Al Qaeda al fianco dell'Isis: "Tutti uniti contro Obama"

Primi raid Usa contro l'Isis: colpiti obiettivi vicino Bagdad. Hagel: "Colpiremo i lori santuari in Siria". SOSTIENI IL REPORTAGE

Abu Bakr Al Baghdadi, in una rara immagine che lo ritrae in moschea a Mosul

Contro l'Isis, l'Occidente ha promesso una lotta "con ogni mezzo necessario". E oggi alcuni caccia americani hanno condotto i primi raid contro i jihadisti a sudovest di Bagdad, in quello che un funzionario della Difesa ha definito l’inizio di un intensificarsi delle azioni contro lo Stato islamico in Iraq.

I raid americani sono stati lanciati per difendere le forze irachene sotto attacco ed è la prima volta che vengono condotti vicino alla capitale da quando è iniziata la campagna militare americana contro l’Isis nel Paese, l’8 agosto scorso. Non è stato precisato il luogo degli attacchi, né che tipo di postazione sia stata colpita. La scorsa settimana il presidente americano Barack Obama aveva annunciato che una campagna estesa, incluso l’autorizzazione di raid in Siria, cercherà di "far retrocedere e, in definitiva, distruggere l’Isis".

"Colpiremo i santuari dell’Isis anche in Siria", ha detto il capo del Pentagono, Chuck Hagel, al Senato americano, ribadendo che gli Usa non coopereranno col regime di Bashar al-Assad. Il capo di stato maggiore, Martin Dempsey, ha aggiunto che se dovesse fallire la coalizione, l'utilizzo di truppe a terra non è da escludersi. Il Dipartimento di Stato ha però poi ribadito quanto detto da Obama, secondo cui le truppe non avranno un ruolo attivo nei combattimenti.

Mentre cresce il fronte anti-Isis, anche i miliziani del Califfato trovano alleati. Le branche maghrebine (Aqmi) e yemenita (Aqpa) - fedeli al capo di al Qaeda Al Zawahiri, che è invece critico nei confronti dell'Isis - hanno lanciato un appello ai "fratelli mujaheddin in Iraq e nel Levante" perché si uniscano "contro la campagna dell’America e della sua coalizione diabolica".

Cresce intanto l'attenzione su Papa Francesco: "Bisogna garantire la sicurezza del Papa ovunque, perché credo che possano cercare di colpirlo durante i suoi viaggi o anche a Roma", ha detto l'ambasciatore iracheno presso la Santa Sede Habeeb M.H.Al Sadr a Qn, "Perché ci sono membri dell’ Isis che non sono arabi ma canadesi, americani, francesi, britannici e anche italiani. Non sono a conoscenza di fatti specifici, di progetti operativi. Ma quanto dichiarato dai terroristi dell’autoproclamato Stato islamico è chiaro. Loro vogliono uccidere il Papa".

Commenti
Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 16/09/2014 - 12:02

...Grazie USA per quello che fai per questa "vecchia" Europa addormentata. Ci voleva l'ambasciatore iracheno e non già le nostre Istituzioni preposte a dirci che membri dell'Isis sono anche in Italia.

Ritratto di Gelsyred

Gelsyred

Mar, 16/09/2014 - 13:02

Notare il silenzio assordante del paese più forte d'Europa, la Germania. Noi siamo delle marionette e vabbè, ma i tedeschi non fanno niente contro questi fanatici tagliateste. Cose da pazzi, questa è una Europa che fa ridere.

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Mar, 16/09/2014 - 13:34

Quando si chiamava "Primavera Araba", erano alleati. Ora che l'hanno chiamata ISIS, la combattono. Almeno per la vocazione badogliana, l'Italia è il faro del mondo.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/09/2014 - 14:50

MUSULMANI MODERATI DOVE SONO? Lo chiedono in tanti. Se esistono, dove sono? perché non si fanno sentire? La risposta è semplice: sono qui, sono intorno a noi. Lavorano, alcuni pagano anche le tasse. Hanno bar, ristoranti, pizzerie. Fanno altri lavori. Sono tanti, guardatevi le statistiche. Sono da noi, in Francia, in UK, in Germania, in Olanda, negli USA. Sono ovunque. E vivono tranquilli. Se fossero i "tagliagole" che qualcuno insiste a citare nei suoi deliri, a quest'ora le nostre città sarebbero un inferno da film post-apocalittico. Avete idea di quanto sia facile far saltare una metropolitana, un treno, un traghetto, una nave da crociera? Avete idea di quanto sia facile far saltare un'autocisterna carica di benzina contro un qualsiasi edificio sensibile, una scuola, un tribunale... Come è stato una volta a Londra e Madrid. Se davvero i musulmani fossero quegli esseri diabolici che tanti descrivono, nelle nostre città non ci sarebbe più pace. E allora forse è il caso di ridimensionare le nostre paure. Sono passati 13 anni dalle due torri, 10 anni dall'attentato di Madrid, 9 da quello di Londra. Questi attentati sono stati eventi singoli, non si sono ripetuti. Segno che le comunità locali a tutto pensano meno che ad organizzar attentati. Inutile parlare di cellule dormienti ed amenità simili. Se i nostri islamici fossero davvero così facilmente reclutabili dagli organizzatori del terrore, sai che inferno sarebbero le nostre scuole (ricordate Beslan), i nostri teatri (ricordate Dubrovka) ecc ecc ecc. Oppure, se volete, gli organizzatori del terrore hanno strategie diverse e centellinano gli attentati in base a loro particolari alchimie. Penso infatti che se l'ISIS volesse, avrebbe decine di ostaggi da massacrare (come fa senza troppo scandalo con le popolazioni locali) a catena di montaggio, invece di aspettare giorni e giorni. Sembra che tutto venga orchestrato secondo accurate strategie mediatiche. Oppure, e qui godono gli appassionati dei complotti internazionali, qualcuno vuole realizzare lo stato di guerra permanente di orwelliana memoria. Comunque, ai tanti acuti analisti di qui, vorrei ricordare, o chiedere: dov'erano i moderati di qui quando si scatenò la follia brigatista negli anni 70/80? Forse che i moderati sono riusciti ad andare oltre la marcia dei 40'000? Forse che si sono mobilitati per combattere, strada per strada, contro BR & C? Come voi ben sapete, la gente che lavora, pensa a lavorare. Ed è piuttosto allergica alle mobilitazioni. Lo sanno i nostri bottegai, ragionieri, contabili, artigiani, industriali ecc ecc. Schiena curva, zitti e lavorare. E allora è molto facile capire che anche nel mondo islamico esista una "maggioranza silenziosa", gente che pensa a migliorare la propria vita e quella dei loro cari.

Solist

Mar, 16/09/2014 - 15:04

si però vogliamo vedere i conigli incappucciati sventrati

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 16/09/2014 - 15:25

Strategia significa scegliere gli amici e capire chi sono i nemici, ma l'occidente è "senza strategia". Eppure, prima di darsene una, bisogna capire Obama di quale religione è. Infatti fatti è evidente che parteggi per l'Islam. Dunque vi sono dei motivi per essere preoccupati per l'incolumità del Papa. Infatti il grande statista italiano che aveva rappacificato la Cristianità con l'Islam fu obbligato a furia di tradimenti, calunnie, complotti, attentato sanguinario e cospirazioni varie a fare un "passo indietro. Il premier islamico fu addirittura barbaramente ucciso. Ovviamente si tratta di Berlusconi e Gheddafi, operatori di pace.

claudio63

Mar, 16/09/2014 - 15:42

Salrandazzo: non so se ha letto i miei commenti, ma anche io sono alla disperata ricerca di una leadership dei musulmani moderati. Non politica, ma culturale, e ne so qualche cosa visto che mia moglie e' iraniana e di cultura musulmana. manca tuttavia proprio alla classe piu' secolare della cultura musulmana ( badi bene non ho detto araba) una guida che possa far concentrare gli sforzi per una chiara e netta precisa posizione dei molti contro pochi fanatici. e quei pochi fanatici hanno molti, moltissimi spalleggiatori, sopratutto in chi cerca di giustificare, proprio come " i ragazzi che sbagliano" di BR memoria ( faccio esplicito riferimento ai vari Capanna, Toni Negri, e vari ideologi e professoroni che hanno sempre giustificato una certa violenza delle piazze,purche di sinitra....). purtroppo la borghesia italiana non e' rappresentata se non da frange radical chic , dove fare anzi mandare a fare, la rivoluzione (nei salotti buoni di mamma') e'sempre stata la prima occupazione,. generalizzazioni a parte, rimane il fatto che manca ancora un punto di contatto tra la cultura occidentale / cristiana e quella medio orientale/ musulmana. le porte aperte, il mare nostrum, il buonismo ed il politically correct non mi sembra abbiano dato i risultati sperati, sopratutto perche manca , da parte occidentale,e sopratutto in italia, una forma di rispetto e anche di orgoglio per quello che si e' stato e si puo' essere. da noi la bandiera italiana viene sventolata solo quando la nazionale vince e la ferrari e' in pole position, per il resto il silenzio delle istituzioni per ogni cosa che riguarda lo stato e' terrificante, e vedasi ad esempio la triste e patetica vicenda dei due maro'. Non per la loro o meno provata innocenza, ma per il fatto che il governo non abbia saputo nemmeno impostare i propri elementari diritti per intavolare una trattativa decente secondo il semplice teorema che i propri militari vanno giudicati a casa propria... Dissento da feltri che nel suo provocatorio articolo suggeriva la deportazione di TUTTI i musulmani ( voglio pensare ad una provocazione giornalistica e non ad una sincera richiesta) Tuttavia se siamo nelle condizioni in cui siamo , penso sopratutto che sia anche colpa nostra perche non abbiamo piu' il rispetto che dovremmo per la nostra cultura e le nostre tradizioni. Lei infatti fa riferimento a persone e comunita' che, pur nel rispetto delle loro tradizioni si sono INTEGRATE nel nostro tessuto sociale, cosa che questi estremisti non hanno fatto perche e' stato dato loro fin troppo spazio nel nome di giochini politici e compromessi fin troppo evidenti. Per inciso, son anche io un emigrato, vivo e lavoro in Houston, Tx da oltre 20 anni, quindi le fatiche e gli sforzi per integrarsi in una comunita' e mondo culturalmente diverso dal tuo lo capisco per esperienza diretta.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 16/09/2014 - 15:57

Per non dire di quel sedicente filosofo che, come un ubriacone, saliva sui tetti a dare in escandescenze mentre affossava, assecondato da magistrati corrotti, la credibilità dell'Italia. Il tradimento, che probabilmente partì da Obama, l'unico capace di corrompere la Merkell, Sarcò, Napolitano e Cameron fu consumato a danno dell'Italia, che democraticamente aveva eletto l'ottimo Premier Berlusconi. Infatti dopo di lui solo governi fantoccio, tasse crisi, miseria... Ora, Berlu è uno statista planetario capace di rappacificare non solo la Russia e l'America, ma addirittura la Cristianità con l'Islam. Invece il suo infido superiore è tutt'oggi solo un vecchio paraculo.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 16:34

Gelsyred, per forza, con tutti i turchi musulmani che hanno in casa.

Ritratto di spectrum

spectrum

Mar, 16/09/2014 - 16:38

E' vero che l'america ha le mani sporche, poco da fare. Per rimediare sta facendo ancora troppo poco. Fa poco perche' fare di piu' costa, a un paese che doveva gia essere in default quest'anno. E anche perche' risulterebbe troppo ipocrita. Tuttavia, interverranno con piu peso, gia' si sa.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/09/2014 - 16:44

@claudio63, lei ha colto nel segno. Purtroppo la nostra classe politica (e dovrei estendere "nostra" a tutta l'europa o forse a tutto il mondo occidentale) si dimostra costantemente impreparata a tutto, integrazione multietnica compresa. I flussi migratori, che per loro natura sono inarrestabili, sono stati totalmente ingestiti, salvo sporadiche iniziative locali. Non riusciamo neanche a gestire gli arrivi a Lampedusa, figuriamoci l'integrazione. Poi, per carità, sono problematiche talmente complesse da far tremare le vene ai polsi. Non sono un conoscitore del mondo islamico, come tanti qui pensano di essere. Ma so per certo che non esiste, come nel mondo cattolico, una struttura gerarchica con un capo riconosciuto. Il mondo islamico è una costellazione di varianti, a cominciare da sciiti e sunniti, quasi sempre in lotta fra di loro. Un po' come le varie declinazioni cristiane soprattutto nei secoli scorsi. Difficile che possa affermarsi una posizione egemone con cui confrontarsi ed intavolare un dialogo. Difficile che possa affermarsi una posizione moderata coordinata, credibile. I moderati, per loro natura, se ne stanno nel loro, e sono insofferenti ad ogni forma organizzativa. Mi premeva però abbozzare una risposta a tutti coloro che postulano l'esistenza di un Islam compatto, comunque aggressivo, comunque pronto ad azioni terroristiche. Che poi è quel che ci preoccupa. Finché si sbranano fra di loro (vedi la quasi decennale guerra Iran -Iraq) poco ci cale, salvo appoggiare l'una o l'altra parte in base alle esigenze del momento, generando poi vari mostri come sottoprodotto. Ci svegliamo solo quando viene messa in discussione la nostra tranquillità. Vorrei far notare, per inciso, che quando appoggiamo l'una o l'altra parte in uno dei vari conflitti, generiamo implicitamente una spaventosa serie di morti di cui non ci arriva alcun eco, se non flebile flebile. Comunque il dato di fatto è che la grandissima maggioranza degli islamici nel mondo, circa un miliardo, sono gente tranquilla che si fa i fatti suoi come tutta la gente di tutto il mondo. I rompiscatole sono sempre, ovunque, pochi e pericolosi. Ma noi, nella nostra miopia, siamo sempre specialisti nell'appoggiare il rompiscatole che al momento ci sembra utile, dimenticando che poi, regolarmente, da Saddam in poi, diventerà ingombrante e molto, molto rumoroso.... Grazie per il suo intervento molto preciso e condivisibile.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 16/09/2014 - 16:56

Si, si Salrandazzo... mi hai convinto. Ce lo sapremo ridire al primo attentato che ci sarà qui in Italia eh? Scommetti che poi verrà fuori che l'attentatore o gli attentatori erano bravissime persone, che salutavano sempre, gentili, educati e pitipin e pitipan? A lei (e quelli come lei) evidentemente piace vivere con persone che quando arriva loro il fogliettino con scritto ciò che devono fare per essere musulmani, lo fanno senza porsi tutti i problemi che si porrebbero dei non musulmani. Ne riparleremo...

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 16/09/2014 - 16:56

scassa martedì 16 settembre 2014 In USA hanno avuto ,recentemente,come presidente ,il re delle noccioline ,il re delle scrivanie (sotto) e adesso ilre dei Droni,che colpiscono solo quelli vestiti di nero . Da noi ,Gennarino o spione,fa sapere che dall'America stanno partendo container pieni di tute bianche direzione ...proprio la ! So perfettamente che il mio e' un post cretino,ma auspico ,per il bene comune ,che un Obama non sia mai più eletto !!!!!!!!!!!!!scassa.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 16/09/2014 - 16:56

E' INIZATA LA GUERRA SANTA E IL GOVERNO ITALIANO NON DICE NULLA, ASSENTE INGIUSTIFICATO.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 17:03

salrandazzo, pensavo fossi più razionale ma noto che ti picchi di fare il logico guardando l'orticello di casa tua. Qui si parla di una religione i qui dogmi di fede sono la violenza in nome di Allah. Sei uno di quelli che devono constatare di persona l'efficacia del tritolo di uno shahid? Orbene, hai citato gli attentati ma solo l'ignavia ti fa dire che sono casi isolati. I sunniti e gli sciiti si scannano dalla morte di maometto e l'islam NON progredisce a causa della sua religione. Ti tranquillizza sapere che c'è una religione esplosiva con la miccia corta che basta un imam fanatico a trasformare il tuo amico musulmano in un carnefice di innocenti? Non ti basta la vicenda dei vignettisti danesi con una fatwa sulla testa per offesa al profeta che vivono in clandestinità e ogni tanto un fanatico musulmano prova ad ammazzarli? Non ti basta la taglia sulla testa Di Rushdie di Magdi Allam, di souad Sbai o le botte prese da Andy Luotto? Non ti bastano le offese al papa per il discorso di Ratisbona? Che cosa ti manca per capire, un salafita che ti picchi? Io sono stato minacciato direttamente, assieme a tutti gli italiani, da dei funzionari di Gheddafi. Il buongiorno per una settimana è stato, vi ammazzeremo tutti. Ma non vedi l'esodo biblico di quei poveracci che annegano quotidianamente a centinaia nel Mediterraneo? Scappano DALL'ISLAM, se non l'hai ancora capito.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 16/09/2014 - 17:08

Altra cosa Salrandazzo. Lei sostiene che i musulmani si fanno i fatti loro ecc ecc... forse le sfugge che ogni giorno, ogni santo giorno, muore un cristiano ogni 5 minuti e, guarda un po', per opera di quei famosi musulmani. Lei per caso sa di musulmani uccisi da cristiani ogni 5 minuti a causa della loro religione? I musulmani sono una piaga con la quale i nostri avi, dal 600 in avanti, si sono sempre dovuti confrontare ed hanno dovuto sempre respingere. La Spagna li accolse a braccia a perte e poi dovette fare 300 anni di guerra per cacciarli, vada a leggersi cosa combinarono i musulmani dal 600 al 1096 (anno della prima Crociata). Cerchiamo di non fare gli avvocati dell'ideologia criminale musulmana per favore, io temo di più la Sua/Vostra propaganda inconsapevole dell'islam che gli islamisti stessi. Loro per nostra fortuna, sono i peggiori sostenitori della loro stessa causa, la loro forza sono i convertiti che diventano estremisti per farsi accettare, per dimostrare di essere buoni musulmani e quelli che, senza capire il pericolo intrinseco della folle ideologia (per me non è religione) musulmana come Lei ad esempio, vengono a raccontarci di un islam moderato che non esiste e non può esistere, perché, qualora non lo sapesse, chi non si attiene in maniera stretta alle regole dell'islam è cosniderato apostata e quindi passato per la spada. Studi le prodezze dell'islam dal 600 ai giorni nostri e poi vedrà che tutto questo "buon umore" Le passerà come passa a chiunque sia dotato di un minimo di grano salis.

giovauriem

Mar, 16/09/2014 - 17:09

si capisce bene che gli usa e l'europa,lasciano vivere questi pidocchiosi musulmani per loro tornaconto,ma ogni pazienza(e tornaconto) ha un limite,basta! e schiacciateli tutti,i mezzi non mancano

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/09/2014 - 17:14

@claudio63, a proposito di integrazione, vorrei sottolineare un aspetto a cui accenna anche lei. L'assurda propensione di certa sinistra a "calare le brache" davanti ad alcune pretese che arrivano da parte islamica-immigrata. Parlo del crocefisso, e della celebrazione del natale, del presepe, dei canti natalizi ecc ecc. Tenga presente, tanto per chiarezza, che io ho forti simpatie di sinistra e sono un non credente. Ma penso che se decidiamo di togliere il crocefisso lo dobbiamo fare per nostre istanze laiche, non perché possa essere "offensivo" per le altre religioni. Non ammetto, a nessun costo, che un simbolo religioso possa essere offensivo per il credente di un'altra religione. A me personalmente non è mai piaciuto come simbolo religioso, ma questi sono fatti miei. Non ammetto che uno possa immigrare nel mio paese e pretendere che io debba togliere i miei simboli, che mi piacciano o meno. Se invece uno mi chiede "senta, visto che ormai i fanciulli musulmani sono in numero non più trascurabile, che ne dice di affiancare un simbolo musulmano, tipo la mezzaluna, al vostro crocefisso?" allora si, la cosa mi sembrerebbe ragionevole. O decidiamo di togliere tutti i simboli, ma lo decidiamo noi cittadini italiani, o li mettiamo tutti, tante quante sono le religioni realmente presenti in quella aula/scuola. Discorso analogo per la celebrazione del natale. Fa parte delle nostre tradizioni, perché dobbiamo metterci a pecora ed accettare di mutilare la nostra cultura perché potrebbe "dar fastidio" ad altre culture in arrivo? Capirei se nella celebrazione del nostro natale ci fossero sfumature anti-islamiche. Allora il problema si porrebbe. Ma noi celebriamo la nascita del Cristo, che fra l'altro mi pare che sia accettato come profeta anche nella cultura islamica. Perché vergognarsi? Perché non celebrare? Devo ammettere che l'idiozia è equamente distribuita a tutte le latitudini politiche, da destra a sinistra. Quella che io, con molte contraddizioni, considero la mia parte politica, non è scevra da comportamenti che non esito a definire idioti ed autolesionisti. Offriamo il fianco a molte critiche da destra che non sono del tutto pretestuose.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/09/2014 - 17:24

@Loudness 16:56. Dio non voglia che lei abbia ragione, sono pronto a ricredermi. Parlo di ciò che vedo qui ed ora. E non solo in Italia. Io viaggio spesso in UK, e di musulmani li ce ne sono molti di più che in Italia. E sono tutti gente normale, alcuni buoni lavoratori, altri criminali, come ovunque. Ce ne sono stati anche alcuni che hanno sbroccato (come è stato da noi in italia al tempo delle bombe, piazza fontana, bologna, italicus ecc ecc). Hanno sbroccato ed hanno messo le bombe nella metro. Da noi le hanno messe nella stazione, sul treno, in piazza. Ed erano italiani cristiani (per quel che sappiamo). E neanche di sinistra, per quel che sappiamo. Per cui può anche succedere che un musulmano "italiano" prima o poi decida di fare il botto. Questo non sposta il problema. Una bomba è una bomba. E se è islamica non fa più male di una bomba fascista. Quel che conta è il grande numero. Non è che in italia, siccome alcuni italiani presumibilmente cristiani hanno messo le bombe, si siano presi tutti gli italiani cristiani e si siano deportati. O si sia fatta una campagna contro gli italiani cristiani. A dire il vero non li abbiamo neanche davvero trovati, ma questa è un'altra storia. E allora, se dovesse malauguratamente esserci una bomba italo-islamica, che facciamo, incolpiamo tutto l'islam? Dai..... Se davvero gli islamici italiani volessero farci del male, e che ci vuole? Come dicevo prima, chiunque saprebbe fare una bomba artigianale per devastare un qualsiasi vagone della metro, treno, traghetto, scuola, teatro ecc ecc. Non lasciamoci prendere dal panico.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mar, 16/09/2014 - 17:25

Ora si spiega perche' il Sen Mc Cain, avversario presidenziale di Obama, si trovava in piacevole conversazione con Al Baghdadi l'anno scorso (le foto sono dappertutto). Stava preparando un regolamento di conti interno, sulla testa, letteralmente, del resto del mondo.

Libertà75

Mar, 16/09/2014 - 17:31

@salrandazzo, è vero, ha ragione lei, questa è tutta brava gente che bussa alle porte dei loro vicini di casa per convincerli a convertirsi, se si rifiutano mandano il malcapitato direttamente difronte all'altissimo. Lei ha già deciso di passare all'islam quando busseranno alla sua porta?

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 16/09/2014 - 17:34

Loudness, ciao babbeo, hai mai calcolato quanti cristiani muoiono al minuto per mano di cristiani?

Fab73

Mar, 16/09/2014 - 17:34

Gianfranco Robe, ma cambiare spacciatore???

mila

Mar, 16/09/2014 - 17:36

@ Aspide 007 -Grazie USA per quello che fai per questa vecchia Europa addormentata? Ma se sono proprio gli USA che hanno aizzato e foraggiato gli estremisti islamici nel Medio Oriente, specie in Siria, dove, con la scusa di bombardare l'ISIS, si preparano a colpire ancora i governativi di Assad (come accennato nell'articolo)

nerinaneri

Mar, 16/09/2014 - 17:36

l'isis al-qaeda putin i bananas...tutti insieme appassionatamente!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 17:36

Se invece uno mi chiede "senta, visto che ormai i fanciulli musulmani sono in numero non più trascurabile, che ne dice di affiancare un simbolo musulmano, tipo la mezzaluna, al vostro crocefisso?" allora si, la cosa mi sembrerebbe ragionevole.. E qui e' l'errore Solrandazzo. L'islam non è una religione ma una ideologia teocratica totalitaria che annichilisce l'io individuale per un ordine da formicaio, dalla culla alla tomba per ogni aspetto della vita. E' il nazismo in versione religiosa. Non per niente i Fratelli Musulmani dicono che l'Islam o è politica o è nulla. Infatti l'Islam non produce nulla, nè socialmente nè culturalmente ne scientificamente nè tecnologicamente. Parassita il resto del pianeta con la pretesa di essere la migliore società creata da dio. Non c'è spazio per i lumi nell'islam.

Gaby

Mar, 16/09/2014 - 17:36

Mussulmani moderati? Ci sono solo per rompere le balle e chiedere moschee. Allora tutti fuori dall'Europa a calci in culo. Tornino nei loro paesi di fogna. E quelli che arrivano per mare ? Tutti indietro a nuoto. E se si affogano faranno cibo per i pesci.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 16/09/2014 - 17:37

salrandazzo, è inutile che ci provi col ragionamento, questi babbei commentevoli (commentatori vomitevoli) sono solo dei cacasotto e con lo sfintere anale stretto non riescono a far funzionare le sinapsi...

Ritratto di salrandazzo

Anonimo (non verificato)

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Mar, 16/09/2014 - 17:37

Possibile che le potenze occidentali non riescano a debellare questi selvaggi ? Come fanno quei taglia gole a tenere in scacco le nazioni piu' potenti della Terra ?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 16/09/2014 - 17:38

@salrandazzo, Lei è una persona razionale che ragiona con la testa, e io sono con Lei. Però non pensi di convincere quelli come Loudness, loro ragionano con la pancia. Si sono convinti che non esiste l'Islam moderato perché odiano tutti i musulmani, e non li vogliono in Italia, imbeccati anche da cattivi maestri come Allam e la Fallaci. Purtroppo questo tipo di cultura temo che ci porterà ad un drammatico e cruento scontro di civiltà, che è già in atto.

Fab73

Mar, 16/09/2014 - 17:38

Gianfranco Robe, ma cambioare spacciatore?

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 16/09/2014 - 17:39

@Libertà75, non mi risulta che in italia, francia, UK, Olanda, germania ecc ecc ci siano casi di cristiani che, avendo rifiutato di convertirsi, siano stati mandati "all'altissimo". Hanno già bussato alla sua porta?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 17:39

salrandazzo, è al corrente che gli islamici ci hanno già provato in Italia e, gurdacaso, le autorità parlano sempre del caso isolato e irripetibile come fa lei?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 17:42

Sniper, ma è ovvio. Al Baghdadi è un agente CIA sotto copertura per fottere il caro Obama. Palese, Contento ora?

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 16/09/2014 - 17:48

Nel 39 esistevano i nazisti moderati. E tutti a trattare e prendere atto delle annessioni. Poi si è vista la moderazione, 5 milioni nei forni. Oggi la storia si ripete.

comase

Mar, 16/09/2014 - 17:54

atomiche a go go! senza pieta' queste bestie vanno sterminate tutte.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 17:57

Caspita Solrandazzo, ha la solidarietà dei Dhimmi del forum, quelli con lo sfintere aperto e accogliente. Onestamente, siccome non credo che lei sia così sprovveduto perchè mente nel minimizzare il Londonistan, i paesi inglesi in mano alla shaaryia, lo strupro etnico fatto per anni da una banda di magrebini nei confronti di minorenni inglesi e della situazione esplosiva olandese dove gli autoctoni emigrano sotto l'avanzata dell'Islam? Veda di informarsi, prego.

mila

Mar, 16/09/2014 - 17:59

@ Galaverna -Al Baghdadi non e' li' per fottere Obama. La politica di Obama stesso favorisce l'integralismo islamico, con il quale l'America si e' alleata in funzione antirussa fin dai tempi dell'Afghanistan. Probabilmente l'integralismo islamico si sarebbe sviluppato lo stesso e ci aggiunge molto di suo quanto a crudelta', ma cosi' e' diventato piu' pericoloso.

vince50_19

Mar, 16/09/2014 - 18:02

Isis è una "costola" di Al Qaeda, naturalmente meglio organizzata e sovvenzionata (dall'Arabia, Iran?), ergo dire che sono accomunate, oltre che avere intese collaborative in Libia, nell'odio contro il "satana d'oltre atlantico" mi pare più che ovvio. Questi vanno monitorati con molta attenzione perché sono particolarmente pericolosi. Al_fanover, se ci sei alza il dito mignolo del piede sinistro..

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 18:06

liberopensiero77, meglio dhimmi che morti? Ma la mi dica. caro liberopensiero, è l'occidente che segue i versetti della spada scritti nel corano? E' dall'occidente che si imbarcano i fuggitivi per approdare nella sponda africana? Voi vivete su papalla e da lassù pontificate tranquilli tranquilli.

Giacinto49

Mar, 16/09/2014 - 18:11

Gent. Salrandazzo, i primi episodi di intolleranza al contrario stiamo già vedendoli da tempo. E dovrebbe trattarsi ancora di moderati. Il buonismo, la tolleranza, l'accoglienza senza limiti sono forse comodi da perseguire ma sarebbe giusto capire, prima, fin dove di vuole arrivare. Altrimenti finirà come nell'aneddoto del "riccio e la serpe".

Ritratto di Lua78

Lua78

Mar, 16/09/2014 - 18:22

salrandazzo vengono qui a lavorare e per imparare un mestiere e poi fanno quel che fanno. la giovane dottoressina "inglese" di 22 anni fotografata con una testa mozzata in mano ne e' un chiaro esempio. eppure sembrava cosi' INTEGRATA...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 18:24

Caro Stenos, i comunisti sono sempre uguali a se stessi. Pure allora si chiedevano se valeva la pena morire per Danzica. Se era per loro la svastica dominerebbe il pianeta.

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Mar, 16/09/2014 - 18:25

Peccato: proprio ora che i peggiori danni li ha fatti.

Ritratto di Lua78

Lua78

Mar, 16/09/2014 - 18:27

aggiungo: chi dovrebbe lamentarsi di piu' precisamente la comunita' musulmana che si e' integrata (spesso a loro maniera) contro quei terroristacci tagliagole a tradimento! incece il nulla. come se fosse tutto ok. quindi no fino a quando non si muoveranno con una manifestazione contro i radicalisti del terrore, io continuo a non vedere moderazione alcuna.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 16/09/2014 - 18:28

riccio.lino.por... Ma diccelo tu quanti cristiani muoiono per mano di altri cristiani. Quando, dove e per quali motivazioni. Grazie

obiettore

Mar, 16/09/2014 - 18:39

Contro Obama mi unisco anch'io......

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 16/09/2014 - 18:48

Le guerre sevono a vendere le armi.Se poi con queste ci buttano giù il duomo di Firenze,beh,questo è un piccolo effetto collaterale.Con il morto c'è il bonus e raddoppi i punti.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 16/09/2014 - 18:54

Il problema maggiore sarà la gestione del confronto con al Qaueda ed Isis. Infatti, conoscendo il politicamente corretto di tutto l'occidente si correrà il rischio che se e quando cattureranno affiliati alle due organizzazioni terroristiche, ci sia il solito trattamento in guanti bianchi, con il soliti perbenisti stupidi che invocheranno umanità, leggi, rispetto eccetera. Purtroppo con simili belve l'unico trattamento valido è l'annientamento fisico. Non che questo risolverà tutto e subito, ma almeno si darà un po' di respiro fino a quando si ritroveranno, risolleveranno, riarmerenno. Alternativamente, se é vero che anche gli stati del golfo, parte araba, si sono coalizzati contro le due fazioni, consegnare i prigionieri a loro che ne disporranno secondo usi e costumi. Esperienza insegna un colpo di scimitarra, una testa che rotola.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Mar, 16/09/2014 - 18:56

(ieri) Persino Al Qaeda contro Is: "Risparmiate il secondo ostaggio inglese"......... (oggi) Al Qaeda al fianco dell'Isis: "Tutti uniti contro Obama"..... SONO CONFUSO!!!! SILVIO DIMMI COSA FARE!

claudio63

Mar, 16/09/2014 - 19:03

e come sempre, la discussione scivola sull'insulto e sulla volgarita'... finalmente uno spiraglio di luce con Salrandazzo, e Liberopensiero !!! posssiamo non essere d'accordo e ideologicamente diversi, ma i vari malpancisti e non faccio nomi per non sollevare vespai inutili, sono solo qui a ruttare insulti senza portare delle proposte concrete... Dissento unicamente sulla pericolosita della fallaci e di allam. hanno (aveva) tutto il diritto di esprimere le loro opinioni , tuttavia chi si affretta a tappare loro la bocca tramite insulti o prerogative di corporazione non fa che aumentare l'astio e il disaccordo. Devo dire che tendo a riconoscere nell'individualita' dei musulmani molta moderazione, tuttavia , concordo con il fatto che l'intero movimento religioso sembra nelle mani di pochi pazzi fanatici idioti. Che non ci sia nulla di positivo che la religione musulmana abbia portato al mondo mi sembra esagerato, pero' devo ammettere, dati alla mano, che negli ultimi 30 anni la politicizzazione della religione musulmana non abbia portato frutti positivi al mondo....vorrei sbagliarmi ma non credo. nota per stenos; nel 39 NON esistevano nazisti moderati. infatti quelli che avevano una linea piu' morbida (sic) furono bellamente messi fuori gioco dopo l'incendio del reichstag e la notte dei lunghi coltelli. sono comunque sempre a disposizione per avere, dati alla mano, fatti storici che contraddicano le mie affermazioni.

Ritratto di padania

padania

Mar, 16/09/2014 - 19:05

Prima mettono in ginocchio l'Iraq con un embargo che ha sterminato mezzo milione di bambini dicono - ma il numero è molto più alto - poi sterminano il popolo Iracheno - ora hanno creato e armato ISIS per bombardare le forze di Assad. USA ipocriti, pasticcioni, approssimativi, t@rroristi. Insomma PERICOLOSI!

Ritratto di padania

padania

Mar, 16/09/2014 - 19:06

Se a bombardare il mio villaggio, la mia casa, la mia famiglia è un vostro aereo telecomandato io ho una sola strada per difendermi caricarmi di esplosivo e farmi saltare in aria in una delle vostre metropolitane ma che sia zeppa - zeppa....

scipione

Mar, 16/09/2014 - 19:53

Questi criminali si autodefiniscono uno " Stato islamico " anche se qualcuno continua a dire che non sono islamici.

doctorm2

Mar, 16/09/2014 - 19:56

Il vero problema sta nel fatto che in Italia ed in Europa ci sono persone come SALANDRAZZO, che probabilmente credono in qnuello che scrivono. peccato che quando gli taglieranno la gola, non avrà più tempo per scrivere ancora. Ora, posso non condividere quello che SALANDRAZZO scrive, ma mi viene un pensiero: costui cosa è ? una persona con idee o un prezzolato dai musulmani e quindi un traditore della propria gente e cultura? Fino a quando avremo persone come lui e persone che pensano come lui persone e che credono quello che dice, per noi non ci sarà futuro e la nostra fine sarà molto veloce e sanguinosa. Nessuno ricorda la storia vero ? beh sarebbe meglio, ma molto meglio conoscerla prima di scrivere sciocchezze. Non esiste integrazione possibile coi musulmani , non esiste dialogo, l'unico modo è avere ognuno la propria terra e le proprie tradizioni e stare lontani, cos' si avrebbe la pace e nessuno penserebbe di scannarsi a vicenda. Ma quello che SALANDRAZZO nno capisce è proprio questo, per lui esistono gli "integrati", persone che lavorano per il bene della loro famiglia, ma che sono pronte a piantargli un coltello nella gola allaprima occasione. Vuole attendere quandoi l sangue scorrerà nelle s trade come fiume in piena-' allora vada a ripetere i suoi bei discorsi in qualche moschea, magari qualcuno lo ascolterà prima di sgozzarlo .

Ritratto di laghee100

laghee100

Mar, 16/09/2014 - 20:03

i loro santuari sono i pozzi di petrolio ! se non bombarderanno quelli, non otterranno niente !

acam

Mar, 16/09/2014 - 20:12

salrandazzo, Loudness, Mario Galaverna, claudio63 siete li a scrivere fiumi di parole che secondo me anche se storicamente e logicamente coerenti da ognuno die loro punti di Vista, non servono a una bene amata minchia, se non a soddisfare la vostra frustrazione mentre sbattete le dita sulla tastiera, il solo fatto che non habbiano un lieder carismatico ma solo uno stampato di riferimento che se poi lo ha scritto proprio quello che dicono loro é tutto da verificare, li rende pericolosi per me, per voi, per tutti quelli che stanno dalla Nostra parte non tralasciando per quella parte di cinesi che confinano con l'afganistan dovrebbero essere 1300 miloni perché 300 sono mussulmani. voi come me fate parte di popli naon ancora amalgamti mentre loro l'amalgama lo Hanno trovato nel libro verde che preciga di ammazzarci tutti. un certo magdi vi mette in Guardia che dovete mettervi d'accordo e difendervi. loro sono un miliardo e mezzo e noi un terzo, non sono minchioni che che voi ne pesiate, ma furfanti si

ghorio

Mar, 16/09/2014 - 20:24

La risposta è una sola . tutti uniti contro Al Quaeda e contro l'Isis. Naturalmente anche con truppe di terra.

Ritratto di aquila8

aquila8

Mar, 16/09/2014 - 21:06

Questi spettacoli fanno parte della startegia Divina per impietosire i popolini creduloni bue pecoroni,affinché si commuovano e sostengano i loro governati manovrati come marionette.E’ proprio vero che l’unico Dio esistente è quello gestito dai padroni del mondo:”America,Israe­le,Regno Unito,Vaticano”,la realtà dei fatti lo conferma.Dobbiamo congratularci con i Grandi Maestri Burattinai per essere stati molto bravi nel pianificare e gestire gli avvenimenti della Globalizzazione,prim­a nel fare le guerre mascherate in missioni di pace e adesso gestire le drammatiche notizie dovute alle conseguenze delle guerre fatte contro i mussulani dell’Iraq-Liia-ecc..­L’unica Nazione che non è ancora finita nel cos per colpa della Globalizzazione è la Russia e se non si sveglia subito farà la stessa fine,visto che è stata isolata e messa in un angolo come un cagnolino bastonato.Meglio subito una vera guerra mondiale che non ad altri 25 anni di teatrini di guerre mascherate.

Ritratto di aquila8

aquila8

Mar, 16/09/2014 - 21:06

Questi spettacoli fanno parte della startegia Divina per impietosire i popolini creduloni bue pecoroni,affinché si commuovano e sostengano i loro governati manovrati come marionette.E’ proprio vero che l’unico Dio esistente è quello gestito dai padroni del mondo:”America,Israe­le,Regno Unito,Vaticano”,la realtà dei fatti lo conferma.Dobbiamo congratularci con i Grandi Maestri Burattinai per essere stati molto bravi nel pianificare e gestire gli avvenimenti della Globalizzazione,prim­a nel fare le guerre mascherate in missioni di pace e adesso gestire le drammatiche notizie dovute alle conseguenze delle guerre fatte contro i mussulani dell’Iraq-Liia-ecc..­L’unica Nazione che non è ancora finita nel cos per colpa della Globalizzazione è la Russia e se non si sveglia subito farà la stessa fine,visto che è stata isolata e messa in un angolo come un cagnolino bastonato.Meglio subito una vera guerra mondiale che non ad altri 25 anni di teatrini di guerre mascherate.

antonioball73

Mar, 16/09/2014 - 21:33

mazinga e geek robo' contro goldrake e gli x man.la vostra descrizione dei conflitti mondiali e' quantomeno fumettistica...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 17/09/2014 - 00:38

Da certi commenti su queste pagine, molti incoscienti non hanno ancora capito la gravità della situazione. Sembrano scritti da alieni che vivono su un'altro pianeta. Siamo sotto attacco di una enorme massa di fanatici e loro ne parlano come si trattasse di un videogame. RAZZA DI IGNORANTI, NON SI TRATTA DI UNA GUERRA DI RELIGIONE MA DEL TENTATIVO DI DISTRUGGERE LA NOSTRA CIVILTÀ PER IMPORCI UN CALIFFATO ISLAMICO COME SCRITTO NEL CORANO. Una dittatura peggiore di nazismo e comunisma messi assieme. CONTINUATE A SCHERZARE STOLTISSIMI TRINARICIUTI LECCAPIEDI DEI MUSSULMANI.

gustavodatri@vi...

Mer, 17/09/2014 - 06:53

Tutti il mondo contro al qaeda e isis.Sono solo assassini.

vince50_19

Mer, 17/09/2014 - 07:49

salrandazzo - In merito alla risposta data a libertà 75 - 16/09/2014 - 17:39 - ha ragione: lo fanno solamente nella loro terra, al momento. D'altro canto per chi abbandona l'Islàm, un centro sunnita molto importante come l'università egiziana di Al Azhar, in materia è molto, molto chiara..

edo1969

Mer, 17/09/2014 - 07:56

Bene se si uniscono, risparmiamo bombe.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 09:08

@Mario Galaverna 17:03, io in realtà faccio di tutto per restare razionale in un contesto che mi pare stia diventando isterico. Estremismi di ogni segno sembrano prendere il sopravvento. Per restare razionale guardo le persone intorno a me, gli islamici con cui occasionalmente mi capita di lavorare. Le confesserò una cosa, spesso il loro modo di pensare non mi entusiasma, il loro modo di trattare le donne ecc ecc. Spesso, ma non sempre. Mi capita a volte di muovermi in ambiente medico internazionale, e mi è capitato di incontrare ai congressi medici musulmani con le loro signore. Ed erano persone quanto mai equilibrate, gentili, amorevoli verso la moglie. Le propongo il vecchio detto "non si può fare di ogni erba un fascio". E' chiaro che quando si mettono a contatto culture diverse c'è sempre qualche attrito. Ricordo il mio sconvolgimento le prime volte che, da Milano dov'ero nato, mi è capitato di andare in Sicilia a visitare (primi anni '60) la famiglia dei miei. Mi sembrava, allora, di essere arrivato in Burundi. Discorso analogo quando, negli stessi anni, mi capitò di passare dei mesi in Svizzera. Li i baluba eravamo noi, i milanesi caciaroni, disordinati, indisciplinati. Gli svizzeri ci guardavano con malcelato fastidio, anche solo a chiudere la portiera dell'auto sbattendola un po' troppo. Gli arabi, i magrebini, hanno usi e costumi diversi dai nostri che possono infastidire. Ma io continuo a dire che su un miliardo e più di musulmani nel mondo, i veri rompiballe (come sempre) sono una esigua minoranza. Ma che fanno un tale casino da occupare il palco mediatico e convincere le menti semplici che l'islam sia un monolita minaccioso. Dico quel che vedo. QUando cambierà il panorama, cambierò idea. Oggi vedo che i musulmani con cui vengo a contatto sono persone normali. Alcuni lavorano, altri delinquono, proprio come noi. Le fatwa sui vignettisti, Rushdie, Magdi Allam, Andy Luotto. Questa di Andy Luotto non la sapevo, ho cercato traccia, ma ho solo trovato il racconto dello stesso A.L. in cui non c'è traccia di islam. Ci sono calabresi, uomini tatuati, ma di Islam nessuna traccia. Trova l'intervista su antennaradioesse. Comunque quelli che lei correttamente elenca, sono evidentemente frutto delle frangie estreme. E quelli che scappano dall'africa sono per lo più islamici che scappano dalla guerra. Sa che non avevo mai sentito che scappassero dall'Islam? Il giorno in cui un salafita mi riempirà di botte, penserò che se le botte me le avesse date un italiano non sarebbero state più leggere. Il giorno in cui i salafiti violenti e prevaricatori saranno tanti da concretizzare le sue fosche previsioni, le darò ragione. Su una cosa sono d'accordo: il travaso di persone da quei paesi ai nostri dovrebbe essere più progressivo, la diluizione dovrebbe essere meno violenta. Altrimenti gli attriti fra culture diverse rischiano davvero di diventare pesanti. Ma, e su questo le do ancora ragione, i nostri governanti (Italia, europa, mondo occidentale) sono piuttosto distratti. Buona giornata Mario, stia bene.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 09:42

@Mario Galaverna, 17:36. Mario, a me pare che l'Islam possa essere declinato in varie maniere, da quelle più tranquille e tolleranti a quelle più estreme. Come il cristianesimo. Anche da noi ci sono persone che danno della bibbia una lettura integrale, e che vanno a selezionare quei versetti che parlano di violenza: Deuteronomio 17, da 2: "Qualora… un uomo o una donna… serva altri dei e si prostri davanti a loro,… farai condurre alle porte della tua città quell'uomo o quella donna che avrà commesso quell'azione cattiva e lapiderai quell'uomo o quella donna, così che muoia". Sapienza 14,9: "Perché sono ugualmente in odio a Dio l'empio e la sua empietà; l'opera e l'artefice saranno ugualmente puniti. Perciò ci sarà un castigo anche per gli idoli dei pagani," Deuteronomio 7, 5: "Ma voi vi comporterete con loro così: demolirete i loro altari, spezzerete le loro stele, taglierete i loro pali sacri, brucerete nel fuoco i loro idoli". E per quanto riguarda la donna, si vada a leggere Siracide 42 sulla bibbia cattolica. Un versetto a caso, (sono tutti terribili): Siracide 25,24: "Dalla donna ha avuto inizio il peccato, per causa sua tutti moriamo. Non dare all'acqua un'uscita né libertà di parlare a una donna malvagia". Ecc ecc ecc. Vede caro Mario, anche nelle sacre scritture alloggia, per chi le vuole leggere, l'intolleranza e la violenza. E infatti ci sono stati anche nella cristianità lunghi secoli di terrore. Un amico qui mi diceva di guardare alla spagna, che accettò gli islamici a braccia aperte e poi faticò 300 anni per liberarsene, dal 600 fino al 1000. Risponderei che i nativi del sud-america non hanno avuto questa fortuna: i cattolici arrivarono con C.Colombo, li sterminarono, e non se ne andarono più. Direi anche che le guerre di conquista sono guerre di conquista, e noi europei lo sappiamo bene. L'europa è stata in guerra continua, salvo poche pause, fino al 1945. Con qualche coda in Yugoslavia in tempi recenti. Alcune di queste guerre si ammantavano di motivi religiosi, ma erano sempre guerre di conquista. Non dovremmo sempre interpretare la storia ed il presente con i filtri ottici della intolleranza. Certo che per come descrive lei l'Islam, sembra quasi stia parlando del comunismo (odrine da formicaio ecc ecc.). Mi risolleva ricordare che K.Marx pensava lo stesso di tutte le religioni, cristianesimo in primis. E lei certo ricorda che Lutero rimproverava alla chiesa cattolica, fra le tante cose, anche di non voler tradurre la bibbia nelle lingue volgari, per evitare che il popolo capisse. La Chiesa doveva restare l'unico intermediario fra Dio e i credenti. Poi infatti Lutero tradusse la bibbia in tedesco. Le voglio dire, insomma, che la nostra (vostra) religione non è stata nei secoli meno violenta e intollerante dell'Islam, non ha fatto meno morti, meno persecuzioni contro gli eretici. Che la Bibbia non è meno violenta del Corano. Sarà per questo che io, personalmente, non nutro alcuna simpatia nè per gli uni (cristiani), e meno che meno per gli altri (musulmani), intesi come integralisti e fanatici.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 09:47

@Mario Galaverna 17:39 dice: "salrandazzo, è al corrente che gli islamici ci hanno già provato in Italia e, gurdacaso, le autorità parlano sempre del caso isolato e irripetibile come fa lei?". Hm.... Mario.... di cosa parla? Mi sono perso qualcosa? Forse di islamici che vanno casa per casa a convertire gli infedeli e sgozzare chi non accetta di convertirsi? Come facevano i cattolici con gli eretici? No, al momento non mi risulta che l'abbiano fatto da noi in Europa. In Africa le dinamiche sono decisamente diverse (Boko Haram). Sempre se ho capito bene il suo criptico riferimento.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 09:52

@Mario Galaverna 17:57. A proposito dei Dhimmi del forum, Mario, mi pare che lei stia perdendo il suo applomb inglese e stia scivolando nella volgarità nell'offesa personale nei confronti di queste persone parlando di sfinteri accoglienti. Non è da lei. Per quanto riguarda Londonistan ed amenità simili, ho ancora la sensazione che lei tenda a confondere una parte per il tutto.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 10:07

@doctorm2 19:56. La ringrazio per l'onore che mi fa dedicandomi un intero commento con il mio nome in maiuscolo. Non credo di meritare tanto. Mi piacerebbe essere un prezzolato, prenderei i soldi e me ne andrei alle maldive. Invece mi tocca stare qui a tirare la carretta. La storia, caro "doctorm2", occorre leggerla tutta. Scoprirà che la religione cattolica nei secoli è stata una delle più intolleranti, che ha massacrato eretici, ebrei, e vari popoli (veda i nativi in sudamerica), occupando un intero subcontinente e massacrandone gli abitanti. Io viaggio spesso fra l'Italia e la GB, e vedo tanti problemi, si, ma anche tante persone che lavorano e che non scannano i vicini. Poi, certo, quando uno vuole dimostrare le proprie tesi trova quelli che violentano le ragazze, quelli che uccidono la figlia che vuole vivere all'occidentale, quelli che si fanno saltare nella Metro. Ma di che percentuale stiamo parlando? E poi anche l'italia ha avuto la sua stagione delle bombe. Lei cosa dice, erano bombe cristiane? E tutti i cristiani italiani erano bombaroli? Mai generalizzare. Grazie per la sua cordialità

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Mer, 17/09/2014 - 10:44

Io, prima di intervenire, aspetterei che si dessero una bella sfoltita fra di loro.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 12:05

@claudio63, grazie per la disponibilità al confronto al di fuori degli steccati che cercano di erigere gli estremisti del forum. A volte ho la sensazione che alcuni abbiano una tale rabbia interiore che non aspettano altro che il momento per sfogarla, alcuni vomitando insulti, altri vaneggiando soluzioni sommarie "ammazziamoli tutti" del tutto irrealizzabili. Io per lavoro sono un tecnico di impianti industriali, di quelli che nei paesi "caldi" a volte vengono rapiti, tenuti in attesa di riscatto o passati per le armi. Per mia fortuna fino ad ora il mio lavoro mi porta solo in paesi occidentali, ma ci sono colleghi miei che purtroppo devono rischiare la vita nei paesi caldi. Per mia natura cerco soluzioni praticabili, lavoro con quello che ho. Nella mia mentalità a frasi sommarie tipo "ammazziamoli tutti" o "cacciamoli via tutti" rispondo "va bene, ma come?". Come disse Stalin: "il Papa? Quante divisioni ha?" rende bene l'idea. Per fare qualcosa occorre averne i mezzi. Oggi come oggi queste frasi, in italia, sono e restano solo pii desideri, quindi chiacchiere da bar. Per trasformarle in azione servono prima di tutto consenso politico e quindi voti. Questa circostanza pare ad alcuni del tutto irrilevante. Dicono "ammazziamoli tutti" senza pensare che questo loro sfogo è al momento del tutto irrealizzabile. A me piace fare ipotesi e piani che abbiano un minimo di possibilità di essere realizzati. Altrimenti si resta nel velleitario. Oppure nella programmazione di lungo respiro, su tempi lunghi. Ma questa non mi sembra gente da saper coordinare piani operativi di lungo periodo (neanche di corto, occhio e croce). Sparano verbalmente a zero ed è finita li.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 17/09/2014 - 13:34

Ieri ero nella metropolitana di Parigi. E i miei occhi vedevano uno spettacolo meraviglioso. L'80% dei passeggeri era costituito da immigrati o discendenti di immigrati. Soprattutto Magrebini e Africani neri. Solo il 20% era costituito da francesi tristi e immusoniti. Speriamo che presto si possa ammirare la stessa cosa nelle metropolitane italiane. Allah-W-Akhbar!

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 14:34

@Omar El Mukhtar, delle due l'una: o lei è un troll, un fake, uno che assume una identità fasulla per avvalorare le tesi più ferocemente anti-islamiche, o è uno di quei fanatici islamici di cui faremmo MOLTO volentieri a meno. Va bene che questo thread è ormai pressochè esaurito, altrimenti mi immagino il profluvio di "hai visto? Te l'avevo detto, sono tutti così" ecc ecc ecc. Comunque, dal mio punto di vista, lei ha perso un'ottima occasione per stare zitto.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 17/09/2014 - 15:35

@salrandazzo: lei pontifica un po troppo. Tanto per iniziare ho in odio la galassia Al Quaeda, Isis, ecc. Che molto spesso si comportano da perfetti cristiani (paolisti in verità) alle crociate. Il che non toglie che, da persona religiosa, io sono felice di una islamizzazione del mondo. Ovviamente senza alcuna forma di violenza o di costrizione (altrimenti che conversioni sarebbero?). Esattamente come recita il Santo Corano. Poi se a lei sta bene fare a meno anche di quelli come me affari suoi. Infine, e questo non ha nulla a che vedere con la religione, sono anche felice che i popoli colonizzati pian pianino si stanno riprendendo quello che l'imperialismo europeo aveva tolto. Tant'è che buona parte degli africani neri di cui parlavo non sono nemmeno mussulmani. Infine l'Allah-w-Akhbar finale voleva essere solo un ringraziamento per quello che ha permesso ai miei occhi di vedere nel "Metro Parisien". Ma molto probabilmente a un solone occidentale come lei deve essere parso un "grido di battaglia".

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 16:14

@Omar El Mukhtar, tutto dipende dal contesto, e sono certo che lei ha capito benissimo quale sia il contesto in questo forum. In una situazione in cui è faticoso, molto faticoso, portare una parola di tolleranza, lei arriva ed esalta l'80% di magrebini e neri in una metropolitana parigina, e poi si augura che lo stesso sia qui, vuol dire dare voce e forza alle argomentazioni di chi paventa una progressiva e "pacifica" invasione dei nostri paesi. Immagino che a lei non farebbe piacere vedere il suo paese progressivamente e pacificamente invaso da occidentali. Ogni paese dovrebbe poter mantenere la propria identità. O, al limite, poterla cambiare in modo fisiologicamente lento, in modo da dar tempo alla gente di abituarsi. Io, personalmente, non sarei felice di vedere, che so, il Marocco che si occidentalizza. Preferisco che il Marocco (ma qualsiasi altro paese del mondo) resta quel che è, con le sue caratteristiche culturali ed etniche. Un certo travaso è inevitabile, e c'è sempre stato. Nessuno si lamenta se qualche inglese arriva a stabilirsi in Italia. Ma se gli inglesi in massa arrivano da noi, la cosa diventa un tantinello delicata e fastidiosa. Quanto ai popoli colonizzati che si riprendano ecc ecc, mi può anche star bene. La colonizzazione di certi paesi è un'onta che sarà difficile sanare. Se lei ha letto qualcuno dei miei commenti, io sono uno di quelli che "racconta" l'invasione cattolica del sudamerica, e quella olandese del sudafrica. Ecc ecc. Ma questo non significa che sia desiderabile una controcolonizzazione. E infine, si, in questo contesto il suo Allah-w-Akhbar finale è proprio suonato come un grido di battaglia. Ripeto, analizzi il contesto. Sa, io penso che quando uno si trova a casa d'altri, debba avere la prudenza di capire qual è il linguaggio e la cultura del paese ospitante. E rispettarli. Altrimenti, allora si, arrivano quelli che gridano "cacciamoli tutti via". Cordialmente, il Solone di turno.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 16:50

@Omar El Mukhtar, vorrei aggiungere una cosa alla sua cortese attenzione. Lei mi dice "da persona religiosa, io sono felice di una islamizzazione del mondo". E allora forse a me manca quell'essere "persona religiosa". Perché a me piace, da questo punto di vista. Mi chiedo cosa sarebbe il Tibet senza Buddhismo, l'India senza Induismo, l'Italia senza Cattolicesimo, l'Arabia Saudita senza Islam ecc. Sia chiaro che parlo dal punto di vista culturale ed artistico. Ogni paese ha la sua faccia, e l'arcobaleno è bello perché ha tutti i colori. Pensi che noia sarebbe un arcobaleno solo verde o solo giallo!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 17/09/2014 - 17:04

Vede salrandazzo, quello che fecero gli occidentali era una colonizzazione imperialistica. Infatti, armi alla mano, si impossessarono di tutto massacrando le popolazioni locali. A me non sembra che siamo in presenza di una "contro-colonizzazione. Bensì a un fenomeno di "sostituzione". Faccia una piccola riflessione. In Italia negli ultimi decenni sono entrati tra i 6 e 7 milioni di immigrati. Eppure la popolazione della Repubblica Italiana non è aumentata nemmeno di una unità. In realtà quelli che lei definisce "contro-colonizzatori" stanno semplicemente occupando degli spazi sempre più vuoti. E questo non solo fisicamente ma anche culturalmente e religiosamente. Siamo in presenza di un processo "naturale", non voluto e non organizzato. E io ringrazio Dio di farmelo vedere.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 17/09/2014 - 17:07

salrandazzo lei si illude!!! In Italia non c'è affatto il catztolicesimo. Roba essenzialmente finita da tempo. Il che non toglie che NEL PASSATO ci sia stato e ha prodotto dei bei colori. D'altronde che sarebbe l'Italia senza la religione "greco-romana" o l'Egitto senza le religioni del tempo dei Faraoni. Ma non credo che lei voglia affermare che in Italia si sacrifichi ancora a Giove o in Egitto a Osiride!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 17/09/2014 - 17:58

@salrandazzo guardi che io e altri 120000 italiani, musulmani da sempre (in Sicilia come il sottoscritto) o convertiti al Santo Islam non siamo proprio ospiti di nessuno. Siamo proprio a casa nostra esattamente come i 30000 Israeliti. È eccezionale questa idea che ci possano essere cristiani palestinesi, cristiani indiani (come i pescatori uccisi dai due Rambò-Maro) ma che non ci possano essere Musulmani italiani per i Musulmani sarebbero esclusivamente degli immigrati e quindi ospiti!

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mer, 17/09/2014 - 18:31

@Omar El Mukhtar, non pensavo che con un nick così lei potesse essere italiano. Pensavo fosse libico, come il suo nick fa intendere. Ma non si stupisca. Io in vita mia non ho mai incontrato un italiano islamico. Non se la prenda, è solo questione di percentuali. Nessun intento discriminatorio. I numeri che ho io sono di 67'000 islamici italiani (Fonte Andrea Spreafico), non so quanti autoctoni e quanti di importazione. Ne consegue che l'incidenza è di 1/1000. Se anche fossero 1/500, capirà anche lei che la gente, me compreso, non è abituata a pensare in termini di islamici autoctoni. Buona serata.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 17/09/2014 - 19:21

I numeri per gli Israeliti sono ben più bassi (25,000?) eppure nessuno si meraviglia se si parla di "Ebrei italiani". E comunque corregga pure quel 67,000 a 110,000 e di importazione non ce n'è nemmeno uno. Tutti autoctoni. Altrimenti si parla di più di un milione.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 18/09/2014 - 23:52

# Omar El Mukhtar Non so cosa significhi questo suo pseudonimo però sicuramente non è il nome di un mussulmano seguace del corano. Lei è come quei comunisti che si sono messi la maschera di democratici. Però da come parlano e agiscono non riescono a nascondere le loro origini. Lei è soltanto un meschino fanfarone abbastanza trinariciuto.

claudio63

Lun, 22/09/2014 - 20:34

Omar, giungo solo ora a quasi una settimana da quest argomenti e , devo dire che le sue teorie, anche se ne dissento pienamente, sono interessanti. A parte la veemenza con la quale difende le sue ideologie ed il suo credo, del resto ne ha ben diritto essendo religioso e uomo di fede; rimane comunque il fatto che lei " dimentica" delle invasioni arabe del 10 e 9 secolo DC sulle quali le opere di imperializzazione su altre civilta' e paesi sono note. Questi flussi imperialistici di prevaircazione sono noti a tutte le civilta', ma questo non significa che una minoranza, per quanto decaduta e corrotta, come dice lei, debba sparire dalla faccia della terra senza ribattere. spiacente, ma io sono uno di quelli che non molla. E adesso venga , anzi MANDI, pure qualcun altro a sgozzarmi, perche gente come lei difficilmente si sporca le mani, ma lascia che gli altri facciano le porcate per poi, molto ipocritamente, vantarsi delle pie attitudini dei molti che nulla fecero per evitare qyuesta stupida guerra tra culture.