Le prime foto della SAS in Siria

Fin dalle prime fasi del conflitto contro lo Stato islamico, il governo inglese ha schierato diverse unità Sas e dello Special Boat Service

La BBC ha ottenuto le prime foto delle forze speciali britanniche in Siria. Gli operatori, probabilmente dello Special Air Service, sono stati immortalati a bordo di fuoristrada 4x4 Al-Thalab, durante un pattugliamento lungo il confine tra Siria ed Iraq. Secondo la BBC, le forze speciali inglesi sarebbero operative nella base di Al Tanaf del New Syrian Army. Le fotografie, specificano dalla BBC, risalgono allo scorso giugno, ma sono le prime che riguardano i reparti speciali di Londra in Siria. Sappiamo che fin dalle prime fasi del conflitto contro lo Stato islamico, il governo inglese ha schierato diverse unità SAS e dello Special Boat Service. Lo scorso maggio, il governo britannico ha dato carta bianca per tutte le operazioni in territorio nemico proposte dallo Special Air Service. Missioni condotte esclusivamente dagli operatori dei reparti speciali, autorizzati dai governi ad ingaggiare il nemico. Soltanto due mesi fa, infine, le forze speciali britanniche sono state autorizzate alle incursioni tramite procedura HALO, lancio in alta quota con apertura ritardata, nelle zone nemiche, dai C-17 della RAF.

Lo Special Air Service in Siria

Ritornando alle foto della BBC. I soldati inglesi sembrerebbero assumere un ruolo difensivo, lungo il perimetro della base di Al Tanaf, a bordo dei loro LRPV, long-range patrol vehicle. Gli Al-Thalab sono veicoli progettati per la sorveglianza a lungo raggio, ricognizione e pattugliamento delle frontiere in un terreno notoriamente duro, caldo e difficile. Basato sullo chassis del Toyota LandCruiser 79, il fuoristrada prodotto dalla Jordan Light Vehicle Manufacturing, può trasportare abbastanza cibo, acqua, munizioni, armi e carburante per un pattugliamento di dieci giorni. E’ solitamente equipaggiato con una mitragliatrice da 7,62/12,7 millimetri o un lanciagranate automatico da 30 millimetri. Nelle foto pubblicate dalla BBC, sono chiaramente visibili fucili di precisione, mitragliatrici pesanti e missili anti-carro. In una nota del New Syrian Army, che trae la maggior parte delle sue reclute della provincia di Deir Ezzor, si conferma “lo speciale addestramento ricevuto dai partner americani e britannici”. Stiamo anche ricevendo – continuano nella nota dal New Syrian Army – armi ed equipaggiamento dal Pentagono, così come completo supporto aereo. Il New Syrian Army si oppone sia allo Stato islamico che al presidente Bashar al-Assad.

Commenti

blackindustry

Mar, 09/08/2016 - 20:34

Anche gli incursori italiani hanno carta bianca, si si... per muovere un camioncino devono avere il permesso dal ministro degli esteri...