Jeb Bush attacca: "Trump non è un vero conservatore"

Scambio di video tra i due candidati repubblicani. Per Bush il miliardario è un democratico travestito

Manca oltre un anno alle presidenziali Usa ma la lotta all'interno del partito repubblicano per la nomination presidenziale è più agguerrita che mai, soprattutto tra Jeb Bush e Donald Trump. I contendenti repubblicani hanno lanciato due video per cercare di screditare l'avversario. Il primo ad iniziare è stato il magnate newyorchese che in un video accusava Bush di essere stato troppo tollerante con gli immigrati clandestini. Il governatore della Florida ha pensato bene di rispondere con un altro collage che dimostra come Trump sia in realtà un "democratico travestito".

Nel video viene riproposta una vecchia intervista in cui il miliardario diceva apertamente di "identificarsi come democratico". Non solo. In altri pezzi si vede Trump elogiare l'azione di Hillary Clinton come segretario di Stato soprattutto nel gestire i rapporti con l'Iran. Aspetto, questo, in netta opposizione con i conservatori, che da sempre contestano l'accordo sul nucleare. Altra posizione democratica di Trump sarebbe il suo sostegno alla riforma sanitaria dell'amministrazione Obama.

"Se si esamina lo stato di servizio di Trump è chiaro che lui sta con i democratici", ha raccontato Bush ad alcuni giornalisti della Florida. Al momento Donald Trump è in testa ai sondaggi con oltre il 26 per cento delle preferenze mentre il fratello minore dell'ex presidente George W. Bush è molto indietro fermo al 9,5 per cento delle preferenze. Dopo questo scambio di video l'appuntamento è per il prossimo dibattito tra aspiranti repubblicani, il 16 settembre in California.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 03/09/2015 - 13:30

Trump può sempre presentarsi per i Democratici. Così se vince manda a casa i clandestini, ma se perde almeno toglie voti alla Clinton e fa vincere Bush.

cicocichetti

Dom, 12/06/2016 - 22:55

da notare che la parola Democratico in America è diventata praticamente un insulto