze gratis all'anno per un secolo ai clienti che avessero tatuato sul proprio corpo il dado rosso e blu. Gli utenti hanno risposto in massa

Un tatuaggio in cambio di una fornitura di pizza gratis a vita. È l'ultima campagna pubblicitaria lanciata in Russia da Domino's Pizza. Una trovata che ha avuto così tanto successo da venire bloccata dopo appena cinque giorni dal lancio.

Lo scorso 31 agosto la filiale russa di Domino's Pizza ha lanciato la campagna pubblicitaria su VKontakte, il social network più popolare del Paese. L'iniziativa offriva 100 pizze gratis all'anno per un secolo ai clienti che avessero tatuato sul proprio corpo il dado rosso e blu, simbolo della società.

Secondo quanto comunicato dalla compagnia, per poter beneficiare dell'offerta bisognava farsi tatuare il logo e publicare l'immagine online. E i russi non si sono fatti attendere e hanno risposto in massa imprimendosi su tutto il corpo il logo della catena americana di pizzerie.

Le foto richieste pubblicate hanno spinto la compagnia a imporre delle regole: "solo i primi 350 partecipanti" avrebbero potuto usufruire delle pizze gratuite e "la dimensione minima del tatuaggio (fatto su parti visibili del corpo) doveva essere di 2 cm di lunghezza". Ma nonostante questo, in cinque giorni l'offerta si è conclusa e ora i 350 utenti potranno mangiare pizza gratis a vita.